31.8.12

Scambio con il Melfi, arriva Russo e Volturo va in prestito.

La Paganese Calcio 1926 srl comunica di aver ceduto in prestito al Melfi il portiere Volturo ed e' arrivato a Pagani sempre con la formula del prestito l'esterno sinistro classe 92 Roberto Russo.

Paganesecalcio.com

Identikit del Viareggio, primo avversario della stagione.

Paganese.net traccia un ritratto dell'avversario di domenica degli azzurrostellati:

Ormai da diversi anni, sotto la presidenza di Stefano Dinelli, il progetto Esperia Viareggio significa valorizzazione dei giovani e correttezza nelle operazioni societarie. Un binomio davvero vincente anche sul campo. Ne sono dimostrazione chiara ed evidente le ultime tre stagioni in Prima Divisione, categoria importantissima per una piazza sportiva come quella della città del Carnevale.

GLI ULTIMI ANNI - Facciamo due passi nella storia degli ultimi anni a tinte bianconere.Al termine della stagione 2009/10, conclusasi, per i colori bianconeri, con un inatteso quattordicesimo posto, che significa playout, dovuto al pareggio interno dell'ultima giornata di regular season contro il Benevento, le zebre ottengono la salvezza grazie al doppio pari proprio contro la Paganese, in virtù del miglior piazzamento al termine della stagione. Nel campionato 2010/11 le zebre arrivano al diciassettesimo posto ed affrontano, ancora una volta, i playout. L'avversario è il Cosenza, battuto ai "Pini" dai ragazzi del tecnico Scienza per 3-1 con tripletta di Riccardo Bocalon e, in terra calabrese, per 0-1 grazie ad un gol di Samuele Pizza al 48' della ripresa. Nella stagione 2011-2012 il Viareggio è ancora la società calcistica più importante della Provincia di Lucca. In questa stagione le zebre si salvano ancora ai play-out, per il terzo anno consecutivo battendo stavolta il Monza. Il gran finale dello scorso campionato ha messo in evidenza le potenzialità di un gruppo giovane, sapientemente amalgamato ed incoraggiato dall'allenatore ex Pisa Stefano Cuoghi, attuale trainer dei bianconeri della Perla del Tirreno.

GLI ELEMENTI DI SPICCO DELLE ZEBRE - Punti di forza dell'attuale rosa bianconera sono il portiereMassimo Gazzoli, fratello dell'ex dg del Viareggio Andrea, attuale direttore sportivo del Venezia, i sempreverdi difensori Carnesalini ed il capitano Fiale, il centrocampista ex Palermo Maltese, il registaSamuele Pizza, atleta viareggino doc, l'esterno ex Napoli Guerra e gli attaccanti Magnaghi e De Vena. Speranze bianconere sono i giovani Perinelli e Mannini che potrebbero 'sbocciare' definitivamente nella stagione ormai alle porte. Un altro giovane, Eros Pellegrini, ormai fa parte delle 'certezze bianconere'.

DINELLI E MOSCARDINI NEL CAPOLUOGO LOMBARDO - In occasione, inoltre, della fase di chiusura del calciomercato, il presidente Stefano Dinelli ed il segretario Massimo Moscardini si sono recati aMilano per portare in bianconero almeno tre giocatori, uno per reparto, allo scopo di potenziare ulteriormente il drappello zebrato per la stagione 2012/13.

LA PREPARAZIONE PER IL MATCH CON LA PAGANESE - Il Viareggio prosegue la preparazione in vista del match di domenica contro gli azzurrostellati. I bianconeri vogliono partire col piede giusto con i neopromossi campani, anche se, in questa fase, è complesso comprendere quale sarà il volto delViareggio con una rosa ancora in fase di definizione. Per la "prima" di campionato, mancherà il difensoreConson, che riprenderà quest'oggi ad allenarsi, mentre Calamai ha recuperato dopo la convalescenza da un noioso infortunio. Ci vorrà la giusta mentalità per le zebre, per superare i campani dell'ex di turnoSalvatore Caturano che, lo ricordiamo, nella gara di andata dei playout di due anni orsono, segnò contro gli azzurrostellati la rete che risultò, poi, il viatico per la salvezza.

GLI ESPERIMENTI DI CUOGHI - Contro il Pontedera, domenica scorsa, in una gara valevole per ilPrimo Turno della Coppa Italia di Lega Pro, il tecnico Cuoghi ha effettuato alcuni esperimenti come il giovane classe '95 degli Allievi, Andrea Perinelli, in campo fin dal primo minuto e giocatori comeSandrini e Gerevini e Veronese in panchina. Il partenopeo Guerra, invece, è stato schierato come esterno. "Contro il Pontedera - afferma Cuoghi - ho voluto sperimentare e provare in vista del campionato che partirà domenica. Con i pisani c'è stato un repentino cambio di mentalità tra il primo tempo, bruttino, ed il secondo, nel quale abbiamo giocato con la giusta verve. Non possiamo compromettere le gare - continua il tecnico ex Pisa - regalando una frazione agli avversari. Così rischieremmo di perdere punti contro squadre alla nostra portata. Ora sotto con la Paganese, voglio vedere il vero Viareggio contro i campani". E proprio contro la Paganese il capitano di mille battaglie con la maglia del Viareggio, Lorenzo Fiale, raggiungerà quota 250 presenze.

LA FORMAZIONE ANTI-PAGANESE - L'ipotesi più accreditata per l'undici bianconero vede Furlan in porta (Gazzoli sconterà un turno ai box per squalifica), Fiale, Carnesalini e Sorbo nella difesa a tre (Cuoghi potrebbe schierare un 3-5-2), Calamai, Mannini, Maltese, Pizza, Guerra a centrocampo, Magnaghi e De Vena a cercare di scardinare la retroguardia campana.

PROBABILE FORMAZIONE (3-5-2): Furlan, Fiale, Carnesalini, Sorbo; Calamai, Mannini, Maltese, Pizza, Guerra; Magnaghi, De Vena. All. Cuoghi

Luca Costa per www.paganese.net

È finalmente arrivato l'Orlando Day, vicina la cessione dell'attaccante al Bari.

Nell’ultima amichevole che precede l’esordio in campionato a Viareggio, la Paganese batte la formazione Berretti sul sintetico di Casola 11 reti a 0. Grassadonia, che ha fatto svolgere il consueto test match del giovedì a porte chiuse, ha lasciato trapelare poco o nulla su quello che potrebbe essere l’11 base in terra toscana, dando spazio a tutti gli elementi presenti in rosa. La partenza per il ritiro è prevista per questo pomeriggio, mentre l’ultimo allenamento ‘casalingo’ sarà disputato questa mattina. Organizzata, a termine della seduta, la conferenza stampa per-partita del tecnico liguorino fissata nella sede della ‘stella’ per le 12:15. Nonostante la grande discrezione in merito, il trainer salernitano dovrebbe già aver scelto gran parte della squadra titolare che domenica sarà chiamata ad affrontare i bianconeri. Robertiello tra i pali, Scarpa e Ciarcià sulle corsie laterali, sembrano le certezze della Paganese, mentre il 4-4-2 o 4-2-4 (a seconda del momento del match), è ormai il marchio di fabbrica di Grassadonia. Chi rischia di non essere della partita è Luca Orlando, attaccante in grado di scatenare un’estate ricca di voci e colpi di scena intorno al suo futuro. Il bomber salernitano, sembrava fino a pochi giorni fa, vicino alla squadra della sua città, mentre ora è il Bari a (ri)farsi sotto per ingaggiarlo, operazione peraltro già tentata ad inizio mese. Resta in bilico dunque la permanenza a Pagani del capocannoniere della scorsa stagione, che ha suscitato grande interesse verso  diversi club già dallo scorso gennaio. La società liguorina sarebbe anche disposta a cedere il proprio ‘gioiellino’, ma a cifre importanti. Quest’oggi, giorno di chiusura del calciomercato si saprà la verità. Anche il tecnico del Viareggio, Stefano Cuoghi, è alle prese con qualche problema di formazione: mancherà sicuramente infatti, il difensore Diego Conson. Proprio per cercare di piazzare qualche colpo last minute, quest’oggi saliranno a Milano il presidente dei toscani  Dinelli con il segretario Moscardini, per regalare al proprio allenatore un’alternativa nel pacchetto arretrato da gettare subito nella mischia. Arbitro della partita sarà  Daniele Bindoni di Venezia, che sarà coadiuvato dagli assistenti De Troia e Favia.

resport.it

30.8.12

Paganese concentrata su Viareggio e mercato.

Paganese concentrata su due fronti: calciomercato e preparazione della trasferta di Viareggio. La squadra di mister Grassadonia domani partirà per Forte dei Marmi, sede del ritiro pre-partita, mentre Cosimo D’Eboli domani a Milano proverà ad assicurare al tecnico qualche colpo last-minute. Il diggì della formazione azzurrostellata, tra l’altro, deve sempre risolvere la questione Luca Orlando. Il bomber è stato richiesto da parecchie società, ma finora né il Bari né il Cittadella né la Salernitana hanno soddisfatto le richieste economiche del patron Trapani. Se si muovesse l’attaccante salernitano, l’operatore di mercato della Paganese potrebbe mettere a segno un altro colpo in avanti, ma il nome resta top secret. La rosa sarà completata con un altro esterno offensivo, Manco e Pintori piacciono ma non sono mai stati trattati concretamente. Per quanto riguarda la questione Malerba, il Crotone cede il mancino soltanto in comproprietà e questa formula fa perdere alla società che ne acquisisce le prestazioni parte dei contributi federali previsti per l’impiego degli under. Se ne riparlerà domani, quando in ogni caso ci saranno altre opportunità. Per quanto riguarda la formazione che scenderà in campo in terra toscana, Grassadonia dovrebbe optare alla fine per il 4-4-2: Robertiello tra i pali; Puglisi, Pepe, Fernandez ed Agresta in difesa; Ciarcià, Soligo, Franco e Scarpa in mediana; Orlando (o Tortori) e Fava in avanti. A gara in corso potrebbe esserci spazio anche per Romondini e Girardi.

www.liratv.com

In casa Viareggio tutto pronto per la prima contro la Paganese.

In riva al Tirreno è ormai conto alla rovescia in vista della “prima” di campionato del Viareggio, che si disputerà domenica alle 15 allo stadio dei “Pini” contro la formazione azzurrostellata della Paganese.
In vista del match Calamai recupera, mentre Conson non sarà a disposizione del tecnico ex Pisa Stefano Cuoghi per due settimane. Procede, intanto, la prevendita così come la campagna-abbonamenti della società bianconera.
Intanto, in occasione della fase di chiusura del calciomercato, il presidente Stefano Dinelli ed il segretario Massimo Moscardini si sono recati a Milano per portare in bianconero almeno tre giocatori, uno per reparto, allo scopo di potenziare ulteriormente il drappello zebrato per la stagione 2012/13. Ricordiamo che contro la Paganese il capitano di mille battaglie con la maglia del Viareggio, Lorenzo Fiale, raggiungerà quota 250 presenze. Infine, ieri il Gavorrano ha superato il Pontedera per 3-2 nell’ultima gara del girone H della Coppa Italia di Lega Pro, che potrebbe vedere trasformata la classifica finale quest’oggi in seguito all’esito del ricorso presentato dal club di via Trento per la presunta posizione irregolare di un calciatore del team maremmano, Nocciolini, nella partita giocata al “Torquato Bresciani”.

www.calciotoscano.it

Dall'amichevole con la Berretti le prime indicazioni sull'undici anti-Viareggio.

La Paganese rifila undici reti alla formazione Berretti nell'amichevole disputata questo pomeriggio sul sintetico di Casola. A segno Girardi ed Orlando (2) nel primo tempo, mentre nella ripresa gli azzurrostellati hanno dilagato grazie al poker di Caturano, alla tripletta di Scarpa (due reti su rigore) e ai gol di Romondini e Romano. Mister Grassadonia ha provato il 4-2-4 in entrambe le frazioni, andando controcorrente rispetto a quanto fatto vedere nei primi giorni di allenamento di questa settimana, in cui aveva schierato i suoi con un 3-5-2 nelle esercitazioni tecnico-tattiche. Nel primo tempo spazio alla difesa che potrebbe essere titolare a Viareggio con Calvarese a destra, Agresta a sinistra e la coppia Pepe-Fernandez davanti a Robertiello; in mediana Soligo e Franco, il quale sembra favorito (anche per la regola degli under) su Romondini. Il tecnico salernitano ha invece mischiato le carte in attacco, alternando i due possibili quartetti d'attacco. Nella prima parte del test sono stati provati Tortori e Neglia sugli esterni con Girardi ed Orlando in attacco. Nel secondo tempo, invece, Grassadonia ha utilizzato Ciarcià e Scarpa come laterali di centrocampo e Caturano e Fava come attaccanti. Questi ultimi dovrebbero partire dal 1' (sempre che il modulo scelto sia il 4-2-4) domenica in terra toscana. Domani mattina la squadra sosterrà l'ultimo allenamento in Campania, prima di partire, nel pomeriggio, alla volta di Forte dei Marmi, sede del ritiro pre-gara degli azzurri. 

Danilo Sorrentino - www.paganese.net

11-0 per la Paganese nell'amichevole contro la Berretti.

Proficua sgambatura di meta' settimana per la Paganese impegnata con la formazione Berretti. E' finita in goleada, 11-0 con mister Grassadonia che ha mischiato le carte lasciando trapelare poco o nulla sull'idea tattica per la gara di Viareggio. Domani mattina ultimo allenamento a Casola per la truppa azzurrostellata che nel pomeriggio partira' alla volta della Toscana. Al termine dell' allenamento di domani(venerdi'), il tecnico sarà a disposizione della stampa in sede per la conferenza pre-gara a partire dalle ore 12:15.

Paganesecalcio.com

Conferenza stampa di Mister Grassadonia.

La Paganese Calcio comunica che domani mattina (venerdi' 31 agosto), il tecnico Gianluca Grassadonia sarà a disposizione della stampa in sede per la conferenza stampa pre-gara a partire dalle ore 12:15.

Ufficio Stampa Paganese Calcio

29.8.12

Il capitano del Viareggio Lorenzo Fiale: "Che ricordi quel playoff di ritorno contro la Paganese".

VIAREGGIO. Cerchi che si chiudono, casi di un destino che a volte fa intraprendere strade diverse, diversissime, ma che poi fa rincontrare in un giorno speciale. Lorenzo Fiale domenica (2 settembre) contro la Paganese disputerà la 250esima partita con la maglia del Viareggio, con la fascia di capitano al braccio.
La prima fu il 5 settembre 1999, sempre ai “Pini”, contro la Pro Patria. Le zebre vinsero 2-1 e Lorenzo andò anche in gol. Tra i lombardi giocava Dino Fava Passaro, oggi in forza proprio alla Paganese.
Per una stranissima coincidenza, dunque, i due si ritroveranno di fronte a distanza di 13 anni.
Lorenzo, quello di domenica è un traguardo indubbiamente storico. Quali emozioni ti suscita ?
“Questa è una soddisfazione personale immensa. Viareggio mi vuole bene e io voglio bene a questa maglia”.
Sono passati 13 anni dalla tua prima partita col Viareggio. Che ricordi hai di quella gara?
“Feci gol all’esordio, l’altro lo segnò Reccolani. Nella Pro Patria c’era Dino Fava. Ritrovarmelo di fronte farà uno strano effetto”.
Nella tua lunga carriera hai avuto modo di toglierti tante soddisfazioni.
“Tornai a Viareggio dopo la brutta esperienza di Forlì. Ebbi modo di parlare con Andrea Gazzoli, che mi convinse a rivestire questa maglia in un periodo dove ormai avevo già messo su famiglia. Mi disse che così avrei avuto modo di andare ad allenarmi in bicicletta”.
C’è una partita che ricordi con più piacere e un’altra che vorresti rigiocare?
“La gara con l’Aglianese di fronte ad uno stadio completamente pieno fu meravigliosa. Vincemmo il campionato di Serie D e per noi fu una grande gioia. Anche il play-out di ritorno contro la Paganese del 2010 a Livorno è una gara che difficilmente si può scordare. Fu la prima salvezza in Prima Divisione. Provo amarezza, invece, per quella col Benevento in casa, sempre del 2010. Pareggiammo 2-2 e finimmo agli spareggi per non retrocedere”.  l'intervista continua qui

Paganese.it cerca sponsor per trasmettere le dirette radiofoniche della Paganese.

Paganese.it è alla ricerca di sponsor per poter acquisire i diritti radiofonici e trasmettere in diretta le gare della Paganese Calcio. Sono a disposizione varie tipologie, a prezzi accessibili.
Chiunque fosse interessato o volesse segnalare esercizi commerciali o aziende, può inviare una email a info@paganese.it.


Rassegna Stampa: La Città di Salerno.


Rassegna Stampa: Il Mattino.


Le ultimissime dal campo di allenamento.

Allenamento pomeridiano per la Paganese sul campo di Casola. Mister Grassadonia ha intensificato il lavoro in vista dell' esordio in campionato con il Viareggio. Allenamento incentrato prevalentemente sulla tattica cosi' da far mentalizzare al gruppo il credo tattico del tecnico che in questi giorni sta provando diverse soluzioni in chiave modulo.Domani, giovedi', la squadra sarà impegnata in un test amichevole con la formazione Berretti. Venerdi' mattina è fissata invece la rifinitura, poi nel pomeriggio la partenza per Viareggio.

paganesecalcio.it

L'intervista di paganese.net all'ex di turno Salvatore Caturano.

Seconda uscita stagionale, seconda gara da ex per Salvatore Caturano. Dopo aver affrontato la Nocerina, l'attaccante scuola Empoli se la vedrà contro il Viareggio, nelle cui fila ha militato nella seconda parte della stagione 2009/2010. Caturano ricorda così i sei mesi passati in Toscana.
"Posso definirli mesi di ripresa - esordisce la punta napoletana - perchè venivo da un brutto infortunio che mi ero procurato nei mesi precedenti ad Empoli. Non ho giocato spesso e quasi mai dall'inizio, quindi non è stata per me una parentesi semplice. Però riuscimmo a salvarci attraverso i playout, proprio ai danni della Paganese". E agli azzurrostellati, allora allenati da Palumbo, Caturano fece molto male, segnando il gol del pari nella gara d'andata che venne disputata al Torre. Caturano non ha dimenticato la punizione da distanza siderale che permise - a conti fatti - ai suoi di salvarsi e costrinse la Paganese alla retrocessione in Seconda Divisione (poi annullata dal ripescaggio). "Allora con un mio gol ho condannato la Paganese - continua Caturano - ma ora voglio 'sdebitarmi' coi tifosi e ci tengo a fare qualcosa di buono per questi colori. Non troveremo un ambiente difficile, perchè Viareggio non è una piazza esigente, però affronteremo dei giovani validi, che vogliono mettersi in mostra e ci daranno filo da torcere".
La scorsa settimana un virus influenzale ha tenuto Caturano lontano dai campi d'allenamento, non permettendogli di giocare l'amichevole di Torre Annunziata contro il Savoia. Ora, però, l'attaccante classe '90 sta bene ed è intenzionato a giocarsi le sue chance da titolare. "Ho saltato alcune sedute di allenamento - spiega la punta - a causa di febbre ed influenza. Adesso sto bene, mi sto allenando con regolarità e voglio giocare dal 1', però sceglie il mister: mi farò trovare pronto sempre". Caturano, sulla falsariga di quanto dichiarato da Fernandez, ha fiducia nei suoi compagni ed è convinto che la squadra possa partire col piede giusto fin da subito. "Abbiamo intenzione di cominciare bene - afferma - anche perchè stiamo tutti bene, ci stiamo impegnando negli allenamenti ed abbiamo una gran voglia di iniziare il campionato". Con quale assetto si presenterà la Paganese domenica a Viareggio? "Non dobbiamo fare una gara spregiudicata perchè non dobbiamo rischiare di subire contropiedi, però non vogliamo neppure arroccarci in difesa ed aspettare l'avversario. Dobbiamo scendere in campo umili e concentrati e poi si vedrà".

Danilo Sorrentino - www.paganese.net

Paganese, un colpo last minute?


Giù la maschera, è proprio il caso di dirlo. A Viareggio di maschere e coriandoli se ne intendono, la Paganese dovrà smascherare i bianconeri e soprattutto mostrare le proprie fattezze dopo il pre-campionato che ha comunque dimostrato il valore del gruppo azzurrostellato. Con il mercato in stand-by sul fronte arrivi, molto dipenderà dalla eventuale cessione di Luca Orlando, nuovamente inseguito dalla Salernitana dopo che Ceccarelli sembra aver fatto dietrofront, il giocatore scuola Lazio aveva dato prima l’assenso poi la chiamata del Lanciano lo ha bloccato, si cercherà di valutare bene ogni situazione fino all’ultimo giorno utile e cioè quello di venerdì. Alle 19 il calciomercato andrà finalmente in vacanza almeno per un po’ e le squadre saranno fatte. Tra l’altro, la Paganese è bella e pronta.  L'articolo prosegue qui.

Il sito VersiliaToday intervista l'ex viareggino Caturano, ora a Pagani.

VIAREGGIO. Arriva da ex di turno domenica allo stadio “dei Pini” Salvatore “Sasà” Caturano, che nella sua breve apparizione con la maglia bianconera ha lasciato senza dubbio il segno: due anni fa diede infatti un aiuto concreto affinché le zebre centrassero la salvezza ai playout contro la Paganese, che adesso lo ha ingaggiato.
Le strade tra te e il Viareggio si incrociano dopo che già l’anno scorso, quando eri al Foligno, segnasti proprio un gol in una partita determinante per le zebre che poi pareggiarono.
“Se quella sera il Viareggio avesse perso contro il Foligno avrebbe poi rischiato di essere risucchiato nell’ultima posizione di classifica. Il pareggio finale, invece, consentì alla squadra di Cuoghi di prendere fiducia e di raggiungere alla fine la meritata salvezza contro il Monza”.

L'intervista prosegue qui.

Ex paganesi: Orlando Urbano sta per firmare con il Lugano, serie B svizzera.

Il FC Lugano ha avviato le pratiche per il tesseramento di Orlando Urbano, 9.6.1984, difensore italiano che nella stagione 2011/2012 ha giocato con il Como in C1 totalizzando 31 presenze e segnando due reti.
Urbano ha giocato nella Paganese due stagioni fa, arrivato durante il mercato di gennaio e rivelandosi una colonna della difesa che ottenne un mezzo record di imbattibilità con in porta Ginestra.

Grassadonia aspetta un regalo da D'Eboli.

La Paganese continua ad allenarsi in vista dell’esordio in Prima Divisione. Mister Grassadonia, che alla fine dovrebbe puntare sulla difesa a quattro, nell’allenamento di ieri s’è cautelato provando anche il 3-5-2. Davanti a Robertiello c’erano Pastore, Pepe e Fernandez; in mediana Ciarcià, Soligo, Romondini, Franco ed Agresta; in avanti Orlando e Fava. Questa ipotesi di formazione (magari con la variante dell’inserimento di Scarpa a sostegno di una sola punta) potrebbe essere preferita a quella che prevedeva l’impiego di due terzini under soprattutto se non venisse tesserato in tempo utile il mancino del Crotone Malerba, per il quale ancora non si registrano novità. Il diggì D’Eboli sarà comunque a Milano per il rush finale del calciomercato e sicuramente non tornerà a mani vuote dall’Ata Hotel, soprattutto se andasse in porto la cessione di Luca Orlando. A quel punto l’operatore di mercato della Paganese tenterebbe in extremis di regalare un altro esterno offensivo di valore a mister Grassadonia.

Da liratv.com

Secondo il sito BariLive, Luca Orlando starebbe per firmare colBari.

Schermata dal sito barilive.it

Paganese insaziabile, assalto a Pintori e Basso.

Il mercato della Paganese resta sempre legato alla situazione che riguarda il bomber Luca Orlando, una telenovela che terrà sulle spine fino all’ultimo giorno i tifosi liguorini, che sperano in una riconferma del capocannoniere della scorsa stagione. Il direttore generale Cosimo D’Eboli – in attesa di definire la situazione riguardante Emanuele Malerba, atteso in questi giorni a Pagani – in caso di addio del bomber salernitano sarebbe pronto a tornare sul mercato, provando a portare a Pagani uno fra Andrea Pintori, ex Benevento su cui è forte l’interessamento del Lecce, e Simone Basso, lo scorso anno protagonista con la maglia del Sorrento.

Resport.it

28.8.12

Scriviamo la storia.


Nessun allarme per Francesco Scarpa.

In merito a quanto pubblicato in data 28 agosto sul quotidiano "La Città", la Paganese Calcio 1926 srl comunica che non esiste, al momento, nessun problema fisico rilevante per il calciatore Francesco Scarpa che, contrariamente a quanto scritto nell' articolo in questione, nella seduta di martedi' 27 agosto, si è allenato regolarmente con il gruppo ed è stato esentato dal lavoro di forza soltanto a scopo precauzionale. L'occasione è propizia, per ricordare a tutti i giornalisti, che qualsiasi informazione relativa alla squadra è e sarà prontamente comunicata solo attraverso il sito ufficiale della Paganese.

Ufficio Stampa  Paganese Calcio

Fernandez: "Non sottovalutiamo il Viareggio".

In assenza del capitano Fusco il leader difensivo domenica a Viareggio sarà lui, Mariano Fernandez. L'argentino, primo rinforzo della campagna acquisti estiva, guiderà la retroguardia nel debutto in campionato contro i bianconeri toscani. Un pacchetto arretrato ancora tutto da decidere, visto che il grande dubbio che assilla Grassadonia alla vigilia è la scelta del modulo, 3-5-2 o 4-4-2. Per Fernandez, lo schema è indifferente. "Siamo preparati per giocare sia con la difesa a tre che con quella a quattro. Stiamo lavorando su entrambe le soluzioni tattiche, abbiamo gli uomini e le potenzialità per schierarci in qualsiasi modo e quindi la scelta spetterà al mister. Piuttosto - prosegue il centrale - quello che conta è la determinazione con la quale dovremo scendere in campo, la voglia e la convinzione di vincere". Grassadonia è un tecnico scrupoloso e sta già studiando il Viareggio. In attesa di conoscere vita, morte e miracoli dei prossimi avversari, Fernandez focalizza la sua attenzione sulle ultime stagioni della formazione bianconera. "Ho già giocato contro il Viareggio - afferma l'argentino - e non è un campo caldo come quello del Sud. Hanno sempre costruito squadre con un'età media bassa, però non sono da sottovalutare. Hanno in rosa giovani di prospettiva e che si impegnano, contro i quali sarà difficile giocare. Noi dobbiamo fare la nostra partita, prendendo sin da subito le redini del gioco in mano". Fernandez si sofferma poi sul girone in cui è stata inserita la Paganese. "E' sicuramente un girone difficile, così come quello A - dichiara - e ci sono squadre attrezzate. Anche noi però siamo competitivi e l'atteggiamento giusto è quello di giocare ogni gara come se fosse una finale". Anche a Pagani, Fernandez spera di confermare la sua etichetta di difensore goleador, "magari segnando gol pesanti", sorride l'argentino.

Danilo Sorrentino - www.paganese.net

È partita la prevendita per Viareggio-Paganese.

La Paganese Calcio 1926 srl comunica che a partire da mercoledi' 29 agosto sarà attiva la prevendita dei biglietti per la gara VIAREGGIO- PAGANESE. I biglietti, in vendita al costo di € 12,00 possono essere acquistati presso tutti i punti vendita Bookingshow. A Pagani è possibile acquistare i tagliandi presso Intralot in Via Alcide de Gasperi,3 47.

La Paganese Calcio 1926 srl ricorda ai propri tifosi che secondo le normative vigenti, i biglietti del settore ospiti si potranno acquistare fino alle ore 19 di sabato 1° settembre. I residenti in Campania possono acquistare il biglietto solo se in possesso della tessera del tifoso.

Paganesecalcio.com

La terna arbitrale di Viareggio-Paganese.

A dirigere la gara Viareggio - Paganese sarà il signor Daniele Bindoni della sezione di Venezia coadiuvato dai signori Maurizio De Troia della sezione di Termoli e Nicola Favia della sezione di Bari. Bindoni (31 anni) è al quinto anno in Can Pro, De Troia (30) e Favia (34) al terzo.

da paganese.it

Viareggio-Paganese: Grassadonia prepara l'esordio.

E’ tornata ad allenarsi nel pomeriggio di ieri a Casola la Paganese dopo la domenica di riposo concessa dal tecnico Grassadonia al gruppo. La squadra azzurrostellata domenica esordirà a Viareggio e il tecnico salernitano ha dato ufficialmente il via alla preparazione del match contro i toscani riponendo grande attenzione sulla tattica. L’undici da mandare in campo per la prima di campionato è praticamente fatto. Gli azzurrostellati, costretti a fare a meno di capitan Fusco (squalificato), giocheranno col 4-4-2. I due under saranno schierati quasi certamente sulle fasce, in difesa, e dovrebbero essere Calvarese e Nunzella, a meno che il diggì D’Eboli non riesca a condurre in porto a stretto giro di posta l’operazione relativa all’ingaggio di Emanuele Malerba. Il terzino sinistro classe ’92 sabato sera ha trascorso 90 minuti in panchina nella gara tra il Crotone (proprietario del suo cartellino) ed il Brescia e non vede l’ora di potersi trasferire in Campania per affrontare un campionato da protagonista. Il suo acquisto potrebbe essere ufficializzato a breve. In mediana giocheranno Ciarcià, Soligo, Romondini e Scarpa, con Franco e Neglia prime alternative ai titolari. In avanti Fava, Girardi, Tortori e Luca Orlando si contendono le due maglie disponibili. Il bomber salernitano, però, prima della chiusura delle liste di trasferimento fissata per venerdì alle ore 19 potrebbe anche cambiare casacca. Se partisse Orlando (solo a titolo definitivo o in comproprietà onerosa), la Paganese completerebbe la rosa con un esterno offensivo ed un’altra seconda punta.

www.liratv.com

Rassegna Stampa: La Città di Salerno.


Rassegna Stampa: Il Mattino.


L'ex Paganese Sicignano si accasa in Serie D.

Si accasa in Serie D, l'ex difensore della Paganese, Pietro Sicignano (classe 1988), fresco di rescissione con i campani. il giocatore, dopo due anni a Melfi e due anni alla Carrarese, passa al Cosenza.

tuttolegapro.com

Ultime dal campo di allenamento.

E' tornata ad allenarsi nel pomeriggio di ieri la Paganese a Casola dopo la domenica di riposo concessa dal tecnico Grassadonia al gruppo. Settimana lunga per la squadra azzurrostellata che domenica esordirà a Viareggio. Grassadonia ha dato ufficialmente il via alla preparazione del match contro i toscani. Attenzione alta sulla tattica e sull undici da mandare in campo per la prima di campionato. Tutti abili ed arruolabili i calciatori a disposizione del tecnico salernitano che ha anche definito il programma della settimana che precede l'esordio a Viareggio. Domani la squadra sara' impegnata sempre nel pomeriggio in un'unica seduta di allenamento e probabilmente si proseguirà su questa falsa riga per tutta la settimana. 
Domani, al termine della seduta, due calciatori saranno a disposizione dei giornalisti a Casola.
 
Ufficio Stampa Paganese Calcio

27.8.12

Paganese al lavoro per la trasferta di Viareggio. Sirene di mercato per il bomber Orlando.


(calcionapoletano.it)VIAREGGIO. Domenica di riposo e di nuovo in campo. La Paganese si prepara per la trasferta di Viareggio agli ordini del tecnico Gianluca Grassadonia.
Probabilmente ai “Pini” si vedrà dall’inizio la squadra che ha vinto contro il Savoia a Torre Annunziata: il 4-4-2 di partenza, con gli esterni di centrocampo portati a spingere, prevede la presenza in porta di Robertiello, in difesa di Calvarese e Nunzella sulle fasce e di Fernandez e Pepe al centro, in mediana spazio a Soligo e Romondini con Ciarcià e Sciarpa ai lati.
Il vero rebus riguarda invece l’attacco, con Grassadonia intento a schierare Fava e Orlando, con quest’ultimo, autore di 20 gol la passata stagione, che però è richiesto dalla Salernitana. La dirigenza della Paganese sta comunque facendo di tutto per trattenerlo.
www.versiliatoday.it

Rassegna Stampa: Il Roma.

Rassegna Stampa: La Città di Salerno.

Rassegna Stampa: Il Mattino.

Conferenze Stampa Calciatori Paganese.

Gentili colleghi,
da questa settimana, che precede l'inizio del campionato, partono anche le conferenze stampa dei tesserati della Paganese che proseguiranno per tutta la stagione seguendo un calendario che sarà definito settimanalmente e che vi sarà prontamente comunicato. 
In ottica Viareggio, prima gara della Paganese, sarà possibile intervistare due calciatori domani pomeriggio a Casola, al termine della seduta di allenamento che avrà inizio alle 15:00.  

Ufficio Stampa Paganese Calcio

Contatti Paganese-Salernitana per Luca Orlando.

Riprenderanno nella giornata di oggi gli allenamenti per la Paganese di mister Grassadonia, che dopo la domenica di riposo concessa ai suoi uomini, inizierà la settimana decisiva che porta all’esordio in campionato. Esordio che avverrà al “Bresciani” di Viareggio, contro i toscani. La formazione stellata ha disputato sin qui un buon precampionato con diverse amichevoli che hanno dato segnali incoraggianti sulla bontà del gruppo e confermato quanto di buono fatto in sede di mercato dalla dirigenza liguorina.

Nei diversi incontri giocati il tecnico salernitano ha provato con grande insistenza il 4-4-2, pronto a trasformarsi in un offensivo 4-2-4 in fase di possesso. Dovrebbe essere senza dubbio questo il modulo che agirà contro i bianconeri, reduci da due salvezze consecutive ai play-out. Dovrà provare a fare la partita la Paganese, e ad iniziare il proprio cammino nel migliore dei modi, conquistando importanti punti in trasferta. L’undici base sarà molto simile a quello ammirato al ‘Giraud’ di Torre Annunziata contro il Savoia, (vittoria per 2-1), con Ciarcià e Scarpa sulle corsie esterne e pronti a creare scompiglio nella difesa avversaria. Agiranno davanti alla difesa gli esperti Soligo e Romondini, con il giovane Franco destinato con ogni probabilità alla panchina. Il pacchetto arretrato dovrebbe essere composto dal neo-acquisto Fernandez e Pepe centrali, e gli under Calvarese e Nunzella sulle fasce. In attacco spazio, se il mercato lo permetterà, alla rodata coppia Fava-Orlando. Proprio questo, rischia di diventare un brutto grattacapo per i liguorini: il giovane bomber, autore di 20 gol l’anno passato, è fortemente richiesto dalla Salernitana, squadra della sua città, ma anche da Bari e Cittadella, con la Paganese che rischia di perdere il proprio pezzo pregiato, che con non poca fatica era riuscito a blindare con tanto di rinnovo del contratto. Il ds granata Mariotto, sta pressando e non poco la dirigenza liguorina per riportare a casa l’attaccante classe ’90.

Qualora Orlando dovesse partire, starà proprio a Grassadonia decidere il da farsi. La prima ipotesi porta all’acquisto di qualche giovane dalle belle speranze, dando maggior spazio ai vari Caturano e Girardi. La soluzione alternativa, sarebbe quella di spostare il talentuoso Tortori, utilizzato sin qui sulle corsie laterali come alternativa a Scarpa o Ciarcià, sulla linea degli attaccanti. Il ragazzo nativo di Roma, ritornerebbe così al suo ruolo naturale, dove già in passato con la casacca azzurrostellata ha ben figurato, siglando 15 gol in due stagioni.

In ogni caso, resta poco tempo alla Paganese per capire il da farsi, cercare di trattenere il richiestissimo Orlando e iniziare l’importante avventura in Prima Divisione nel migliore dei modi, con il gruppo al completo. E magari con un bomber in più.

resport.it

Oggi potrebbe essere il gran giorno di Malerba alla Paganese.

Oggi potrebbe essere il giorno giusto per vedere Emanuele Malerba con la casacca della Paganese. Il terzino sinistro classe '92 sabato sera ha trascorso 90' in panchina nella gara Crotone-Brescia, valida per la prima giornata del campionato di Serie B.
La sua convocazione da parte del mister Drago si è resa necessaria per l'assenza di un ricambio in quella zona del campo. Malerba, che lo scorso anno ha giocato con la maglia del Chieti ed è stato indicato come uno dei migliori under della categoria, ha svolto tutto il ritiro precampionato con la compagine calabrese, titolare del suo cartellino. Fra il Crotone e la Paganese c'è già l'accordo, sulla base delle garanzie degli azzurrostellati di farlo giocare con una certa regolarità. Il passaggio in prestito del calciatore, dunque, domani potrebbe essere anche ufficializzato, così da renderlo già a disposizione per il debutto in campionato di domenica prossima.
La settimana che comincia potrebbe essere quella degli ultimi attacchi a Luca Orlando, comunque sempre più vicino alla riconferma. La Salernitana, dopo un primo interessamento, sembra aver virato su altri obiettivi (Ceccarelli su tutti), per la politica degli under, in quella zona di campo. In prima linea in granata ci sono comunque Guazzo e Ginestra, che dovrebbero essere le bocche di fuoco dello scacchiere di Galderisi. Piuttosto il dg D'Eboli aspetta una chiamata da Bari e Cittadella, ieri avversarie in Serie B. Per pugliesi e veneti passa l'ultimo treno dell'estate.

Danilo Sorrentino - www.paganese.net

26.8.12

D'Eboli spinge per l'arrivo di Malerba.

Parte il conto alla rovescia in casa Paganese. Soltanto sette giorni, infatti, separano la truppa di Gianluca Grassadonia dall’esordio di campionato in quel di Viareggio. Sarà subito un banco di prova importante per gli azzurrostellati che, dopo il faraonico mercato estivo, si candidano a disputare un ruolo da protagonista nel prossimo torneo di Prima Divisione. Pur restando sempre con i piedi per terra, la proprietà punta senza mezzi termini a centrare la promozione in B, traguardo mai raggiunto dalla compagine paganese. La rosa allestita dal duo Trapani-D’Eboli è di quelle importanti ed in grado di giocarsela alla pari con tutti. Di giorno in giorno, poi, migliora anche l’intesa tra i reparti, aspetto sul quale sta lavorando con grande meticolosità il condottiero azzurrostellato, Gianluca Grassadonia. Ieri la squadra si è allenata sul campo di Casola dove ha svolto un’intensa seduta tecnico tattica incentrata soprattutto sui movimenti da effettuare in fase di possesso palla. Al termine dell’allenamento la società ha concesso un giorno di riposo ai suoi calciatori che si ritroveranno lunedì per cominciare a preparare l’esordio in campionato con il Viareggio. Intanto il dg Cosimo D’Eboli continua a tenere sott’occhio il mercato. Dopo aver sfoltito la rosa, il dirigente ebolitano proverà a portare a termine la trattativa per il terzino Malerba che, nonostante ieri figurava nell’elenco dei convocati del Crotone, potrebbe arrivare a Pagani già domani. Resta in stand-by, invece, la situazione di Luca Orlando che nonostante i corteggiamenti di numerosi club, potrebbe indossare ancora per un anno la divisa della ‘Stella’.

Resport.it

Citarella scrive ai tifosi della Nocerina.

Cari tifosi, 
si chiude oggi una settimana difficilissima, delicata, fatta di delusione e sconforto. Ma è giunta l’ora di guardare avanti, di non soffermarsi su ciò che ci spettava ed invece ci è stato negato. Molti hanno interpretato il mio silenzio di questi giorni in maniera fuorviante. Esistono momenti in cui è giusto far sentire la propria voce ed altri in cui è opportuno tacere. 

Ma io, la mia famiglia, gli amici che ci accompagnano da sempre non molleremo, che sia chiaro una volta per tutte, così da mettere la parola fine a tante insinuazioni che aumentano solo la tensione di questi giorni. Certo, mi aspetto un sostegno concreto dell’imprenditoria nocerina perché la Lega Pro non è la serie B ed i contributi alla gestione economica sono davvero irrisori. Mi aspetto pure, per lo stesso motivo, che ci sia più sensibilità sul tema delle multe: l’anno scorso sono stati superati i 150mila euro e ripetersi significherebbe sottrarli al budget di una società che non vuole smettere di essere ambiziosa. Ho letto, poi, dei cosiddetti mal di pancia di alcuni dei nostri giocatori più importanti: nulla di più falso. Fin da mercoledì scorso siamo stati chiari col gruppo: chi non se la sarebbe sentita avrebbe soltanto dovuto alzare la mano e non avremmo opposto resistenza. 

Nessuno e dico nessuno ha avuto titubanze. Sono pure venuto a conoscenza di reazioni un po’ fuori luogo dopo l’amichevole di Sarno con accuse rivolte a De Liguori, che tra l’altro non stava neanche giocando: parliamo di un top player per la Prima divisione, uno che deve essere mentalmente carico e che così può dare moltissimo alla Nocerina. Comprendo la delusione dei tifosi, è stata durissima pure per noi che eravamo già proiettati ad un campionato di serie B. Ma quella delusione l’abbiamo già trasformata in rabbia, in voglia di riscatto e per costruire qualcosa di importante occorre che tutti reagiscano in questo modo. Non mi sembra che questa sia una squadra di polli per la Prima divisione ed in quest’ultima settimana non ce ne staremo di certo con le mani in mano. Interverremo ancora dove riteniamo sia necessario. Ma, cari tifosi, domenica inizia il campionato, una nuova avventura che parte dopo la grande delusione. E solo avendo tutti quanti lo stesso approccio potremo ritrovarci e recuperare il sorriso dei tempi migliori.
Con affetto, Giovanni Citarella e Citarella Christian

resport.it

Intervista a Leonardo Nunzella.



da paganinotizie.it

Oggi giornata di riposo, si riprende domani.

Ieri seduta mattutina per la Paganese che oggi godrà di una giornata di riposo. Mister Grassadonia ha concesso 24 ore di relax alla truppa, ma da lunedì si inizierà a fare sul serio, visto che si aprirà la settimana che porterà all’esordio in campionato. Gli azzurrostellati saranno di scena sul temibile campo del Viareggio (la squadra dovrebbe partire venerdì per un mini-ritiro a Forte dei Marmi, sabato la rifinitura) e ci vorrà subito una prova importante per tornare dalla Toscana con qualche punto tra le mani. Il tecnico degli azzurrostellati, che dovrà rinunciare allo squalificato Fusco, sta valutando in queste ore se affrontare il primo match del torneo col 3-5-2 o col 4-4-2, modulo maggiormente provato negli ultimi allenamenti, e di conseguenza sceglierà poi anche gli interpreti. La scelta dell’undici titolare potrebbe essere condizionata, in parte, anche dal calciomercato. Il 31 agosto, due giorni prima della gara in terra toscana, si chiudono le liste di trasferimento e qualcosa potrebbe ancora succedere. Luca Orlando piace a tante società, ma finora nessuno ha fatto l’offerta giusta. Il patron Trapani ha ribadito che il ragazzo partirà solo se arriverà una proposta vantaggiosa per il club azzurrostellato che, col ricavato dell’eventuale cessione del bomber salernitano, vorrebbe completare l’organico ingaggiando un esterno di valore e restituendo Tortori al suo ruolo naturale di seconda punta. Se Orlando rimanesse a Pagani, il diggì D’Eboli in questi giorni porterebbe a termine soltanto movimenti minori, in particolare in uscita.

www.liratv.com

Luca Orlando vicinissimo al Bari.

Il test contro il Savoia ha lasciato alla Paganese e soprattutto al tecnico Grassadonia ottime indicazioni in vista del prossimo debutto in campionato. I biancoscudati si sono dimostrati una formazione molto ostica, nonostante le due categorie di differenza che intercorrono con gli azzurrostellati. Nel primo tempo, Grassadonia ha schierato una formazione che sembra essere molto simile a quella su cui puntare almeno in questa prima parte di stagione. In difesa per il ruolo di esterni in questo momento i titolari sembrano essere Calvarese e Nunzella, mentre al centro il gaucho Fernandez sembra partire in vantaggio rispetto a Fusco e Pepe. A centrocampo Ciarcià e Scarpa hanno le caratteristiche che meglio si sposano con il credo tattico del tecnico salernitano, mentre alcuni dubbi restano per la zona centrale. Soligo e Romondini sono calciatori di grande valore per la categoria, ma la questione under potrebbe costringere a far sedere uno dei due in panchina.  La dirigenza azzurrostellata non ha fatto mistero di puntare ai contributi federali rilasciati per l’utilizzo dei tre under e fra questi, oltre ai terzini di difesa, l’unico che sembra in questo momento aver aperte le porte del campo è Domenico Franco. Il prodotto del settore giovanile della Salernitana è la vera sorpresa di questo precampionato con una serie di prestazioni al di sopra della sufficienza che fanno del giovane centrale di centrocampo il più serio candidato alla terza maglia dei giovani. In avanti, la coppia Fava - Orlando resta quella titolare, salvo particolari stravolgimenti causati da questi ultimi giorni di calciomercato. Un mercato che almeno in entrata, dopo l’ultimo arrivo di Malerba, resta chiuso, ma non si escludono sorprese in caso di qualche addio eccellente. Più passano i giorni e più Luca Orlando sembra destinato a restare a Pagani: l’interesse della Salernitana resta, ma il ragazzo sembra essere molto più attirato dalle sirene provenienti dalla serie B.

Resport.it

25.8.12

Slitta a lunedì l'arrivo di Malerba.

Il difensore Emanuele Malerba è tra i diciannove convocati dal tecnico del Crotone Drago per il match interno di questo pomeriggio con il Brescia.
Slitta a lunedì, quindi, il suo arrivo a Pagani.

paganese.it

24.8.12

L'attaccante Allegretta ceduto al Melfi.

Il Melfi ha comunicato di aver ingaggiato a titolo temporaneo il centrocampista classe 1993 Giuseppe Allegretta, proveniente dalla Paganese.

Fonte: Sosteniamo la Paganese

Ecco Malerba. Orlando resta.

L’ingaggio di Emanuele Malerba, terzino sinistro classe ’92 che tanto bene ha fatto nella scorsa stagione in prestito al Chieti, potrebbe essere l’ultimo colpo in entrata della Paganese. Gli azzurrostellati, che hanno trovato l’accordo col Crotone, proprietario del suo cartellino, si trovano adesso in rosa tre esterni bassi mancini: i due ’92 Nunzella e, appunto, Malerba, e il classe ’90 Agresta. Quest’ultimo potrebbe partire, non rientrando nella categoria degli under.

Al calciatore nativo di Ascea era stato rescisso il contratto al termine dello scorso campionato; poi la società decise di richiamarlo per la penuria di alternative nel suo ruolo. Ora Agresta potrebbe nuovamente fare le valigie, direzione Salerno. Il ds della Salernitana Mariotto è un suo grande estimatore e qualche anno fa aveva intenzione di portarlo a Benevento, assieme a Luca Orlando, altro giovane talento sul taccuino dei granata. Agresta vorrebbe tornare ad indossare la maglia granata, portata con onore durante tutta la trafila delle giovanili. La pista più praticabile è il prestito. Tuttavia, il tecnico "Nanu" Galderisi sembra soddisfatto della sua attuale retroguardia e potrebbe opporsi all’operazione.

Capitolo Luca Orlando: il ventiduenne bomber interessa alla Salernitana, ma parlare di accordo raggiunto è un’esagerazione. Sulla scrivania di Trapani non sono ancora pervenute offerte convincenti. Resta da capire se il patron granata Claudio Lotito vorrà mettere mano al portafogli, almeno per la comproprietà, ed assicurare ai suoi tifosi un altro attaccante capace di fare la differenza in 2^ Divisione dopo Ciro Ginestra e Matteo Guazzo.

E se si concretizzasse la cessione di Orlando, come si comporterebbe la Paganese? Il dg Cosimo D’Eboli ha già bloccato un esterno alto di grande livello. In tal caso Loris Tortori verrebbe considerato un attaccante puro. Il nome dell’eventuale sostituto di Orlando resta ancora top secret, ma una cosa è sicura: se la Paganese perdesse il suo bomber, non si indebolirebbe. Con un’ala in grado di mettere in difficoltà Scarpa e Ciarcià, potrebbe arrivare la definitiva esplosione di Loris Tortori, autore di 15 goal complessivi nelle due stagioni in maglia azzurrostellata…

Gianluca Pepe - paganinotizie.it

Rassegna Stampa: Il Mattino.

Rassegna stampa: La Città di Salerno.

Termina l’Odissea di Francesco Agresta?

Il terzino della Paganese, non trovando molto spazio, potrebbe tornare nel club in cui è cresciuto.
Con l’ormai imminente arrivo di Emanuele Malerba, classe 1992, Francesco Agrestarischia di passare la prossima stagione da comprimario piuttosto che da protagonista. Il ventiduenne terzino mancino di proprietà dellaPaganese è sfavorito dall’età: la società azzurrostellata ha deciso di schierare due under nel ruolo di terzini e Agresta non rientra in questa categoria essendo un ’90.
Dopo aver rescisso il contratto al termine del campionato ed essere stato richiamato in maglia azzurrostellata, Agresta potrebbe di nuovo partire, questa volta in prestito. Sulle sue tracce – riporta Paganese.net - laSalernitana del ds Mariotto, impegnata a trattare col dg liguorino D’Eboli anche l’attaccante Luca Orlando.

Tuttocalciatori.net


23.8.12

Una buona Paganese batte il Savoia in amichevole.

Domenico Girardi
© foto di Federico Gaetano/TuttoLegaPro.com
Domenico Girardi
Una buona Paganese ha battuto ilSavoia nella gara amichevole che si è giocata al "Giraud" di Torre Annunziata. E' stata partita vera in un pomeriggio caldissimo, che ha fatto registrare una buona cornice di pubblico sugli spalti dell'impianto torrese. La squadra azzurrostellata ha mostrato evidenti segnali di miglioramento sia dal punto di vista atletico che tattico. La squadra ha assimilato il credo di mister Grassadonia che ha avuto l'occasione di tastare con mano, in una partita sulla carta abbordabile, ma poi rivelatasi più insidiosa del previsto, le qualità del gruppo che ha a disposizione. Il Savoia, mai domo nel corso del match, è passato in vantaggio al 42' su rigore con l'ex di turno Guazzo, successivo ad un fallo di Nunzella in piena area. Il pari della Paganese, è arrivato al 5' della seconda frazione di gioco sempre su penalty. Pallonetto ha steso Neglia, dal dischetto Orlando ha segnato l'1-1. Al 29' il sigillo al match lo ha messo Girardi che, complice uno svarione difensivo dei padroni di casa ha insaccato l'assist al bacio di Tortori.
PAGANESE (4-2-4): Robertiello (1' st Marruocco), Calvarese (12' st Puglisi), Fernandez (1' st Pastore), Pepe (26' st Fusco), Nunzella (1' st Agresta), Ciarcià (1' st Tortori), Romondini (12' st Gori), Soligo (12' st Franco), Scarpa (1' st Neglia), Fava (12' st Girardi), Orlando (26' st Allegretta). All. Grassadonia
SAVOIA (4-2-3-1): Vitiello (1' st Loccisano), Falanga, Esposito, Scudieri (1' st Pallonetto), Guarro, Giraldi (7' st Nasto), Fontanarosa (12' st Arciello), Rabbeni (1' st Savarese), Formisano (30' pt Manfrellotti) (17' st Perretta) (38' Rima), Ianniello (17' st Amoruso), Incoronato (11' st Borrelli). All. Vitter
RETI: 42' pt rig. Guarro, 5' st rig. Orlando, 29' st Girardi

NOTE: Giornata afosa, spettatori 800 circa, di cui 150 circa provenienti da Pagani. Nessun ammonito. Rec. 2' pt, 2' st

Ufficio Stampa Paganese Calcio

Amichevole: Savoia-Paganese 1-2. All'ex Guarro rispondono Orlando e Girardi.

FINE DELLA PARTITA: la Paganese batte il Savoia 2-1. I bianchi chiudono in vantaggio il primo tempo ma si fanno prima recuperare e poi superare dagli ospiti. Buon test per la squadra di Vitter a 3 giorni dalla gara di Coppa Italia contro il Pomigliano.
40′ – Punizione per il Savoia dal limite dell’area: va Rima col mancino, conclusione di poco alta;
38′ – Cambio per il Savoia: debutta con la maglia bianca Donato Rima che subentra al posto di Perretta;
37′ – Borrelli supera un avversario e conclude col destro da fuori area: la palla termina alta;
34′ – Sugli sviluppi di un angolo Esposito tenta la conclusione dalla distanza: la palla termina di molto alta;
30′ – GOAL DELLA PAGANESE: la difesa del Savoia sbaglia un disimpegno in ripartenza, ne approfitta Girardi che batte Loccisano con un tocco morbido;
18′ – Lancio per Borrelli che supera la difesa in velocità: è bravo Robertiello ad uscire con i piedi in anticipo;
17′ – Girandola di cambi per il Savoia: entrano Cassandro, Amoruso e Perretta, escono Falanga, Ianniello e Manfrellotti;
11′ – Cambio per il Savoia: fuori Giraldi, dentro Nasto, fuori Incoronaro, dentro Borrelli;
5′ – Rigore per la Paganese: fallo di Pallonetto su Neglia in area di rigore. Dal dischetto va Orlando che segna.PAREGGIO DEGLI OSPITI, è 1-1;
1′ – Doppio cambio per il Savoia: dentro Pallonetto e Savarese, fuori Scudieri e Rabbeni;
FINE PRIMO TEMPO: il Savoia va negli spogliatoi in vantaggio grazie al goal di Guarro su rigore;
42′ – Dal dischetto va Guarro: portiere da un lato, pallone dall’altro. IL SAVOIA PASSA IN VANTAGGIO, 1-0
41′ – Rabbeni prende palla sulla destra, entra in area, supera un avversario ma un secondo lo atterra: per il direttore di gara è calcio di rigore;
38′ – Si rivede il Savoia con una doppia conclusione: prima Incoronato, poi Ianniello non riescono a battere Robertiello;
35′ – Fava tenta la magia: pallonetto da fuori area ma la palla termina sopra la traversa;
30′ – Sostituzione per il Savoia: dentro Manfrellotti, fuori Formisano;
29′ – Orlando tenta una conclusione in sforbiciata ma la palla termina sul fondo;
28′ – Fava prende palla e tenta una conclusione col destro da fuori area: Esposito devia in fallo laterale;
23′ – Spunto personale di Rabbeni sulla destra, il numero 7 calcia ma Robertiello è bravo a deviare in angolo;
21′ – Partita molto bloccata e fisica: le squadre si studiano e lottano a centrocampo. Le azioni offensive faticano ad essere impostate;
11′ – Rischio per la Paganese: Fernandez passa all’indietro per Robertiello che liscia il rinvio. Formisano per poco non controlla il pallone;
- Il pubblico del Giraud non fa mancare il suo calore alla squadra ed è presente ancora una volta in grande numero;
Le Formazioni:
AC SAVOIA 1908: Vitiello, Falanga, Guarro, Esposito, Scudieri, Fontanarosa, Rabbeni, Giraldi, Incoronato, Ianniello, Formisano
Panchina: Loccisano, Pallonetto, Manfrellotti, Borrelli, Arciello, Fricano, Savarese
PAGANESE CALCIO: Roberiello, Calvarese, Munzella, Romondini, Pepe, Fernandez, Scarpa, Soligo, Orlando, Fava, Ciarcià
Panchina: Marruocco, Puglisi, Pastore, Fusco, Agresta, Tortora, Franco, Gori, Neglia, Girardi, Allegretta

www.acsavoia1908.it

La Nocerina ricorre al TNAS.

La A.S.G. Nocerina comunica di aver presentato un’istanza urgente al TNAS (Tribunale Nazionale ed Arbitrato per lo Sport) avverso la sorprendente decisione della Corte di Giustizia Federale di proscioglimento della U.S. Grosseto F.C. S.r.l. Con l'istanza si chiede anche la sospensione cautelare dei campionati di Serie B e Lega Pro o almeno la sospensione delle gare di Grosseto e Nocerina. Il collegio difensivo della A.S.G. Nocerina S.r.l. e' composto dall'Avv. Adriano Bellacosa, gia' Presidente onorario del club, dal Prof. Avv. Angelo Clarizia, Professore Ordinario di Diritto Amministrativo, dall'Avv. Maurizio Bellacosa, Professore di Diritto Penale alla Luiss G. Carli di Roma e dall'Avv. Mario Stagliano, Esperto di Diritto Sportivo. La A.S.G. Nocerina S.r.l  e' convinta della propria legittimazione a presentare istanza al TNAS, come confermato dalla piu' recente giurisprudenza in materia, e confida con tale iniziativa di ribaltare l'esito della decisione della Corte di Giustizia Federale.

Tuttolegapro.com


Puglisi: "Spero di ripetermi dopo la vittoria con la Salernitana".

L’appuntamento con la stampa di ieri mattina è stato, inoltre, l’occasione per presentare alla città di Pagani due volti nuovi della compagine azzurrostellata. E’ toccato ai difensori Giovanni Puglisi e Leonardo Nunzella sfilare dinanzi a microfoni e taccuini. Nonostante la giovane età entrambi sono apparsi motivati e desiderosi di conquistare qualcosa di importante con la Paganese. «Mi sono trovato subito bene - ha spiegato Puglisi -, è una grande squadra. Siamo due ragazzi a giocarci il posto, io mi impegnerò sempre al massimo, poi spetterà al mister decidere chi far giocare. Sono reduce da una vittoria di campionato col Salerno Calcio, spero di ripetermi». Entusiasta per la scelta fatta anche il 20enne «Se fossi rimasto a Lecce avrei avuto meno spazio. Questa è comunque una piazza importante per me, e me la giocherò tranquillamente. Per me la concorrenza non è un problema, non mi fa paura ».

Resport.it

I corteggiatori di Orlando non si fanno avanti.

La notizia di mercato più importante per la Paganese potrebbe essere rappresentata dalla mancata cessione di Orlando. Si cede solo alle condizioni di chi vende. La Paganese o monetizza o non lascia partire il suo gioiellino. La trattativa con la Salernitana non decolla. Il Bari nicchia e gli altri club che si erano fatti avanti per il giocatore sono sempre interessati ma hanno poca liquidità. In entrata sembra ormai fatta per il terzino sinistro Emanuele Malerba 34 presenza la scorsa stagione a Chieti. Dopo aver raggiunto l’accordo con il calciatore le due società, Paganese e Crotone hanno trovato l’intesa. Per un giocatore che arriva ce ne è un altro che parte. Va via il jolly Nigro che ha rescisso il contratto e sarebbe pronto ad accasarsi ad Ischia. Da valutare la posizione di Agresta. Con l’ingaggio di Malerba a sinistra c’è molto affollamento. In quel ruolo Grassadonia poteva già contare su Nunzella e Agresta. Quest’ultimo, però, potrebbe essere ceduto alla Salernitana.

www.liratv.com


Il punto sul mercato.

Ad una settimana dalla chiusura delle liste di trasferimento è il calciomercato a tenereo banco anche in casa Paganese. Sono giorni di frenetico lavoro, infatti, per il direttore generale Cosimo D'Eboli e per il presidente Raffaele Trapani, che segue passo dopo passo tutte le oeprazioni, per completare il mosaico a disposizione del tecnico Grassadonia e per piazzare i tanti giovani presenti in rosa.

L'ultimo tassello per la Paganese è rappresentato dal terzino mancino classe '92 Emanuele Malerba. Il calciatore, di proprietà del Crotone con cui il club azzurrostellato ha trovato già un accordo, ha attirato le attenzioni del tecnico Grassadonia dopo la stagione da protagonista con la casacca neroverde del Chieti. La trattativa è in dirittura d'arrivo con il classe '92 che potrebbe aggreggarsi al resto del gruppo già nelle prossime ore. L'arrivo dell'esterno basso, che completerebbe la porzione del campo con Leonardo Nunzella, comporterà, però, con molta probabilità la partenza di Francesco Agresta. Il calciatore, infatti, potrebbe ritornare alla Salernitana in prestito dopo tutta la trafila nel settore giovanile granata.

Nella giornata di ieri, inoltre, si è registrato l'addio al duttile Elio Nigro. Il calciatore, giunto a Pagani la scorsa sessione invernale di calciomercato dopo le ormai note vicende di Eboli, ha rescisso il contratto con il club di via Albanese. Probabile un suo approdo alla corte di Sasà Campilongo nell'ambiziosa Ischia come già avvenuto per l'altro ex azzurrostellato Salvatore Galizia. Hanno lasciato i colori azzurrostellati, seppur in prestito, anche il difensore Vincenzo Lamattina passato al Fortis Trani in serie D e il classe '94 Emanuele Barone alla Primavera dell'Hellas Verona. Nelle prossime ore stessa sorte toccherà anche all'estremo difensore Volturo e all'esterno Giuseppe Allegretta che raggiungeranno Giglio e Fabio Orlando al Melfi.

In stand-by, infine, la situazione riguardante Luca Orlando. Dopo le sirene di Bari e Cittadella svanite poi nel nulla, è la Salernitana la compagine che cerca con maggiore insistenza il bomber azzurrostellato. Tra il dg D'Eboli e quello granata Mariotto c'è stato un semplice pour parler con nessuna proposta economica giunta sulla scrivania di patron Trapani. Il calciatore, in attesa di eventuali novità, è sereno e continua a lavorare con la massima professionalità nel quartier generale di Casola.

www.paganese.net

La Paganese ha chiuso la sua campagna con il colpo Malerba.

Un ingaggio e tre partenze. Si chiude, così, il faraonico mercato della Paganese che nella giornata di ieri ha praticamente definito la sua rosa. Il dg D’Eboli, infatti, nella mattinata di ieri ha raggiunto l’accordo con il Crotone per l’ingaggio del terzino sinistro Emanuele Malerba, classe ’92 reduce da due stagioni in Seconda Divisione con la maglia del Chieti. Per un calciatore che arriva, tre vanno via. La Paganese, infatti, ha rescisso in maniera consensuale il contratto con Elio Nigro, calciatore che avrebbe trovato poco spazio nello scacchiere tattico di Gianluca Grassadonia. L’ex Ebolitana dovrebbe raggiungere Salvatore Galizia all’ambizioso Ischia di Sasà Campilongo (società di serie D che punta alla promozione in Seconda Divisione). Per sfoltire ulteriormente la rosa, il dg ebolitano ha ceduto in prestito i giovani Vincenzo La Mattina (alla Virtus Trani) e Emanuele Barone (all’Hellas Verona).

resport.it

Il nuovo partner Gruppo Forte si presenta.


Dopo l’istituzione dell’Ufficio Legale, arriva un’altra importante novità societaria per la Paganese. Gli azzurrostellati hanno presentato alla stampa, questa mattina presso la sede sociale del club, la partnership col Gruppo Forte, azienda salernitana specializzata in fisioterapia e riabilitazione.

Il dottor Alfonso Forte mostra alla stampa il progetto e i benefici che potrà trarre la Paganese in termini concreti:”Il nostro gruppo di strutture riabilitative che sono situate principalmente a Salerno, ma anche in provincia. La gestione di un infortunio di un calciatore è una cosa molto seria, quindi è bene individuare un percorso definito per evitare ulteriori problematiche. Collaboreremo con lo staff sanitario della Paganese, con cui creeremo una vera e propria sinergia, perché è importante che ci sia un percorso unico e condiviso. Non ci occupiamo soltanto della fisioterapia dell’infortunato, noi facciamo benessere: i calciatori verranno da noi non solo quando infortunati, ma anche per stare meglio. Un doloretto alla schiena o al collo può essere considerato un infortunio poco serio ma rischia di pregiudicare le sorti di un incontro di calcio”.

Francesco Forte, formatosi a Parigi, fa da eco a suo fratello maggiore:”Ci occuperemo principalmente di prevenzione. Va fatta una valutazione iniziale degli atleti, e scoprire se ci sono imperfezioni o difetti da correggere. La nostra sede principale è a Salerno, nei pressi del vecchio stadio Vestuti. Lì abbiamo uno studio attrezzatissimo. Tuttavia i calciatori potranno essere assistiti anche nelle altre sedi in caso di maggiore vicinanza alle stesse”.

Al termine della presentazione c’è stato spazio anche per i giovani calciatori Giovanni Puglisi e Leonardo Nunzella. Puglisi, terzino destro classe ’93, tesse lodi per il gruppo:”Mi sono trovato subito bene, è una grande squadra. Siamo due ragazzi a giocarci il posto (l’altro è Calvarese, ’92, ndr), io mi impegnerò sempre al massimo, poi spetterà al mister decidere chi far giocare. Sono reduce da una vittoria di campionato col Salerno Calcio, spero di ripetermi… le possibilità ci sono tutte, siamo un’ottima squadra”.

Il ventenne mancino Leonardo Nunzella, proveniente dal Lecce, si dice soddisfatto per aver scelto la Paganese:”Se fossi rimasto in Salento avrei avuto meno spazio. Questa è comunque una piazza importante per me, e me la giocherò tranquillamente. Per me la concorrenza non è un problema, non mi fa paura (si riferisce al nuovo arrivato Malerba, altro ‘92). Passare da Lerda a Grassadonia? Sono entrambi ottimi allenatori, col secondo ho instaurato un buon rapporto. Il suo punto di forza è proprio quello di essere sincero coi propri calciatori”.

paganinotizie.it

Rassegna Stampa: Il Mattino.


Rassegna Stampa: La Città di Salerno.


Il neo acquisto Nunzella: "La Paganese? Se fossi rimasto in Salento avrei avuto poche occasioni..."


Leonardo Nunzella, difensore scuola Lecce, è andato in prestito alla Paganese per la sua prima esperienza da professionista. Durante la conferenza stampa di oggi il calciatore ha analizzato la sua situazione in Campania: "Se fossi rimasto in Salento - ha spiegato il difensore nella conferenza stampa odierna, nelle parole raccolte dal sito TLP - avrei avuto meno spazio. Questa è comunque una piazza importante per me, e me la giocherò tranquillamente. Per me la concorrenza non è un problema, non mi fa paura. Passare da Lerda a Grassadonia? Sono entrambi ottimi allenatori, col secondo ho instaurato un buon rapporto. Il suo punto di forza è proprio quello di essere sincero coi propri calciatori".

tuttolegapro.com

Due partenze in prestito.

La Paganese Calcio 1926 srl comunica - con una nota ufficiale - di aver ceduto in prestito alla Fortis Trani il difensore Vincenzo La Mattina ed il giovane classe 94' Emanuele Barone all' Hellas Verona.

www.tuttomercatoweb.com

22.8.12

Elio Nigro lascia la Paganese.

La Paganese Calcio 1926 srl comunica la risoluzione del contratto con il difensore Elio Nigro. La societa', nel ringraziare il calciatore per il prezioso contributo fin qui prestato alla Paganese, gli augura nel contempo le migliori fortune professionali.

UFFICIO STAMPA PAGANESE CALCIO

Grosseto salvo, resta in serie B.

Dal sito gazzetta.it

Ufficiale: ha firmato il difensore Malerba, l'anno scorso al Chieti.

Colpo della Paganese che in serata ha concluso la trattativa per l'arrivo del difensore Emanuele Malerba dal Chieti.

Rassegna Stampa: La Città di Salerno.

Rassegna Stampa: Il Mattino.

Elio Nigro starebbe per rescindere il contratto.

Elio Nigro è prossimo alla rescissione con la Paganese. Il centrocampista, arrivato in azzurrostellato dall'Ebolitana durante la scorsa finestra invernale di mercato, secondo indiscrezioni raccolte in esclusiva da TuttoLegaPro.com, rescinderà l'accordo con la società del patron Trapani per accasarsi all'ambizioso Ischia (compagine campana che milita nel Campionato di Serie D) del tecnico Campilongo.

Tuttolegapro.com

Stagliano: "La Nocerina non può ricorrere a nessun grado di giudizio".

Il secondo grado d'appello ha condannato definitavamente la Nocerina alla Lega Pro, a confermarlo é l'avvocato Mario Stagliano che ha curato gli interessi dei rossoneri al processo a Roma: "Non so dire cosa è successo, aspettiamo le motivazioni per capire. La sentenze del Lecce è in linea, quella del Grosseto no. La Nocerina ora non può più appellarsi a nessun grado di giudizio in quanto parte terza interessata. La sentenza è definitiva, per la società rossonera sarà soltanto Prima Divisione".

resport.it

21.8.12

Super asta per Luca Orlando.

Dopo aver completato la rosa con largo anticipo, il dg D’Eboli ha dato il via alle operazioni in uscita per sfoltire il gruppo azzurrostellato. Nella giornata di ieri, infatti, la società di via Albanese ha ufficializzato le rescissioni del contratto con Loiacono, Sicignano, Cognini ed Errico, elementi che avrebbero trovato poco spazio nello scacchiere tattico di Gianluca Grassadonia. Il giovane Luca Amendola (classe ’94), invece, è stato mandato ‘a far le ossa’ al Viggiano, società che si è assicurata per un anno il prestito del calciatore.

Nei prossimi giorni l’operatore di mercato ebolitano dovrebbe continuare a sfoltire la rosa, cedendo - in prestito o a titolo definitivo - qualche altro giovane che a Pagani troverebbe poco spazio, cista l’agguerrita concorrenza.

Tutt’altro discorso, invece, riguarda il bomber salernitano Luca Orlando: nelle ultime ore, infatti, si sta parlando con insistenza di un suo possibile approdo alla Salernitana alla corte di ‘Nanu’ Galderisi. Il ragazzo piace anche a Bari e Cittadella in serie B, ma l’ipotesi di un suo possibile ritorno nella sua città natale, l’intriga e non poco. La società di via Albanese, qualora dovesse privarsene, preferirebbe una cessione a titolo definitivo (in modo da monetizzare subito), mentre la Salernitana sarebbe maggiormente propensa alla formula del prestito.

Qualora il bomber salernitano dovesse partire, la Paganese dovrà giocoforza tornare sul mercato per trovare una valida alternativa. Dopo aver escluso l’ingaggio di Manco, il dg D’Eboli sta continuando a lavorare sottotraccia in modo tale da non farsi trovare impreparato qualora ce ne fosse bisogno. Già in giornata, poi, potrebbe riuscire a chiudere la trattativa per il giovane terzino del Crotone, Malerba, obiettivo che la società azzurrostellata sta seguendo da diverse settimane.

Intanto, dopo aver usufruito di un giorno di riposo, questo pomeriggio (ore 16) la squadra tornerà a lavorare sul campo di Casola. Probabile che il tecnico salernitano faccia effettuare al gruppo qualche carico di lavoro atletico, per poi soffermarsi prevalentemente sulla fase tecnico- tattica. La preparazione preseguirà domani con Fava e compagni che sosterranno una doppia seduta che precederà l’attesa amichevole contro i cugini del Savoia (che si disputerà giovedì pomeriggio alle 16 al Giraud).

resport.it

Rosa sfoltita ma resta il tormentone Orlando.

La vicenda Orlando diventa quasi un tormentone di fine stagione. Tutti vogliono il bomber azzurostellato, la società valuta, l’attaccante aspetta di conoscere, senza troppe tensioni, il suo destino. Luca Orlando andrà via solo in presenza di offerte economiche vantaggiose. L’asta dunque è partita ma in questo momento di soldi ne circolano pochi. Ecco perché fare previsioni, al momento, potrebbe risultare molto azzardato. Ieri intanto la rosa è stata sfoltita con le rescissioni di quattro giocatori che non rientravano nei piani di Grassadonia. Si tratta dei terzini Errico e Loiacono, del centrale Sicignano e dell’attaccante Cognigni. Ceduto in prestito al Viareggio il classe 94 Amendola. Oggi dovrebbe arrivare a Pagani il terzino sinistro Emanuele Malerba. L’arrivo dell’ex giocatore del Chieti fa scivolare Agresta nella lista dei partenti. Per giovedì, al Giraud di Torre Annunziata amichevole con il Savio per valutare lo stato di forma della squadra dopo il test di domenica mattina contro il Ctl Campania.

www.liratv.com

Il caso Orlando non è un caso.



da paganinotizie.it