30.11.12

Gubbio-Nocerina 2-1: nell'anticipo Galabinov affonda i molossi nel finale.

La Nocerina affonda a Gubbio. 2-1 per i padroni di casa che vincono in rimonta grazie alla zampata finale di Galabinov. L’ex attaccante del Sorrento decide la gara e manda in depressione i molossi a 4’ dalla fine. Nel primo tempo è un’ottima Nocerina. La squadra di Auteri passa in vantaggio al 24’ con Corapi che manda in porta un bel cross di Daffara su cui Evacuo non riesce ad arrivare. La Nocerina rischia di servire il bis a stretto giro. Negro però è sfortunato quando il suo tiro becca il palo ed esce. Appena inizia la ripresa è una doccia fredda. Calcio d’angolo per il Gubbio, Galabinov di testa becca la traversa, sulla ribattuta è lesto Guerri che insacca alle spalle di Aldegani. Si divora due grosse occasioni il Gubbio, prima con Bazzofia e coi con Galabinov che al minuto 86 batte Aldegani, non perfetto, con un calcio di punizione dal limite.

Resport.it

Fava:"Non sono concessi passi falsi, arriverà anche il mio turno".

E' stato uno dei protagonisti della promozione la scorsa stagione timbrando per otto volte il cartellino dei marcatori e svolgendo soprattutto un indispensabile lavoro in attacco al servizio dell'intera squadra. Dino Fava, però, quest'anno dopo tredici gare, comprese quelle nella Coppa Italia di Lega Pro e in TIM Cup, è ancora a secco. "Dispiace non aver ancora segnato dopo tutte queste giornate. A dir la verità le occasioni sono arrivate ma sembra che la sfortuna non sia intenzionata a lasciarmi anche perchè se analizziamo occasione per occasione troviamo qualcosa di eccezionale tra super parate dei portieri ed effetti incredibili.

Nelle gare disputate finora mi è mancato soltanto il gol perchè credo di aver disputato buone partite mettendomi sempre al servizio della squadra. E' inutile nasconderci affermando che i gol non sono importanti per un attaccante. Adesso va così e non resta altro che continuare a lavorare con tranquillità e serenità. Ora sta giocando con maggiore continuità Girardi che sta facendo molto bene. Io aspetto con la massima tranquillità il mio momento allenandomi sempre al massimo e son sicuro che sfrutterò al meglio l'occasione che mi concederà il tecnico".  

L'attaccante di Sessa Aurunca dà uno sguardo al rush finale finale prima della sosta natalizia senza, però, distogliere l'attenzione dal prossimo avversario in campionato. "In estate è stata costruita una buona squadra che può ancora migliorare a livello di gioco. E' un dato che ci fa ben sperare per il futuro. Adesso dobbiamo pensare soltanto a raggiungere la quota salvezza per poi eventualmente fissare ad altri obiettivi. Adesso dobbiamo ripartire dopo la sosta che ci ha consentito di lavorare bene in vista proprio di questo rush finale. Si preannunciano partite molto importanti a partire già dalla sfida di domenica con l'Andria. Bisogna affrontarli con la giusta mentalità consapevoli che passi falsi non sono concessi in virtù della classifica ancora molto corta".
www.paganese.net

Andria, il neopres. Depasquale: "Costruiamo un progetto a lungo termine su mister Cosco".

Tanti i temi trattati nel corso della conferenza stampa di presentazione del passaggio delle quote societarie dell'A.S. Andria da Riccardo Fusiello a Francesco Depasquale. La stessa si è aperta con le parole di Fusiello: "Ho deciso, a malincuore, di cedere le mie quote a Francesco Depasquale con cui, sinceramente, mi sarebbe piaciuto collaborare però nella vita bisogna essere in grado di sapere mettere un punto definitivo sulle vicende e ripartire. Sono convinto che Francesco (Depasquale, ndr) farà bene perchè i propositi sono tutti positivi. Stamattina ho dato le dimissioni da amministratore unico, seppure ero stato nominato da pochissimo, perchè mi sembra giusto che Francesco (Depasquale, ndr) sia libero di inserire una sua persona di fiducia. Ho coperto l'intera fidejussione della famiglia Attimonelli, mentre per quanto riguarda il comitato se qualcosa dovesse andare storto, ma spero e mi auguro che tutto vada per il meglio, sono disposto a rispondere io personalmente anche per quella quota del comitato. Resto fidejussore come lo è stato Attimonelli sino all'altro giorno consapevole di aver ceduto la società, ma restando il primo tifoso di questa squadra. Io, insieme ai miei collaboratori, abbiamo fatto dei sacrifici incredibili per allestire la squadra in questa stagione e credo che abbia tutte le carte in regola per raggiungere gli obiettivi prefissati in quanto è guidata da un grande uomo, oltre che un grande tecnico, quale Vincenzo Cosco. Ogni singolo giocatore questa stagione è stato scelto minuziosamente e posso assicurare che quest'anno abbiamo 25 ottimi calciatori, oltre che grandi uomini. A questo punto della stagione sono convinto ci manchi qualche punto, ma sono altrettanto sicuro che ce li andremo a riprendere nelle prossime giornate. Per quanto riguarda il deferimento, non sappiamo ancora il responso, ma credo che, se necessario, bisogna ricorrere a tutti i gradi di giudizio perchè sono convinto di essere nel giusto avendo effettuato il pagamento entro il limite consentito". La palla passa poi al neo proprietario, Francesco Depasquale: "Avevo già intrapreso una collaborazione con Riccardo Fusiello qualche mese fa, poi per una serie di cose il nostro rapporto si è un po' raffreddato pur rimanendo amici, per fortuna siamo rimasti in contatto in questi mesi decidendo, così, di compiere questo passo importante solo qualche giorno fa. Ci metterò tutto l'amore, la passione e le disponibilità economiche in mio possesso però voglio che sia chiara una cosa. Le porte dell'Andria sono spalancate per eventuali imprenditori della città stessa che vorrebbero dare una mano alla causa, inoltre è molto probabile a breve l'ingresso di due-tre soci provenienti da fuori regione cercando, così, di rendere sempre più solida la compagine societaria. Abbiamo trovato uno sponsor importante da mettere sulle maglie, ovvero la Easy Living Group, società vicentina che si occupa di produzione di televisori e fotovoltaico. Per quanto riguarda la parte tecnica piena fiducia allo staff attuale con cui, insieme al direttore sportivo Torma, valuteremo tutte le opzioni utili per la prossima sessione di mercato prendendo, però, giocatori che vengano ad Andria per far fare un salto di qualità alla squadra altrimenti stiamo bene così. Per quanto riguarda l'allenatore, confermatissimo, noi non guarderemo i risultati nell'immediato perchè Cosco ha la mia piena fiducia e, anzi, inizieremo a costruire un progetto a lungo termine proprio partendo da lui. Vogliamo allestire una squadra giovane che, nel giro di 3-4 anni, possa puntare ad campionato diverso lottando per qualcosa di importante, ma è chiaro che adesso il nostro unico obiettivo è quello di raggiungere la salvezza il prima possibile. Gianluca Torma rimarrà al suo posto nel ruolo di direttore sportivo, a lui si affiancheranno alcune importanti pedine che saranno gli occhi societari in tutti i campionati dilettantistici italiani tra cui Antonio Criniti, Francesco Musumeci e Michele Delvecchio. E' proprio grazie ai giovani talenti da scovare creando, così, plusvalenza che dobbiamo riuscire a migliorare l'assetto finanziario della società per poter puntare, tra qualche anno, ad un campionato importante che una piazza come Andria merita".
Tuttolegapro.com

Irrompe patron Trapani sul mercato: "Ma pensiamo prima all'Andria".

Per centrare grandi obiettivi c’è bisogno del sostegno di tutti. E’ anche per questo, forse, che la Paganese alla vigilia della sfida interna contro l’Andria ha lanciato l’iniziativa ‘Tutti allo stadio’ per agevolare l’afflusso di supporters azzurrostellati al ‘Torre’.  La promozione prevede la riduzione del costo dei tagliandi per i settori curva (5 euro più 1 euro di prevendita) e distinti (10 euro più 1 euro di prevendita) punta a riempire l’impianto cittadino in un momento di particolare importanza per la truppa di Grassadonia. Mentre la città si prepara a rispondere nel migliore dei modi al messaggio lanciato dalla proprietà, la squadra ieri si è ben disimpegnata nel test amichevole contro il Marcianise (superato per 7-1). Ancora assente Marruocco che difficilmente sarà disponibile per il match con l’Andria, il tecnico azzurrostellato ha potuto constatare l’ottimo stato di forma del reparto avanzato (Orlando, autore di due reti, Caturano, Fava, Girardi, Neglia e Tortori con un gol a testa).  Intanto nella giornata di ieri la proprietà tramite il patron Raffaele Trapani ha provveduto a smentire le voci di mercato circolare negli ultimi giorni. “Abbiamo un organico competitivo - ha detto il presidente Raffaele Trapani, - ed in questo momento pensiamo solo al campionato, anzi, alla prossima partita contro l’Andria. Non c’è nessun calciatore in lista di sbarco”.

Resport.it

Andria, ok l'ispezione della CoViSoc.

In data 29 Novembre 2012 la commissione di vigilanza sulle società calcistiche ha fatto visita alla società di Contrada Barbadangelo, passando in rassegna tutta la documentazione contabile. L'A.S. Andria, con la collaborazione dello studio commerciale del dott. Lorenzo Chieppa, del nuovo presidente del collegio sindacale Marco Nunzio Bruno e con l'attento lavoro quotidiano del segretario generale Vincenzo Greco e della segretaria amministrativa Francesca Sgaramella, ha brillantemente superato tutti i controlli a cui è stata sottoposta. Lo annuncia una nota della stessa società pugliese.

Tuttolegapro.com

Rassegna Stampa: Il Mattino.


29.11.12

Tutti allo stadio.

La Paganese Calcio 1926 srl per incrementare le presenze allo stadio  ha indetto per domenica 2 dicembre, in occasione della gara Paganese-Andria, l'iniziativa TUTTI ALLO STADIO che prevede la riduzione dei tagliandi di ingresso per i settori Curva e Distinti.

Di seguito i prezzi dei ticket a cui vanno aggiunti i diritti di prevendita

CURVA 5€ + 1€ (diritti di prevendita) 

DISTINTI 10€ +1 € (diritti di prevendita)

Sette gol al Marcianise in amichevole.

E' finita 7-1 la gara amichevole che si è disputata questo pomeriggio sul sintetico di Casola tra Paganese e Marcianise. A segno sono andati Orlando, autore di due reti, Caturano, Fava, Girardi, Neglia e Tortori con un gol a testa. Unico assente il portiere Marruocco ancora in fisioterapia. Mister Grassadonia ha mischiato le carte provando varie soluzioni di gioco da opporre all' Andria di mister Cosco. La preparazione della squadra riprenderà domani mattina a Casola?

Paganesecalcio.com

Marruocco tiene sulle spine mister Grassadonia.

Con l’Andria nel mirino, la Paganese sta accelerando la preparazione in vista della prossima gara interna contro i pugliesi allenati dall’ex Vincenzo Cosco. L’attuale allenatore dei pugliesi si è seduto sulla panchina azzurrostellata per le prime tre partite del campionato 2007-08, quello del ritorno in C1, ma i risultati negativi raccolti portarono Cosco alle dimissioni. Ma quella di domenica sarà un’altra squadra: gli obiettivi degli azzurrostellati puntano verso l’alto, mentre quella Paganese aveva come unico obiettivo il mantenimento della categoria. Ma per Scarpa e compagni il ritorno al ‘Torre’ dopo due gare esterne consecutive e la sosta di settimana scorsa riserva qualche problema di formazione.

Destano preoccupazioni le condizioni di Vincenzo Marruocco, fermo da diverse settimane a causa di un problema muscolare ad un polpaccio. L’esperto portiere continua a sottoporsi a sedute fisioterapiche, la sua presenza domenica in campo resta in forte dubbio. Ha recuperato dal problema alla schiena e si sta regolarmente allenando con i compagni l’esterno destro Eugenio Calvarese, che sia in caso di 4-4-2 che di 3-5-2 domenica sarà regolarmente al suo posto sulla fascia. Assente sicuramente il capitano Luca Fusco, fermo per squalifica: per la sua sostituzione è lotta a due fra Puglisi e Pepe. Ieri mattina la squadra ha effettuato un’intensa seduta di allenamento sotto lo sguardo vigile dell’intero staff tecnico azzurrostellato. Nel pomeriggio, invece, Grassadonia ha fatto vedere ai suoi uomini la partita contro il Barletta, al fine di riuscire a correggere quei movimenti che non sono piaciuti al tecnico salernitano.

Domani, invece, sempre sul sintetico di Casola e a porte chiuse, la squadra effettuerà il classico test infrasettimanale contro il Progreditur Marcianise, attuale capolista del girone A di Eccellenza, nel quale milita il fantasista paganese Alfonso Trapani. Non è la prima volta quest’anno che si affrontano le due squadre: quest’estate poco prima dell’inizio del campionato, gli azzurrostellati si imposero con il risultato di 9-0 al termine di una partita accesa dove nel corso del primo tempo, fu sfiorata anche una mega rissa a causa di alcuni duri contrasti di gioco.Il match contro i gialloverdi casertani darà le prime serie indicazioni su come Grassadonia deciderà di mettere in campo la sua squadra per cercare di ottenere tre punti fondamentali in chiave playoff.

resport.it

Rassegna Stampa: La Città.


Puglisi: "L'importante è farsi trovare pronti".


Ha sfruttato nel migliore dei modi la chance concessa dal tecnico Grassadonia che, a sorpresa, lo schierò nell'undici iniziale nell'ultimo turno di campionato a Barletta. Nonostante l'esordio dal primo minuto in campionato, fino ad allora soltanto ventisei minuti nel derby a Benevento, Giovanni Puglisi,
prima nella difesa a tre e poi da laterale basso in quella a quattro, ha ripagato la fiducia del tecnico azzurrostellato. "Il mister mi ha sempre detto di farmi trovare pronto che un'occasione prima o poi sarebbe arrivata. Ho sempre continuato a lavorare con tanta professionalità e credo di aver sfruttato abbastanza bene questa opportunità a Barletta".
Un avvio di campionato difficile per il giovanissimo classe '93 anche in virtù del doppio salto di categoria dopo l'esperienza in serie D la scorsa stagione con la casacca della Salernitana. "Ho sofferto un pò in avvio di stagione il cambio di categoria. La differenza tra Prima Divisione e serie D è evidente soprattutto a livello tecnico e tattico. Lì ci si basa prevalentemente sulla corsa e sulle invenzioni di qualche calciatore più esperto".
Dopo l'ottimo esordio, il calciatore azzurrostellato contro l'Andria è in ballottaggio con Pepe per sostituire lo squalificato Fusco al centro della difesa. Puglisi, però, non si sbilancia. "Ora dovrò soltanto continuare a lavorare bene, dare il massimo in ogni singolo allenamento e convincere il mister a concedermi altre possibilità per mettermi in mostra".

www.paganese.net
foto tratta da ssbarletta.com

Grassadonia: "Domenica contro l'Andria partita da prendere con le molle".

Domenica l'Andria di Cosco affronterà la sfida in trasferta sull'ostico campo di Pagani: il Marcello Torre. Il clima che li attende all'arrivo è caldissimo, giocare al Torre non è mai facile ma la squadra ha già mostrato di reggere la pressione dei campi più caldi uscendo imbattuta da Nocera, Catanzaro, Barletta e Benevento.

La Paganese è una squadra rocciosa, la più classica espressione della squadra da Serie C italiana: grande organizzazione difensiva, miglior retroguardia del campionato (0 gol subiti in casa, ndr) e ottima capacità di pungere in ripartenza. Sembra quasi rispecchiare l'Andria coschiana, la probabilità di assistere ad una gara a scacchi tra i due tecnici è alta.

Queste le parole di un allertato mister Grassadonia in conferenza stampa: ”E’ una partita da prendere con le molle. Noi stiamo facendo un buon campionato, mancano quattro giornate al giro di boa e, tra l’altro, saranno tutte sfide molto difficili. Domenica dovremo essere bravi a fare la partita - ha continuato Grassadonia - e a scendere in campo con la consapevolezza che gli avversari, soprattutto fuori casa, sono in grado di mettere in difficoltà chiunque. Dobbiamo rimanere concentrati sul prossimo obiettivo e non guardare oltre. La sosta ci ha fatto bene, abbiamo lavorato con intensità cercando di mettere ulteriore benzina nelle gambe. Abbiamo cinque punti di vantaggio sui play-out, non quattro punti in meno della prima in classifica”.

Ora sarà il campo a dare l'ultimo giudizio, intanto ad Andria proseguono per il meglio gli allenamenti. Non pervengono news di rilievo dal quartier generale andriese, il conto alla rovescia per Paganese-Andria è già partito.

www.oggibat.it

Auguri a Luca e complimenti alla sua fidanzata che gli ha fatto una bellissima torta azzurrostellata!

Mi ha scritto il mio amico Luca Maresca:

Ciao Enrico,
sono Luca Maresca come va?
Spero ti ricordi di me. Sono un paio di anni che non abito più a Pagani, quindi seguo poco allo stadio la Paganese, ma tutte le sante domeniche sono attaccato ad una radio.
Il 26 novembre e stato il mio compleanno e la mia ragazza mi ha fatto una bellissima sorpresa....mi ha regalato la torta della nostra squadra del cuore, ho pensato di mandarti le foto, così puoi pubblicarle se vuoi. Spero di incontrarti di persona, magari in qualche trasferta. Un abbraccio a presto Luca
p.s. Sento che quest'anno e' un anno positivo!!!!!



Trapani: "Organico competitivo. Pensiamo solo al campionato".

La Paganese Calcio smentisce categoricamente qualsiasi notizia di trattativa o presunta tale, relativa al mercato in entrata ed in uscita della societa azzurrostellata. "Abbiamo un organico competitivo - ha detto il presidente Raffaele Trapani, come si legge in una nota del club - ed in questo momento pensiamo solo al campionato, anzi, alla prossima partita contro l'Andria. Non c'è nessun calciatore in lista di sbarco - ha evidenziato il patron - così come leggo su qualche quotidiano, anche perché adesso la Paganese pensa solo e soltanto al campionato ed alle gare che ci aspettano in questo ultimo mese dell'anno".

tuttolegapro.com

Ex paganesi: Izzo raggiunge Palumbo alla Sarnese?

Pasquale Izzo è un giocatore della Sarnese. Manca soltanto l’ufficialità dell’ex Trani ed ex Paganese, che pare aver concluso le trattative con la società granata, confermando i vocii che da giorni circolavano su un suo probabile ingaggio. Il centrocampista si unirà al gruppo allenato da Pino Palumbo nei prossimi giorni che intanto è ritornato al “Felice Squitieri” per avviare la settimana di preparazione in attesa della gara interna con il Porto Torres. Izzo dovrà scontare una giornata di squalifica rimediata con il Fortis Trani, e non sarà disponibile in occasione della sfida con la formazione sarda ma potrà essere impiegato tra gli undici titolari già dalla prossima trasferta, dove la Sarnese sarà ancora una volta di scena in terra sarda, ad Arzachena.

La squadra granata ritornata ieri al lavoro a pieno regime, si prepara ad affrontare il prossimo avversario, che intanto perde una pedina in difesa, si tratta dell’ex Sarnese Andrea Covetti, infortunatosi alla caviglia. Tutt’altro discorso per gli uomini allenati da Palumbo, l’unico indisponibile è soltanto l’infortunato di lungo corso Paolo Ferraro e non c’è nessuna sanzione disciplinare a cui far fronte. Buone notizie da cui attingere a piene mani per presentarsi al cospetto del Porto Torres pronti a cancellare l’inattesa delusione rimediata a Selargius.

resport.it

L'Andria rischia un punto di penalizzazione per il mancato contributo under.

Si riunirà domani la Commissione Disciplinare Nazionale, per valutare la posizione dell'A.S. Andria, in merito al deferimento dello scorso 7 novembre.

La procura federale deferì l'allora amministratore unico Luca Valalrella "per la mancata attestazione agli Organi federali competenti di tutti gli emolumenti dovuti ai propri tesserati relativi alle mensilità di maggio e giugno 2012 nei termini stabiliti dalla normativa federale nonché per aver sottoscritto e depositato presso la Co. Vi.So. C. la dichiarazione datata 17/9/2012, attestante circostanze e dati contabili non veridici".

In caso di esito negativo l'Andria rischierebbe un punto di penalità, ed è da valutare la situazione riguardante i contributi under.

www.andrialive.it

28.11.12

La società azzurrostellata smentisce qualsiasi indiscrezione di mercato.

La Paganese Calcio smentisce categoricamente qualsiasi notizia di trattativa o presunta tale, relativa al mercato in entrata ed in uscita della societa azzurrostellata. " Abbiamo un organico competitivo- ha detto il presidente Raffaele Trapani- ed in questo momento pensiamo solo al campionato, anzi, alla prossima partita contro l' Andria. Non c'è nessun calciatore in lista di sbarco- ha detto il patron- così come leggo su qualche quotidiano, anche perché adesso la Paganese pensa solo e soltanto al campionato ed alle gare che ci aspettano in questo ultimo mese dell' anno".

paganesecalcio.com

Grassadonia vola basso: "Siamo a +5 sui playout".

La sosta del campionato ha fatto bene alla Paganese. Gli azzurrostellati occupano inaspettatamente il quinto posto della classifica e di questo non può non essere felice il tecnico Gianluca Grassadonia, intervenuto nella consueta conferenza stampa di metà settimana per presentare il prossimo impegno casalingo contro l'Andria: ”E’ una partita da prendere con le molle. Noi stiamo facendo un buon campionato, mancano quattro giornate al giro di boa e, tra l’altro, saranno tutte sfide molto difficili. Domenica dovremo essere bravi a fare la partita - ha continuato Grassadonia - e a scendere in campo con la consapevolezza che gli avversari, soprattutto fuori casa, sono in grado di mettere in difficoltà chiunque. Dobbiamo rimanere concentrati sul prossimo obiettivo e non guardare oltre. La sosta ci ha fatto bene, abbiamo lavorato con intensità cercando di mettere ulteriore benzina nelle gambe. Abbiamo cinque punti di vantaggio sui play-out, non quattro punti in meno della prima in classifica”.
Quando si hanno davanti calciatori esperti come Fusco e Fernandez, o una delle principali sorprese della categoria, leggi Calvarese, ogni occasione va sfruttata per ritagliarsi uno spazio importante. Giovanni Puglisi, difensore classe '93, a Barletta non ha deluso: “Il mister mi ha sempre detto di tenermi pronto, perché appena si fosse presentata un’opportunità per giocare mi avrebbe mandato in campo. Ovviamente ho dovuto meritarmi la sua fiducia, lavorando bene in settimana. Penso di avere sfruttato l’occasione che mi ha concesso a Barletta".
Un attaccante vive per il goal. Dino Fava non ha ancora segnato in questo campionato ma mantiene comunque una certa tranquillità:"Per una prima punta non aver gioito neanche una volta alla tredicesima giornata è brutto. Mi dispiace perché le occasioni mi sono arrivate ma sono sempre stato sfortunato. Sembra che io esalti i portieri. Sto giocando di meno e Girardi sta facendo molto bene. Aspetto il mio turno allenandomi con la massima serietà e provando a dare tutto per la squadra quando vengo chiamato in causa”.

tuttolegapro.com

Tempo di bilanci in casa paganese.

Il tecnico azzurrostellato Gianluca Grassadonia, dopo aver rassicurato tutti sulle proprie condizioni di salute, ha parlato alla stampa del prossimo match casalingo contro l’Andria:”E’ una partita da prendere con le molle. Noi stiamo facendo un buon campionato, mancano quattro giornate al giro di boa e, tra l’altro, saranno tutte sfide molto difficili”.

“Domenica dovremo essere bravi a fare la partita – ha continuato Grassadonia – e a scendere in campo con la consapevolezza che gli avversari, soprattutto fuori casa, sono in grado di mettere in difficoltà chiunque. Sono molto veloci sulle ripartenze, dobbiamo rimanere concentrati sul prossimo obiettivo e non guardare oltre. La sosta ci ha fatto bene, abbiamo lavorato con intensità cercando di mettere ulteriore benzina nelle gambe”.

Ma guai a montarsi la testa:”Abbiamo cinque punti di vantaggio sui play-out, non siamo a meno quattro dal primo posto”.

Gianluca Pepe - paganinotizie.it

Mercato aperto: capitolo cessioni, già fatta la lista di sbarco.

La corsa verso la gloria è ripresa ieri pomeriggio. Dopo alcuni giorni di riposo, la Paganese ha ripreso la sua preparazione in vista del delicato impegno di domenica contro l’Andria dell’ex Vincenzo Cosco.

La squadra si è ritrovata nel quartier generale di Casola e sul sintetico del Comunale della cittadina dei Monti Lattari ha ripreso la preparazione settimanale. Tutti presenti agli ordini del tecnico Gianluca Grassadonia - ripresosi dopo una domenica un po’ tribolata a causa di un piccolo disturbo fisico -, ad eccezione di Vincenzo Marruocco. L’estremo difensore azzurrostellato è ancora sofferente per il problema muscolare al polpaccio e sta proseguendo le cure fisioterapiche per recuperare il più in fretta possibile. Le prossime ore saranno decisive per capire quante possibilità ci siano per vedere Marruocco in campo contro l’Andria.

In caso contrario, verrà confermato per la terza gara consecutiva fra i pali dei liguorini Piero Robertiello. Chi sicuramente mancherà contro i pugliesi è il capitano Luca Fusco, appiedato dal Giudice Sportivo per un turno per la recidività in ammonizioni. Designato anche il direttore di gara per il ritorno al “Torre” di Scarpa e compagni: si tratta del signor Mirko Mangialardi della sezione di Pistoia, che sarà coadiuvato dagli assistenti Saia e Ficarra della sezione di Palermo. Intanto, la dirigenza azzurrostellata sta iniziando ad effettuare le prime valutazioni in vista della riapertura del calciomercato.

In lista di sbarco sono finiti i centrocampisti Gori e Romano e l’attaccante Caturano, che in questa prima parte di stagione non sono riusciti a dimostrare tutto il loro potenziale. Dopo aver sfoltito la rosa la Paganese avrà il tempo di tuffarsi sul mercato in entrata. La sosta ha permesso allo staff dirigenziale di osservare da vicino alcuni calciatori: il direttore generale Cosimo D’Eboli domenica ha assistito a Salernitana - Fondi, rimanendo sorprendentemente colpito da alcuni degli uomini a disposizione del tecnico granata Carlo Perrone.

E’ sceso di una categoria, invece, l’allenatore in seconda della Paganese, Vincenzo Criscuolo, che in compagnia di un altro ex azzurrostellato, Salvatore Russo, ha visto dal vivo al Pastena di Battipaglia il match fra Battipagliese e Grottaglie, osservando con molto interesse i giovani talenti che si sono messi in grande evidenza in questa prima parte di stagione con la squadra della Piana allenata da Emilio Longo. Questa mattina, intanto, verrà presentato presso la sede del club ‘Paganese Magazine’, il quindicinale gratuito sulla squadra azzurrostellata.

resport.it

Allenamento a Casola, domani amichevole col Marcianise a porte chiuse.

La Paganese si è allenata stamattina a Casola. Intensa seduta di lavoro per la squadra azzurrostellata agli ordini del tecnico Gianluca Grassadonia. Unico assente il portiere Vincenzo Marruocco che si sta sottoponendo a fisioterapia per l'infortunio muscolare al polpaccio. Nel pomeriggio, invece, il gruppo, è stato impegnato nella visione del DVD relativo alla gara di Barletta. Domani pomeriggio, la squadra azzurrostellata sarà impegnata a Casola nell' amichevole con il Marcianise a porte chiuse.

paganesecalcio.com

Allenamento mattutino poi tutti in sala video.

Prosegue nel quartiere generale di Casola la preparazione della Paganese in vista dell'incontro casalingo di domenica in programma con l'Andria. Così come avvenuto quindici giorni fa il tecnico Grassadonia ha modificato la tabella di allenamento della compagine azzurrostellata facendo
svolgere a Fusco e compagni un'unica intensa seduta mattutina anzichè della consueta doppia seduta. Il trainer salernitano ha infatti preferito dopo pranzo visionare alla presenza dell'intera squadra il dvd della trasferta vittoriosa nell'ultimo turno al "Cosimo Puttilli" di Barletta per analizzarla nei minimi dettagli. L'attenzione del gruppo si è focalizzata soprattutto nella seconda frazione di gioco quando la squadra dopo un'ottima mezzora di calcio e col vantaggio ottenuto ha badato esclusivamente a contenere e non ad affondare il colpo mettendo in ghiaccio la gara. Un atteggiamento più sottolineato dal tecnico anche appena conclusa la gara.
Sempre ai box, inoltre, l'estremo difensore Vincenzo Marruocco che continua le cura presso il Gruppo Forte, partner della Paganese quest'anno, per smaltire i fastidi al polpaccio che lo attanagliano da oltre due settimane. La preparazione continuerà domani pomeriggio quando gli azzurrostellati affronteranno sempre a Casola a porte chiuse il Real Marcianise

www.paganese.net

Rassegna Stampa: Il Mattino.


Rassegna Stampa: La Città.


Riprende la preparazione, ancora ai box Marruocco.

Dopo i due giorni di riposo concessi all'intero gruppo in concomitanza del turno di riposo osservato dal campionato, nel pomeriggio sono ripresi gli allenamenti in casa Paganese. La troupe a disposizione del tecnico Grassadonia si è ritrovata sul sintetico di Casola per dare il via alla preparazione in
vista del match in programma domenica al "Marcello Torre" con l'Andria. Rientrerà il terzino classe '92 Eugenio Calvarese che negli ultimi dieci giorni ha accusato fastidi alla schiena mentre l'estremo difensore Enzo Marruocco continua a preoccupare lo staff medico. Nonostante le cure del caso, il portiere azzurrostellato accusa ancora dolore al polpaccio e la presenza domenica resta in forte dubbio. Mancherà certamente, invece, il capitano Luca Fusco che dovrà scontare una giornata di squalifica dopo aver raggiunto la soglia delle quattro ammonizioni. Pepe e l'under Puglisi, autore di una buona prestazione all'esordio domenica scorsa al "Puttilli", in ballottaggio per la casacca numero cinque. Domani doppia seduta

www.paganese.net

Andria, dopo la sosta parte lo sprint di fine anno.

Comincia la settimana di Paganese – Andria. Ieri gli azzurri hanno svolto la prima seduta  di allenamento settimanale, in vista della trasferta in terra campana programmata per domenica, alle 14:30. La sosta è servita per ricaricare le pile, e concentrarsi al meglio per questo sprint di fine anno. Paganese, Avellino,  Gubbio e Prato. Queste nell’ordine le dirette avversarie che gli azzurri affronteranno da qui fino al 22 dicembre, data in cui terminerà il girone d’andata.  Lavoro posturale ieri  per gli azzurri, sotto la guida del prof. Pescosolido. Dopo aver lavorato per singoli reparti, la seduta è proseguita con 20 minuti di partitella ad alta intensità a campo ridotto e del lavoro finale con il prof. Pescosolido.

Il fischietto Mangialardi Mirko della sezione di Pistoia e gli assistenti Saia Vittorio Emanuele (Palermo) e Ficarra Edoardo (Palermo) sono la terna designata per Paganese – Andria.  Sono in vendita i tagliandi per la gara:

“La società Paganese Calcio comunica che i tagliandi valevoli per l'accesso al settore ospiti in occasione dell'incontro Paganese - Andria in programma Domenica 2 Dicembre ore 14.30 sono in vendita al prezzo di euro 10 + diritti di prevendita. Il punto vendita autorizzato è  TRS Viaggi, Via Carli 5 Barletta, Tel. 0883883799. La vendita terminerà in automatico alle ore 20 di Sabato 1 Novembre”.

Intanto il difensore dell'Andria Angelo Tartaglia ha sostenuto il primo allenamento a Muscat, all'Oman Stadium, con l’Italia Lega Pro. Gli azzurri di Bertotto hanno svolto una seduta intensa, che si è chiusa in modo insolito, con una 'partitella' con i bambini di Muscat, i quali hanno poi assistito all'allenamento dei giovani azzurri. Una volta terminata la seduta, sono partiti poi gli abbracci e le foto del caso, rallegrando così tutto l’ambiente.

www.andrialive.it

27.11.12

Rettifica presentazione Paganese Magazine.


Per motivi puramente organizzativi, la presentazione di PAGANESE MAGAZINE è rinviata a sabato 1 dicembre alle ore 12:00 in sede. Resta invece confermato l'appuntamento di domani mattina, mercoledi' 28 novembre, in sede, alle 12:30 per le interviste ai tesserati.  
 
www.paganesecalcio.com

Qui Andria, inizia la preparazione in vista della Paganese.

La prima seduta settimanale è cominciata con del lavoro posturale di iniziazione effettuato sotto la guida del prof. Pescosolido. Effettuato, poi, del lavoro a reparti: i difensori hanno lavorato con mister Cosco, invece centrocampisti e attaccanti hanno lavorato su possessini palla con il vice Gioffrè. Dopodichè gli attaccanti e centrocampisti hanno lavorato con mister Cosco, mentre i difensori hanno lavorato su possessini palla con Gioffrè. La seduta è proseguita con 20 minuti di partitella ad alta intensità a campo ridotto e del lavoro finale di ccvv con il prof. Pescosolido. I portieri, invece, hanno eseguito degli esercizi in palestra con mister Degli Schiavi basati su del lavoro di forza. Nella mattinata di domani è prevista una intensa seduta di lavoro sul manto erboso del Degli Ulivi.

www.asandria.it

Nasce il Paganese Magazine.

Gentili colleghi, domani mattina alle ore 12:00 in sede, sarà presentato Paganese Magazine, il nuovo organo ufficiale della Paganese Calcio 1926. Un quindicinale ricco di foto, curiosità, rubriche oltre ad uno spazio riservato ai tifosi azzurrostellati. Il giornale sarà un free press distribuito non solo allo stadio ma in tutti i punti di ritrovo dei tifosi della Paganese.
A seguire, alle 12:30 circa, due tesserati saranno a disposizione della stampa per la conferenza di metà settimana.

paganesecalcio.com

Mercato aperto, D'Eboli lavora ai botti per la B.

Vuole concentrazione e grinta in vista della ripresa con l’Andria ‘Cocchino’ D’Eboli, esperto dg liguorino che tuttavia ammette l’utilità della domenica di riposo prevista per il girone B della Prima Divisione: “La pausa è arrivata in un momento propizio, avendo Agresta e Marruocco infortunati. Speriamo di recuperarli per la sfida del ‘Torre’. Almeno Vincenzo (Marruocco, nda) probabilmente dovrebbe ritornare tra i pali”. Dopo l’importante vittoria della settimana scorsa contro il Barletta, la classifica sorride come non mai alla ‘Stella’, a soli due punti dal Frosinone primo in classifica, anche se il dirigente predica prudenza: “ I conti li faremo solo al giro di boa. Mancano quattro partite alla fine del girone, e solo dopo queste gare, peraltro tutte molto complicate, tireremo le somme. Non nascondo che l’impegno che mi preoccupa di più è proprio quello con l’Andria, perché con squadre come Perugia e Frosinone le motivazioni vengono da sole, mentre contro i pugliesi c’è il rischio di accusare di un eccesso di fiducia, anche se stiamo facendo il massimo affinché ciò non avvenga. In caso di vittoria non cambierebbe granché, perché nonostante la buona posizione, la classifica è molto corta ed un paio di scivoloni potrebbero costare molto caro”.

Qualora la Paganese dovesse però confermare quanto di buono fatto sino ad ora, la società non potrebbe più nascondersi e a salvezza praticamente archiviata, gli obiettivi potrebbero essere ben altri. Non nasconde questa eventualità D’Eboli, che ammette candidamente di aver già intavolato discorsi legati al mercato con Grassadonia e con patron Trapani : “E’ normale che se riusciremo a difendere la posizione nella griglia playoff, a gennaio faremo un ulteriore sforzo dopo l’eccellente mercato estivo, per giocarci le nostre carte e far sognare i tifosi. Inevitabilmente chi ha deluso le aspettative, o ha avuto poco spazio per esprimere le proprie qualità, andrà via”. La Paganese però sembra essere davvero una squadra solida e cinica, costruita bene in estate con diversi giocatori di spessore arrivati alla corte di Grassadonia. I colpi che più riempiono d’orgoglio la società azzurrostellata sono quelli di Nunzella e Calvarese, a detta dello stesso D’Eboli :“i migliori under di tutta la Lega Pro, che hanno qualità e carattere che li farà arrivare senza dubbio in categorie importanti”.

Chiusura sula Salernitana per il dirigente liguorino, ieri presente all’Arechi nella partita vinta per 3-2 dai granata contro il Fondi : “ La Salernitana ha giocatori di ben altra categoria, e ho sfruttato la pausa per vederli all’opera. Secondo me sono in grado di vincere il campionato a mani basse, saranno sicuramente promossi. C’è qualche giovane della squadra di Perrone che potrebbe fare al caso nostro”. Un vulcano in piena dunque, D’Eboli, che già lavora per rafforzare la squadra e regalare ai tifosi un’altra stagione da incorniciare.

resport.it

Rassegna Stampa: Il Mattino.


Rassegna Stampa: La Città.


Rassegna Stampa: Il Roma.


26.11.12

Tachicardia, paura per Grassadonia.

Prima la paura, poi il riposo per Gianluca Grassadonia. Il tecnico della Paganese ha avuto lieve attacco tachicardico tanto da dover ricorrere alle cure del reparto di cardiologia presso l’ospedale «Ruggi» di Salerno. L’allenatore azzurrostellato è stato monitorato dagli specialisti che in serata l’hanno rassicurato sulle sue condizioni di salute e consigliato qualche giorni di assuluto riposo per evitare lo stress lavorativo. E’ stato dimesso nella stessa giornata. 

Resport.it

Nel recupero il Gubbio frena a Carrara, allo stadio dei Marmi finisce 2-2.

Termina con il risultato di due a due il recupero della decima giornata tra Carrarese e Gubbio rinviata lo scorso undici novembre per l'alluvione che colpì l'alta Toscana e la Liguria. Pari in rimonta per la compagine di Nello Di Costanzo capace di recuperare al doppio vantaggio degli eugubini in virtù della
doppietta di Galabinov al 6' ed al 51'. A ristabilire la parità le reti di Belcastro al 56' e del neo acquisto Makinwa al 64'. Il Gubbio raggiunge così proprio la Paganese al quinto posto con diciotto punti mentre la Carrarese resta in fondo la classifica con cinque punti

www.paganese.net

Accrediti stampa per Paganese-Andria.

Le richieste di accredito per la gara Paganese-Andria in programma domenica 2 dicembre allo stadio "Marcello Torre" dovranno essere trasmesse all’Ufficio Stampa della Paganese esclusivamente via mail all' indirizzo ufficiostampa@paganesecalcio.com entro e non oltre le ore 12:00 di venerdi' 30 novembre. Il termine è da intendersi tassativo.La richiesta di accredito, su carta intestata e recante in calce la firma del direttore della testata, dovrà contenere i dati anagrafici, il numero di tessera professionale dell’operatore da accreditare e il recapito telefonico per eventuali comunicazioni. Il tagliando di accredito unitamante al pass per la tribuna stampa e/o quello per la sala stampa se aventi diritto dovrà essere ritirato il giorno della gara, dalle ore 14.00, presso il botteghino "accrediti" dello stadio Marcello Torre, previa esibizione di un documento di riconoscimento in corso di validita'.

paganesecalcio.com

La Paganese in schedina.

La gara Paganese - Andria Bat, in programma domenica al "Torre", è tra i quattordici match del concorso nr.98 del Totocalcio - Totogol. L'incontro è stato inserito anche tra le scommesse Big Match.

da paganese.it

24.11.12

Grassadonia: "Benzina nelle gambe per il rush finale".

Scatterà domani mattina al termine della seduta di allenamento il rompete di righe per i calciatori azzurrostellati in concomitanza della sosta del campionato di domenica. Due giorni di riposo per l'intero gruppo che serviranno a recuperare energie fisiche e mentali dopo aver 'sudato' durante la
settimana agli ordini di Grassadonia e del suo staff in una sorta di richiamo di preparazione per affrontare le ultime quattro giornate di campionato in una migliore condizione fisica. "Il turno di riposo del campionato in programma domenica – conferma il tecnico azzurrostellato - ci ha permesso di mettere benzina nella gambe per affrontare questo rush finale dal quale cercheremo di prendere il massimo. Sarà un esame importante per capire al giro di boa cosa potrà fare questa Paganese e dove eventualmente intervenire".

Nonostante il quinto posto in classifica ottenuto dopo l'exploit al "Cosimo Puttilli" il trainer azzurrostellato preferisce mantenere un profilo basso indossando la divisa da pompiere. "E' vero che siamo in zona Play-off ma siamo soltanto a cinque punti dai Play-out. Quella di Barletta è stata una vittoria importante durante la quale soprattutto nei primi venti minuti ho visto la Paganese che voglio. Giocando così potremo arrivare ad un qualcosa di concreto, di importante. Ho rivisto quello spirito di squadra che ci ha sempre contraddistinto finora eccezion fatta per la gara all'esordio a Viareggio e la seconda frazione a Benevento. Sono moderatamente contento"

www.paganese.net

Rabbia azzurrostellata: "Sosta controproducente".

La Paganese di Gianluca Grassadonia stamane effettuerà l’ultimo allenamento settimanale prima del definitivo rompete le righe. Il turno di sosta che effettuerà il campionato di Prima Divisione, infatti, consentirà a Fusco e compagni di tirare un po’ il fiato e prepararsi al meglio ai prossimi appuntamenti. In tanti, però, soprattutto dopo il preziosissimo blitz di Barletta, avrebbero preferito tornare subìto in campo e sfruttare il momento d’oro vissuto dagli azzurrostellati per avvicinare ulteriormente le posizioni di vertice.

Ma se da un lato la sosta potrebbe avere effetti controproducenti sulla squadra di patron Trapani, dall’altro Grassadonia avrà sette giorni in più per recuperare elementi dall’infermeria. All’allenamento di ieri, infatti, non ha preso parte Vincenzo Marruocco. L’ex portiere della Salernitana non ha ancora smaltito il fastidio muscolare al polpaccio che l’aveva costretto a saltare la sfida di Barletta (l’estremo difensore, in realtà, era rimasto ai box anche con il Benevento a causa di una squalifica). La sosta, dunque, potrebbe agevolarne il recupero e consentire a Grassadonia di avere più di una scelta a sua disposizione.

Stamane, dunque, la squadra tornerà ad allenarsi a sul sintetico di Casola durante la quale l’allenatore azzurrostellato proverà a registrare ulteriormente gli equilibri tra i reparti della sua squadra. Al termine dell’allenamento, poi, ci sarà il rompete le righe con la formazione dell’Agro che tornerà ad allenarsi martedì. A partire dalla prossima settimana, infatti, Fusco e compagni dovranno iniziare a preparare con grande attenzione e concentrazione la sfida contro l’Andria. Un match molto delicato quello che si terrà al ‘Torre’, dal quale potrebbero aprirsi scenari interessantissimi per il prosieguo di stagione della Paganese.

resport.it

Oggi ultimo allenamento poi il "rompete le righe".

Stamattina la Paganese si è allenata a Casola. Ultima seduta di lavoro prima dei due giorni di riposo concessi dal tecnico Grassadonia al gruppo in concomitanza della sosta del campionato di Prima Divisione. La squadra riprenderà ad allenarsi martedi' pomeriggio in vista della gara casalinga con l'Andria.

paganesecalcio.com

23.11.12

Alla ricerca dell'Orlando dimenticato.


Luca Orlando e la Paganese, un amore che dopo tante gioie vive ora un momento di difficoltà. In città, l’indomani della chiusura del mercato, i tifosi azzurrostellati fecero i salti di gioia quando videro l’attaccante salernitano far parte ancora della rosa della Paganese: gli assalti di tanti club di serie B (Bari su tutti) e di tantissimi di Prima e Seconda divisione furono fermamente rifiutati dal patron Raffaele Trapani, che proprio intorno alla figura del bomber dello scorso campionato ha provato a costruire la nuova Paganese. Ma in questa che tanta paura sta mettendo alle favorite del campionato, proprio del ‘golden boy’ salernitano non ci sono tracce. Un avvio di stagione difficile, quello di Orlando, schiacciato dalla maggiore qualità delle difese di questa categoria e da qualche acciacco fisico che non gli hanno permesso di esprimersi al meglio, facendolo scivolare man mano fra le riserve. L’esplosione di Girardi poi, ha fatto il resto, con l’ex Taranto che si è preso quella scena dove finora Orlando aveva fatto da padrone. Ma il ragazzo non si è arreso, lavorando sempre sodo per farsi trovare pronto. Grassadonia, mentore del ragazzo fin dai tempi della Primavera della Salernitana, ha provato a dare una scossa lanciando l’attaccante nella mischia fin dal 1’ nel match contro il Barletta: una prestazione discreta e nulla più, ma soprattutto sembra che Orlando abbia perso quel qualcosa che gli permetteva di essere efficace sotto porta. Ma la fiducia della società nei confronti del giovane rimane immutata: Orlando è uno dei grandi patrimoni della società, nelle prossime settimane proverà a tornare l’implacabile bomber ammirato nella scorsa stagione. Una fiducia dovuta: se la Paganese si trova in Prima divisione, buona parte del merito è anche suo, visti i 18 gol che hanno spinto gli azzurrostellati alla trionfale finale di Chieti.
resport.it

Le ultime dal campo di allenamento.

Allenamento a Casola questa mattina per la Paganese. Penultimo giorno di lavoro per la squadra azzurrostellata prima del rompete le righe per la concomitante sosta  del canpionato di Prima Divisione. Ancora fermo ai box il portiere Vincenzo Marruocco che non ha preso parte alla seduta di lavoro. La squadra azzurrostellata si ritroverà domani mattina sempre sul sintetico di Casola.

paganesecalcio.com

Intervista a mister Grassadonia.

22.11.12

La sosta arriva nel momento peggiore.


La sosta del campionato, per la Paganese, arriva forse nel momento peggiore. Gli azzurrostellati nell'ultimo turno hanno vinto in casa del Barletta, conquistando la seconda vittoria stagionale lontano dalle mura amiche. Peccato, però, dover aspettare due settimane per poter dare continuità a quel risultato. Tra due domeniche al "Torre" arriverà l'Andria, formazione ostica e difficile da battere.
Alla squadra di Grassadonia servono altri punti per raggiungere la salvezza, obiettivo rimasto invariato nonostante un inizio di campionato particolarmente incoraggiante e il quinto posto attuale in classifica. Per centrare il traguardo, gli azzurrostellati si augurano di poter nuovamente esultare per i goal di Luca Orlando, che domenica scorsa è stato schierato dal 1' dopo diverse gare viste dalla panchina.
Orlando, autore di 20 goal complessivi nella passata stagione, è ancora a secco in questo campionato. Se tornerà a segnare come un tempo, e Girardi si confermerà a questi livelli realizzativi, la Paganese avrà grandi chance di conquistare la permanenza in categoria in un girone così difficile. Poi, a salvezza acquisita, si comincerà a pensare con più ambizione...

da tuttolegapro.com

Romondini: "Se pensiamo da gruppo ci divertiremo sempre".

E' un Fabrizo Romondini a 360° quello che si presenta al consueto appuntamento di metà settimana con la stampa spaziando dall'iniziativa di beneficenza insieme al vice Enzo Criscuolo (clicca qui per saperne di più) al momento che gli azzurrostellati stanno attraversando. Il faro della manovra
azzurostellata parte dall'analisi della vittoria trasferta di domenica in Puglia."Non sono d'accordo con chi dice a Barletta c'è stato un minimo sforzo nel portare a casa l'intero risultato. In campo abbiamo dovuto sudare contro una buona compagine. Siamo partiti bene disputando un'ottima mezzora di gara durante la quale abbiamo trovato anche il gol del vantaggio. Dopodichè siamo stati bravi a gestire la gara anche se nel secondo tempo ci siamo un pò troppo coperti pensando forse ancora alla battuta d'arresto ma soprattutto al modo in cui eravamo scesi in campo nella seconda frazione a Benevento. C'è stato sacrificio da parte dell'intera squadra".
Dall'alto della sua esperienza il centrocampista preferisce mantenere un profilo basso nonostante il quinto posto in classifica e il divario dalla vetta soltanto di quattro punti. "Dobbiamo mantenere molto stretta questa posizione in classifica perchè contemporaneamente ci tiene lontano dalla bagarre per la salvezza. Così facendo la otteneremmo con largo anticipo. E' il primo obiettivo da raggiungere. Ad inizio campionato forse in pochi avrebbero scommesso sul nostro posizionamento lassù dopo la prima parte del campionato anche se è vero che mancano ancora tante partite. Si può ancora migliorare ma anche incappare in pesanti sconfitte se ripetiamo gli errori commessi contro il Benevento. Dobbiamo soltanto continuare a lavorare consapevoli della nostra forza e delle qualità dell'intera squadra. Se pensiamo da gruppo in ogni circostanza ci divertiremo"

www.paganese.net

Prosegue la preparazione. Ancora assente Marruocco.

La Paganese ieri pomeriggio è stata impegnata in una leggera sgambatura contro la formazione Berretti. Mister Grassadonia ha fatto ruotare tutti gli uomini a sua disposizione provando varie situazioni di gioco anche su palle inattive. Unico assente il portiere Vincenzo Marruocco mentre Robertiello si è allenato a parte. La preparazione della squadra proseguirà questa mattina con un'unica seduta di allenamento.

paganesecalcio.com

Squadra commossa per l'addio al giovane Alfonso.

In occasione della sosta in campionato prevista per domenica prossima, la Paganese, dopo la doppia seduta di allenamento, ha dato spazio a Romondini e Criscuolo (vice allenatore stellato), per presentare la loro iniziativa benefica, a sostegno della scuola calcio ADG.

L’associazione no profit di cui si sono fatti portavoce è dedicata alla memoria del giovane Alfonso De Gregorio, 15enne scomparso comparso improvvisamente per un aneurisma cerebrale durante una partita con gli amici. Criscuolo segue attivamente da anni il progetto, al fianco della famiglia del piccolo Alfonso, al quale si è voluto affiancare Fabrizio Romondini, non nuovo a questo tipo di attività. L’esperto centrocampista, infatti, ha già fondato da tempo “Italiasport”, associazione benefica vicina a chi ne ha bisogno, e recentemente ha sostenuto la causa dei terremotati dell’ Emilia Romagna destinando la somma di mille euro per gli sfollati.

Tra i due liguorini è nata subito l’intesa sulla modalità della raccolta fondi. Dal 26 novembre, infatti, partirà un’asta benefica su Ebay, dove gli amanti del calcio e del collezionismo, potranno dare il loro contributo acquistando le maglie autografate di diversi calciatori di serie A e B, tra i quali Alberto Aquilani e Giulio Migliaccio, pronti a dare il loro sostegno per la nobile iniziativa.

Inoltre per i supporters di fede azzurrostellata, sarà possibile acquistare le maglie dello storico derby vinto per 4-1 contro la Nocerina, con la firma di tutta la rosa. Per il componente dello staff tecnico della Paganese questa è un’occasione importante per aiutare i più sfortunati : “ La beneficenza non fa rumore ma dà sostegno. Essendo un’Onlus non potremo versare denaro, ma le somme raccolte saranno destinato all’acquisto di attrezzature e materiale sportivi”. La squadra nel frattempo continua il lavoro sul terreno in sintetico del quartier generale di Casola, nonostante la sosta prevista per questo fine settimana. Gli uomini agli ordini del tecnico Gianluca Grassadonia hanno lavorato particolarmente sui calci piazzati, prima della classica partitella finale in famiglia. Non hanno preso parte alla doppia seduta Vincenzo Marruocco, ancora out per il problema muscolare al polpaccio, e Calvarese, mentre Neglia si è fermato ieri mattina. La ripresa è fissata nel pomeriggio di oggi sempre al Comunale della località dei Monti Lattari.

resport.it

Gli anticipi del venerdì.

La Lega Italiana Calcio Professionistico rende noto gli anticipi delle gare del Campionato di 1^ e 2^ Divisione che verranno trasmesse in diretta televisiva da SPORTITALIA 1 :

12^ giornata – Andata 1^ Divisione - Girone “B” - Venerdì 30 Novembre 2012
Gubbio – Nocerina Stadio Comunale “P. Barbetti”, Gubbio ore 20,30

15^ giornata – Andata 2^ Divisione - Girone “B” - Venerdì 7 Dicembre 2012
Salernitana – Martina Franca Stadio Comunale “Arechi”, Salerno ore 20,30

16^ giornata – Andata 1^ Divisione - Girone “A” - Venerdì 14 Dicembre 2012
Reggiana – Trapani Stadio “Città del Tricolore”, Reggio Emilia ore 20,30

17^ giornata – Andata 1^ Divisione – Girone “B” - Venerdì 21 Dicembre 2012
Pisa - Avellino Stadio Arena Garibaldi “R. Anconetani”, Pisa ore 20,30

Rassegna Stampa: La Città.


Rassegna Stampa: Il Mattino.


Partita la prevendita per Paganese-Andria.

Sono in vendita a partire da oggi, giovedi' 22 novembre, i tagliandi per assistere alla gara Paganese-Andria, in programma domenica 2 dicembre alle 14:30 al "Marcello Torre" e valida per la dodicesima giornata di andata del campionato di Prima Divisione. Sarà possibile acquistare i biglietti fino a domenica prima dell' inizio della gara, presso il punto vendita ufficiale Bar 84016 in via Guerritore 36 a Pagani. Sabato e domenica, per consentire un maggiore afflusso allo stadio da parte dei propri tifosi, la Paganese ha istituito un punto vendita biglietti anche presso il botteghino del settore Tribuna. Per acquistare i tagliandi e per l'accesso allo stadio è obbligatorio presentare un documento di riconoscimento valido. Di seguito i prezzi dei tagliandi a cui va aggiunto 1 euro di diritto di prevendita:
 
TRIBUNA VIP: € 25,00
TRIBUNA INTERO: € 15,00
TRIBUNA RIDOTTO: € 7,00 (under 16; donne;over 65)
DISTINTI INTERO: € 12,50
DISTINTI RIDOTTO: € 7,00 (under 16; donne; over 65)
CURVA NORD INTERO: € 10,00
CURVA NORD RIDOTTO: € 7,00 (solo under 16; donne; over 65)
 
da paganesecalcio.com

21.11.12

Difesa di ferro ed entusiasmo: ecco i segreti di Grassadonia.

 Disputare un campionato da protagonisti era una delle ambizioni dichiarate della Paganese. Ma forse nemmeno il più ottimista dei dirigenti ed i tifosi azzurrostellati avrebbe mai potuto immaginare che dopo undici giornate di campionato la matricola terribile guidata da Gianluca Grassadonia potesse essere lassù, ad un passo dalla vetta (occupata dal Pisa e distante quattro punti) e addirittura un punto sopra i cugini molossi. Ed invece, con sacrificio e tanto impegno, la formazione di patron Trapani è riuscita a calarsi con la giusta mentalità nella nuova realtà, conquistando una serie di risultati che a prescindere dall’esito finale della stagione resteranno nella storia. Un ruolino di marcia assolutamente rilevante quello costruito da Fava e compagni che hanno fatto del ‘Torre’ e della solidità difensiva il vero punto di forza. Pur avendo dovuto fare a meno per diverse domeniche di uno dei pilastri del pacchetto arretrato quale capitan Fusco, gli azzurrostellati, continuano ad essere l’unica squadra italiana del panorama professionistico a non aver subìto reti dinanzi al pubblico amico. Un record al quale si abbina alla perfezione il dato che attesta la retroguardia azzurrostellata quale la seconda meno battuta del proprio girone. La Paganese, infatti, con le sue otto reti subìte si attesta al secondo gradino del podio della speciale classifica insieme alla corazzata Avellino (meglio delle due squadre campane ha fatto solo il Gubbio).

Un dato che premia il lavoro meticoloso e a tratti maniacale di Gianluca Grassadonia, un ex difensore che sta provando a trasmettere ai suoi ragazzi quanto appreso con le scarpette ‘’bullonate’ ai piedi. Un vero e proprio punto di forza su cui la Paganese potrebbe costruire le sue fortune. All’orizzonte, tra l’altro, s’intravede - nonostante domenica ci sia la sosta - la sfida interna contro l’Andria. Nel fortino del ‘Torre’, dunque, la formazione azzurrostellata proverà a tenere ancora una volta inviolata la sua porta per allungare il record e restare nelle zone nobili della classifica. Intanto ieri pomeriggio la squadra ha ripreso la preparazione sul sintetico di Casola. Grassadonia, nonostante l’entusiasmo per la vittoria conquistata a Barletta, ha chiesto subìto massima concentrazione alla sua squadra in vista dei prossimi appuntamenti. Non ha preso parte alla seduta l’estremo difensore Marruocco che è rimasto a riposo a causa dei postumi di un fastidio al polpaccio. Si è allenato a parte, invece, il terzino Calvarese. La preparazione della squadra riprenderà domani con una doppia seduta.

resport.it

Lega Pro, approvata la riforma dei campionati.

La riforma della Lega Pro è realtà. Ad annunciarlo il presidente Mario Macalli al termine del Consiglio Federale, tenutosi presso la sede della Figc in via Allegri a Roma. Il nuovo format prevede il passaggio da 69 a 60 squadre, divise in tre gironi da 20, in un’unica categoria a partire dalla stagione 2014/15. “E’ un giorno importante per il calcio italiano – ha dichiarato Macalli – e siamo veramente contenti per l’obiettivo raggiunto. Nella prossima stagione ripartiremo ancora con 69 squadre e, se sarà necessario, integreremo gli organici con ripescaggi di squadre retrocesse o provenienti dalla serie D. Non ci saranno retrocessioni in Seconda Divisione ma in serie D retrocederanno diciotto squadre”. La riforma approvata comporterà sostanziali novità, dalla prossima stagione, per le squadre di Prima Divisione: “Dal prossimo campionato – ha detto Macalli – daremo la possibilità in Prima Divisione di giocare i Play-off per il salto in B sino alla squadra nona classificata. Poi avremo un playoff più ristretto". Il Consiglio Federale ha poi ratificato l’abolizione in Lega Pro, sempre dalla prossima stagione, della norma che prevedeva una distribuzione delle risorse in base al minutaggio ed all’impiego obbligatorio di giovani calciatori: “C’era una questione legata alle contribuzioni del mondo giovanile – ha poi proseguito il numero uno della Lega Pro – ma le convenzioni si fanno anno per anno ed abbiamo trovato l’accordo con l’Aic. La Figc destinerà alla nostra Lega 16 milioni di euro il 75 per cento sarà distribuito in base al minutaggio ed il restante 25 per cento a beneficio di chi investirà sul settore giovanile. Queste saranno le linee guida fino a giugno 2013”.

da www.reportnews.it

Romondini e Criscuolo insieme per beneficenza.

Vincenzo Criscuolo e Fabrizio Romondini insieme per una iniziativa benefica che prenderà il via nei prossimi giorni. L'allenatore in seconda della squadra azzurrostellata ha fondato un'associazione no profit, la scuola calcio ADG Alfonso Di Giorgio,dedicata alla memoria del piccolo Alfonso, quindicenne cavese con la passione per il calcio scomparso improvvisamente per un aneurisma cerebrale durante una partita con gli amici. Il momento di dolore profondo ed inaspettato che coinvolge la famiglia Di Giorgio è anche l'inizio della storia. Dalla fine, da quando papa' Antonio, mamma Daniela ed Annachiara, sorella di Alfonso decidono che è arrivato il momento di fare qualcosa per i ragazzi come Alfonso e cosi' con Vincenzo Criscuolo, nasce l'associazione-scuola calcio che ha sede a Cava dei Tirreni. "Il calcio è il connubio di crescita tecnica e qualita' educativa", questa la mission principale dell' ADG "Di Giorgio" i cui piccoli atleti, sono seguiti passo passo per "crescere da campioni" cosi' come si legge nella home del sito ufficiale. Nessun compenso per questo progetto, solo la passione per mister Criscuolo e papa' Antonio che continua a vivere nel ricordo di Alfonso e che con questa associazione ne tiene viva la memoria. Insieme a loro, è arrivato il contributo anche di Fabrizio Romondini. Centrocampista della Paganese, Fabrizio ha fondato da tempo la Onlus, "Italiasport" un'associazione benefica vicina a chi ne ha bisogno e che,ultima in ordine di tempo, ha sostenuto la causa dei terremotati dell' Emilia Romagna destinando la somma di mille euro per gli sfollati. "La beneficenza non fa rumore ma da' sostegno-ha detto Romondini-e da sempre cerco di dare il mio contributo a chi è meno fortunato, per questo è nata Italiasport". Il modo in cui interagiranno l'Adg Alfonso di Giorgio e la Onlus di Romondini è semplice. A giorni, probabilmente lunedi' 26 novembre, partira' un'asta su Ebay, cosi' come è avvenuto anche nelle precedenti situazioni, in cui ItaliaSport metterà a disposizione di chi volesse parteciparvi, le maglie di alcuni club di serie A, oltre ad altre societa' di serie B e Lega Pro e tanti calciatori, tra cui Giulio Migliaccio ed Alberto Aquilani già mobilitati per dare il proprio contributo. Ci saranno anche le maglie della Paganese, quelle con cui i calciatori azzurrostellati hanno vinto il derby con la Nocerina, autografate da tutti i componenti della rosa. "Un modo come un altro per raccogliere fondi questa volta da destinare all' associazione Alfonso Di Giorgio-dichiara Romondini-in questo caso pero', essendo un'associazione No profit, non sarà possibile versare somme di denaro ma, quanto riusciremo a raccogliere, sarà destinato all' acquisto di materiale sportivo per i ragazzi della scuola calcio. Inoltre, possiamo contare anche sulla collaborazione dalla Gems, uno dei marchi leader per le calzature e l'abbigliamento sportivo che contribuira' alla fornitura di altro materiale utile". Per poter partecipare all' asta, basterà collegarsi su Ebay e cercare la sezione "Aste di Beneficenza" dove sarà poi possibile, tra le altre, selezionare l'asta relativa all' associazione "Italiasport" di Fabrizio Romondini. Sul sito ufficiale della Paganese sarà data comunicazione dell' avvio e della chiusura dell' asta.

paganesecalcio.com

Rassegna Stampa: Il Mattino.


Rassegna Stampa: La Città.


20.11.12

Il riscatto di Girardi, gli azzurrostellati ai piedi del bomber.

Ritorna alla vittoria la Paganese di Grassadonia, e lo  fa con le sue caratteristiche più congeniali: cinismo, solida difesa e grinta da vendere. Di certo il gioco fluido auspicato dal trainer alla vigilia non si è visto, ma questa squadra sta dimostrando di avere un carattere fuori dal comune, come dimostra il blitz di Barletta dopo il ko. di Benevento. Decisiva, ancora una volta, la rete di Domenico Girardi che domenica ha siglato il suo quarto gol personale, eguagliando Francesco Scarpa, sino ad allora capocannoniere della squadra in solitaria. L’attaccante ex Verona, ha messo in mostra ancora una volta il suo opportunismo, regalando tre punti importanti per il morale e per la classifica, che ora sorride come non mai ai liguorini. Complice il pareggio delle capoliste Frosinone e Latina, gli azzurrostellati sono distanti dalla vetta solo due punti, mai così vicina dall’inizio del campionato ad oggi.

Nonostante il turno di sosta che sosterrà la Lega Pro domenica prossima, la Paganese già in giornata tornerà ad allenarsi per tenere alta la concentrazione. Dopo la giornata di pausa di ieri, infatti, Grassadonia ha convocato subìto la sua squadra per iniziare a preparare la gara interna con l’Andria, avversario senza dubbio alla portata di Soligo e compagni. L’occasione per rimanere in zona playoff e continuare  a sognare è ghiotta, considerando anche il buon rendimento della ‘stella’ al “Marcello Torre”, con 3 vittorie e 2 pareggi all’attivo tra le mura amiche. Ancora una volta la fase difensiva è stata eccellente, con un solo pericolo corso in 90’ contro il Barletta di Stringara, ancora a secco di vittorie davanti al proprio pubblico.

Se il tecnico salernitano che continua a predicare calma ai suoi (forse anche per il timore di un eccesso di fiducia), riuscirà a migliorare anche la gestione della palla e l’impostazione della manovra, la Paganese potrà sfidare senza timore qualsiasi avversario nel girone. Nonostante si continui a parlare di salvezza, la squadra sta continuando a stupire, reagendo sempre alla grande dopo qualche passo falso. La sosta di domenica, inoltre, dovrebbe consentire a Grassadonia di recuperare qualche infortunato. Contro l’Andria, infatti, dovrebbero tornare disponibili Marruocco e entrambi assenti ieri l’altro per motivi fisici, anche se si avranno maggiori informazioni durante il corso della preparazione settimanale.

Resport.it

Un turno di squalifica per Fusco che salterà Paganese-Andria.

Il Giudice Sportivo della Lega Pro, in riferimento alla gara Barletta - Paganese, ha squalificato per una giornata il difensore Luca Fusco (recidività in ammonizione - quarta infrazione).

paganese.it

Marruocco ancora ai box, Calvarese ha lavorato a parte.

Nonostante il turno di riposo di domenica, la vittoria di Barletta e il conseguente posizionamento nella griglia Play-off la Paganese non ha usufruito di nessun ulteriore giorno di riposo riprendendo regolamente la preparazione nel pomeriggio. Il tecnico Grassadonia, come già anticipato la scorsa settimana, sfrutterà la sosta del campionato 'per mettere benzina nella gambe' per affrontare al meglio le ultime quattro giornate del girone d'andata prima di Natale. Alla seduta non ha partecipato l'estremo difensore Vincenzo Marruocco ancora ai box per il fastidio muscolare al polpaccio mentre ha lavorato a parte il terzino classe '92 Eugenio Calvarese che sta smaltendo un fastidio alla schiena che lo aveva costretto a saltare la trasferta in Puglia di domenica. La preparazione continuerà domani con una doppia seduta.

www.paganese.net

Paganese di nuovo in campo.

E' ripresa questo pomeriggio la preparazione della Paganese. La squadra azzurrostellata agli ordini del tecnico Gianluca Grassadonia si è ritrovata sul sintetico di Casola dopo al vittoriosa trasferta in terra pugliese con il Barletta. Ha lavorato a parte il giovane Calvarese mentre è rimasto ancora a riposo il portiere Vincenzo Marruocco alle prese con i postumi di un fastidio muscolare al polpaccio. La preparazione della squadra riprenderà domani con una doppia seduta.

paganesecalcio.com

Pensiero stupendo azzurrostellato, ma Grassadonia non s'accontenta.

Gianluca Grassadonia, allenatore della Paganese, è soddisfatto della prestazione dei suoi uomini: “Io dico che la mia squadra mi è molto piaciuta nei primi 20 minuti. Abbiamo cercato sempre di imporre il nostro gioco, poi chiaramente una volta trovato il gol ci siamo un attimo accontentati. Siamo stati avvantaggiati dal vantaggio iniziale, e abbiamo portato così la partita sui nostri binari. Nel secondo tempo siamo mancati nel cercare il secondo gol. Bisognava chiuderla. Venivamo da un ko a Benevento e ci siamo riscattati”. Il tecnico azzurrostellato elogia la prestazione della squadra di casa: “Il Barletta è una squadra che crea e non è mai vittima degli avversari. Faccio comunque i miei complimenti a Barletta, e gli auguro di salvarsi”.

Per i tesserati azzurrostellati a parlare è l’ex della partita, Fabrizio Romondini: “Siamo partiti bene, giocando un buon calcio, ma una volta in vantaggio non abbiamo dato continuità al nostro gioco. Bisogna anche dire che in questi campionati, soprattutto fuori casa, è giusto cercare di limitare i danni e cercare di chiudere magari la partita in contropiede. Oggi siamo stati quasi perfetti sul piano dell’atteggiamento, poi abbiamo cercato di non far più giocare il Barletta”.

La classifica? “Credo che guardando la classifica si possa fare un pensierino alle zone alte, ma abbiamo tanti giocatori importanti che possono dire la loro. Nel momento in cui diventiamo superficiali, rischiamo brutte cadute”.

resport.it

Io la vedo così. La rubrica di Carlo Vitiello per paganese.it

Massimo risultato col minimo sforzo: prerogativa importante e fondamentale per una squadra destinata a raggiungere traguardi ambiziosi. La Magica Stella si è rialzata ed è ritornata a splendere, dopo l'infausta parentesi di Benevento. Riprendono a "spirare venti favorevoli grazie sopratutto al posizionamento sapiente delle vele per una navigazione più tranquilla, duratura e redditizia". Gli innumerevoli segnali del campo sono stati, finalmente, accolti, raccolti e metabolizzati, si è raggiunto l'equilibrio tattico tanto auspicato, insieme ad una perfetta e produttiva copertura degli spazi, indipendentemente dalle due fasi. Una scelta felice che permette una giusta, potrei dire anche indispensabile necessità in funzione della presenza in squadra di importanti e vitali individualità abbastanza stagionate pur conservando loro ancora intatte competitività, continuità ed invidiabile dinamismo. Autentici, temerari ed affidabilissimi "lupi di mare" in grado di arricchire sapientemente un equipaggio perfettamente in sintonia e rispondente alle attese di società e tifoseria. Quando minore è il dispendio di energie fisiche, mentali e dinamiche, di tantissimo aumenta il contributo di lucidità e creatività in coloro che sono deputati a dare ordine, linearità ed idee di gioco finalizzate alla costante e più variegata assistenza agli attaccanti che sembrano, sopratutto Girardi, essersi risvegliati dal precedente torpore, fors'anche derivante dalla non produttiva valorizzazione delle loro peculiarità tecniche e sopratutto fisiche. Un'assistenza costante al faro Romondini ed al generoso e sempre più ricco contributo, non solo dinamico, dell'indispensabile Soligo sono state a Barletta assicurate dall'accentrare Scarpa con compiti di centrocampista incusore ma anche di costante copertura nella fase di non possesso. La scelta vincente di domenica non è da considerarsi definitiva, restano percorribili e molto probabili, altre opzioni a seconda del momento tattico e della consistenza dell'avversario. Niente esclude che il bravo Francesco o l'essenziale e classicheggiante Ciarcià possano liberare il loro estro sulle fasce. Le scelte alternative non mancano sono varie ed altrettanto validissime. Il brillante e poco premiante pareggio di Avellino e la vittoria tranquilla in terra pugliese hanno chiaramente ribadito che un centrocampo più equilibrato, coeso e compatto arricchisce il necessario filtro interditivo alle insidie avversarie per un presidio difensivo già di per se sempre più altamente competitivo ed anch'esso dotato di validissime alternative come il giovanissimo centrale difensivo Puglisi che insieme a Pepe e Pastore rappresentano una rassicurante alternativa a quei due spietati mostri di continuità, esperienza e sicurezza. L'appassionata tifoseria azzurro stellata, prima perplessa poi esaltata poi di nuovo in ambasce vede di nuovo, con estremo interesse e con crescente entusiasmo, delinearsi una classifica che è ritornata ad essere molto interessante e foriera di "buone nuove". La squadra al di là delle dichiarazioni di circostanza e di comprensibile prudenza, ricomincia a crederci ed i dirigenti ritornano a sperare, convinti e sereni che i loro sforzi alla fine possano essere premiati come meritano. Domenica si riposa forse sarebbe stato meglio continuare a vivere ed inebriarsi di entusiasmo e di sogni, affrontare ed abbattere l'ostacolo dell'ostica Andria guidata dall'ex Cosco. Forse sarebbe stato meglio non fermarsi ma il perenne ed ammaliante afflato che unisce le componenti tutte della Paganese saprà gestire al meglio questi momenti di pausa, di riflessione ma anche di consapevolezza che è lecito continuare a crederci ed a sognare. Le altre non staranno a guardare, i piccoli distacchi dalle prime sono a volte molto difficili da annientare, quando regna tanto equilibrio ma aspettiamo di incontrarle e poi sarà tutto più chiaro, credibile, convincente ed avvincente!!!

Carlo Vitiello da paganese.it

Barletta-Paganese: 0-1. La conferenza stampa di Gianluca Grassadonia.

Oggi riprendono gli allenamenti a Casola.

Oggi pomeriggio(martedi' 20 novembre) la Paganese riprenderà la preparazione a Casola. Appuntamento alle 14:30 per la squadra azzurrostellata che, nonostante la sosta del campionato di Prima Divisione prevista per domenica 25 novembre, torna già ad allenarsi. Da valutare le condizioni del portiere Vincenzo Marruocco  e del difensore Eugenio Calvarese.

paganesecalcio.com

Paganese: +5 sulla zona play-off, -22 dalla quota salvezza di 40 punti.

+5 sulla zona play-off, -22 dalla quota salvezza di 40 punti. Il campionato della Paganese è cominciato benone ed il quinto posto in classifica fa sognare i tifosi. Bisogna, però, mantenere i piedi per terra, perché questo è un girone difficilissimo e due sconfitte di seguito possono essere fatali.

A Barletta è arrivata la seconda vittoria in trasferta della stagione. Uno 0-1 – dicono le cronache – ottenuto con un buon primo tempo e una ripresa meno bella. A decidere la gara, manco a dirlo, è stato Domenico Girardi, attaccante che da quando viene mandato in campo con continuità ha segnato 3 goal, oltre alla marcatura del “Partenio” di Avellino da subentrato.

E’ proprio su un bomber come Girardi che la Paganese deve puntare per il raggiungimento della salvezza, obiettivo stagionale. Attorno a lui c’è una squadra di tutto rispetto che sta ben figurando contro avversari più quotati. L’entusiasmo sale di domenica in domenica, bisogna – però – rimanere coi piedi ben saldi per terra. Assicuriamoci la permanenza in categoria, e poi pensiamo ad eventuali altre belle soddisfazioni. La strada intrapresa è quella giusta: per salvarsi in anticipo, senza patemi d’animo, servirà però una maggiore continuità di risultati. E, magari, qualche tifoso in più al “Marcello Torre”.

Gianluca Pepe - paganinotizie.it

Girardi nella Top11 di Tuttolegapro.

Giornata spettacolare quella del Girone B di Prima Divisione, ricca di gol (ventitre reti) e di risultati sorprendenti. Nel posticipo di ieri sera il Pisa supera il Sorrento e vola in testa alla classifica. Ben otto, infatti, sono le formazioni rappresentate nella nostra Top11 a testimonianza di come l'equilibrio regni sovrano. Modulo scelto: 3-4-3

Portiere:
Massimo Gazzoli  (Viareggio): l'estremo difensore ospite, nonostante i due gol subiti, evita ai toscani una sconfitta più pesante, capitolando solo al novantesimo, ovvero all'ultimo assalto del rossonero Evacuo. UOMO RAGNO
Difesa:
Marco Baldan (Nocerina): ancora una volta si conferma difensore di grande affidamento, il futuro è suo se continua così. SICURO
Gianluigi Bianco (Avellino): è tra i più anziani del gruppo biancoverde e tiene alta la concentrazione dei suoi. ESPERTO
Daniele Frabotta (Frosinone): è un classe '93 ma non lo dà a vedere. Dimostra grande sicurezza. SOLIDO

Centrocampo:
Maximiliano Cejas (Latina): il mediano argentino dal dischetto ristabilisce la parità nel match tra i laziali ed il Benevento. FREDDO
Eric Herrera (Avellino): altra prestazione splendida per il centrocampista classe '92 che trova anche la rete, qualità e quantità. POLIEDRICO
Mariano Arini (Andria): il suo gol ad inizio ripresa riaccende le speranze dei pugliesi contro la Carrarese. RIANIMATORE
Francesco Favasuli (Pisa): la sua rete consente ai nerazzurri di spegnere ogni velleità del Sorrento e volare in vetta alla classifica. DETERMINANTE

Attacco:
Giacomo Cipriani (Benevento): da quando gira lui anche i sanniti girano a meraviglia, peccato per la rimonta subita, ma il suo gol è delizioso. BOMBER
Felice Evacuo (Nocerina): ancora lui a piazzare la zampata vincente allo scadere e a far esplodere i tifosi rossoneri. MICIDIALE
Domenico Girardi (Paganese): risolve la sfida con il Barletta andando in rete nella prima frazione. DECISIVO
 
Allenatore:
Gaetano Auteri (Nocerina): due vittorie fondamentali e la compagine rossonera è ritornata nelle zone alte di classifica. RITROVATO

da tuttolegapro.com

19.11.12

Nel posticipo il Pisa stende il Sorrento e vola in testa alla classifica.

Il Pisa vola in vetta in solitaria e allunga a più due su Latina e Frosinone grazie al successo nel posticipo dell'undicesima giornata contro il Sorrento. Finisce, infatti, 2-0 per i nerazzurri all'Arena Garibaldi grazie al tap-in in scivolata al diciottesimo di Stefano Scappini e al calcio di rigore di Ciccio Favasuli all'ottantaduesimo.

da tuttolegapro.com


Guardate la classifica e lustratevi gli occhi: quinti in classifica, seconda difesa del campionato, unica squadra a non aver subito gol in casa. Serve altro?


Rassegna Stampa: La Gazzetta del Mezzogiorno.



18.11.12

Rassegna Stampa: La Città.






Rassegna Stampa: La Gazzetta ediz. Campania.


Rassegna Stampa: La Gazzetta ediz. Nazionale.


Posticipo: il Pisa contro il Sorrento tenta la fuga.


Fuga per la vittoria. Non ci riferiamo al capolavoro cinematografico in cui presenziò in qualità di attore anche il leggendario Pelè, bensì al tentativo che stasera effettuerà il Pisa. I nerazzurri, infatti, in caso di vittoria si porterebbero al primo posto della graduatoria del Girone B di Prima Divisione in solitaria. Un'occasione importante per la compagine che sinora ha espresso il miglior calcio del torneo, uscendo in maniera trionfale dagli scontri diretti contro Perugia e Frosinone. Il Sorrento, però, non vorrà fare da vittima sacrificale ed è a caccia di punti preziosi in chiave salvezza. Sfida amarcord per l'attaccante pisano Stefano Scappini che nella scorsa stagione ha giocato con i costieri. Diretta tv alle 20.45 su RaiSport1 (canale 227 di Sky).

da tuttolegapro.com

Gli highlights di Barletta-Paganese.

Girardi-gol, azzurrostellati in zona playoff.

Colpaccio della Paganese a Barletta. Decisiva la zampata dell’attaccante Girardi dopo un quarto d’ora. I liguorini trovano un successo pesantissimo: la squadra di Grassadonia è in piena zona playoff e riprende il volo.
A Barletta, contro una squadra che si era riscattata sette giorni fa espugnando il campo Italia di Sorrento, la Paganese si mostra cinica.
Gol decisivo di Girardi che sfrutta un cross di Ciarcià, respinto male dal portiere Pane.


I liguorini potrebbero raddoppiare poco dopo con Soligo che sfiora il palo dalla distanza per un paio di volte.
La Paganese gestisce i ritmi, a nulla servono per il Barletta i cambi ordinati dal tecnico Stringara. Vince la truppa di Grassadonia ora quinta in classifica.

resport.it

Barletta-Paganese: Romondini e quel bel dopo-partita...

Di Barletta-Paganese 0-1, giocata questo pomeriggio al "Cosimo Puttilli" per il turno numero 11 del campionato di Prima Divisione Lega Pro, girone B, e decisa dal centro del campano Girardi, non ricorderemo il risultato negativo, la sconfitta numero 7 in campionato per i biancorossi, l'ennesima prestazione non al livello atteso di questo torneo irto di insidie per il Barletta; no, c'è anche un bel "flash" da conservare e tenere alto come esempio in questo calcio che di bei personaggi ormai è sempre più abituato a farne a meno. Parliamo dell'episodio che a fine partita ha visto come protagonista Fabrizio Romondini, l'ex del match: al triplice fischio del signor Pelagatti, in un impianto che ribolliva di rabbia e delusione per la sconfitta testè maturata, il 35enne centrocampista romano, 14 presenze e una rete con la maglia del Barletta da gennaio a giugno 2012, oggi alla Paganese, ha salutato con affetto tutti gli spettatori diversamente abili, e i loro accompagnatori, che avevano assistito da bordo campo alla partita sotto una pioggia insistente (resta tragicamente e malinconicamente difficile permetterne l'accesso in tribuna o gradinata in un impianto rimasto agli anni '80), poi si è recato davanti alla tribuna del "Cosimo Puttilli" per tributare un applauso dal sapore di ringraziamento al pubblico di fede barlettana, un tributo ricambiato da buona parte dei tifosi presenti.

Un piccolo gesto, di quelli che ti riconciliano con il calcio e la vita, quello di Romondini, uomo tanto lineare e geometrico in campo, quanto equilibrato e mai banale nella vita, nel pieno rispetto dell'adagio di Nereo Rocco, "nel campo come nella vita": appena 5 mesi quelli trascorsi dall'esperto regista in quel di Barletta, nei quali ha lasciato il segno, come gli applausi ricevuti in campo e gli abbracci con gli addetti ai lavori in Sala Stampa, dove si è presentato al cospetto dei microfoni, hanno successivamente testimoniato. In estate non era stato riconfermato, complici il ringiovanimento e la riduzione dei costi imposta da patron Tatò, che l'avevano portato sempre più lontano da Barletta, ma il piacere per la presenza di un personaggio positivo come lui- distintosi nel tempo fuori dal campo con la sua associazione benefica Italia Sport Onlus- all'ombra di Eraclio è stato rinnovato anche oggi.

www.barlettalife.it