29.7.11

Buon weekend. Ci rivediamo lunedì.

Il blog non sarà aggiornato fino a lunedì sera.

E vi anticipo che la prossima settimana sarà una settimana a "spizzichi e bocconi" perchè sarò impegnato con un angioletto di nome Sofia.

Buon weekend e Forza Paganese.

Intervista a Dino Fava, nel mirino della Paganese.

Dino, cosa ci puoi dire in merito all'interessamento della Paganese nei tuoi confronti ?

" Confermo il contatto, stiamo valutando la situazione perchè ci sono ancora dei disaccordi a livello economico. Resta il fatto che io conosco molto bene Grassadonia, mi piace molto come lavora. Vediamo se riusciamo a trovare questo accordo, poi eventualmente decidiamo se fare questo passo. Per quanto riguarda i tempi, sono sincero. Sono un po' frenato dalla situazione perchè, purtroppo, per come è andata nella passata stagione, ho perso tanti tanti soldi, quest'anno sinceramente non vorrei ritrovarmi nella stessa situazione quindi voglio vedere bene le cose come stanno e poi decidere con calma. Spero comunque che si decida presto perchè stare a casa, allenarsi da solo, non è il massimo. Scendere di categoria è l'ultimo dei problemi anche perchè ho visto che la società sta allestendo un'ottima squadra ".

Qualora dovesse andare in porto la trattativa, a Pagani ritroveresti parecchi amici...


" Sicuramente è un punto di vantaggio. Conoscere i compagni per averci giocato già insieme, è sicuramente una situazione favorevole ".

76 gare disputate in massima serie, 147 in serie B. Dopo aver calcato terreni di gioco prestigiosi, dove nascono gli stimoli per affrontare campionati di Prima ed, eventualmente, Seconda Divisione ?

" Dico che giocare in serie A o in Champions League è come giocare in Seconda Categoria. Gli stimoli sono sempre quelli, si vuole sempre vincere. Penso che la categoria conti davvero poco ".

Gianluca Russo - paganese.it

Mercato: De Falco ad un passo; spunta Alfano per la mediana; Fava il sogno.

Non conosce sosta la nuova Paganese di Gianluca Grassadonia che continua a lavorare duramente ad Acquasanta Terme così come il direttore generale Cocchino D’Eboli alla ricerca delle pedine mancanti per lo scacchiere tattico dell’ex trainer della Salernitana. Secondo vari rumors raccolti sul web la Paganese sarebbe ad un passo dall’ingaggio del ventenne Carlo De Falco esterno di centrocampo lo scorso anno a Campobasso. Sempre in mediana, dopo l’arrivo in ritiro di Pizzola la cui firma è prevista a giorni così come quella di Sasà Russo, nelle ultime ore è spuntato il nome di Gerardo Alfano. Il mediano, che vanta un ottimo curriculum in terza serie, rappresenterebbe un gran colpo di mercato sia per le doti tecniche che per il carisma che metterebbe a disposizione dell’intero gruppo, soprattutto dei giovani.
Chiusura, infine, per l’attacco. Dopo l’arrivo di Salvatore Galizia, D’Eboli è sempre alla ricerca di un vero bomber da doppia cifra da affiancare, magari, a Loris Tortori. Il calciatore laziale, legato alla Paganese fino a giugno 2013, è dato per partente ma finora vere offerte al sodalizio liguorino non ne sono giunte. Il sogno per il reparto avanzato è Dino Fava, attaccante ex di Salernitana e Udinese, per il quale c’è da superare, però, lo scoglio stipendio oltre l’accettare di scendere di categoria. Sempre in piedi anche la pista che vedrebbe Emanuele Ferraro calcare di nuovo il manto erboso del “Marcello Torre”    
 
www.paganese.net

Ex paganesi: Memushaj ingaggiato dal Carpi.

La società Carpi FC 1909 comunica di avere ingaggiato, con la formula della compartecipazione dal Chievo Verona, il centrocampista Ledian Memushaj ('86). Il giocatore, che ha firmato un contratto biennale, ha raggiunto nella serata di ieri i compagni nel ritiro di Montese.

tuttolegapro.com

28.7.11

Ufficiale: ingaggiato il centrocampista Nicola Pizzolla.

Nicola Pizzolla è ufficialmente un nuovo calciatore della Paganese. Il centrocampista, raggiunta Acquasanta Terme, nel pomeriggio ha preso parte al primo allenamento con i suoi nuovi compagni di squadra.

Nato a Taranto il 23 maggio 1981, è cresciuto calcisticamente nella squadra della sua città con la quale ha esordito in serie D nella stagione 1997/98 (1 presenza). Ancora poi due stagioni nel campionato dilettantistico (1998/99 20 presenze 1 rete - 1999/2000 30 presenze 3 reti). Nell'estate del 2000, seppur tramite ripescaggio, arriva l'accesso alla serie C2 (17 presenze 1 rete) e immediatamente dopo la promozione in C1 (2001/02 1 presenza). Dopo aver preso parte anche al campionato 2002/03 (serie C1 11 presenze), Pizzolla è ingaggiato dal Ravenna. Con i giallorossi disputa, in serie C2, le stagioni 2003/04 (18 presenze) e 2004/05 (33 presenze 2 reti), al termine della quale, vincendo i play off, conquista la serie C1. Due stagioni in terza serie (2005/06 31 presenze 1 rete - 2006/07 29 presenze 1 rete) e altra promozione, stavolta in cadetteria. Con la retrocessione dei giallorossi (29 presenze), però, termina l'esperienza con i romagnoli e arrivo il trasferimento, in Prima Divisione, al Perugia. Con i grifoni, 17 saranno le presenze collezionate nel 2008/09, 1 quella nel 2009/10 che termina nell'ottobre 2009 con il passaggio, in Seconda Divisione, al Brindisi. 23 (di cui 1 nei play off) le gare disputate nella prima stagione, 8, invece, quelle dell'ultimo campionato, con l'esperienza in Puglia che però termina già a dicembre.

Gianluca Russo - paganese.it

Doppio colpo della Paganese: ingaggiati il difensore Rinaldi e l'attaccante Galizia.

La Paganese Calcio 1926 s.r.l. comunica di aver trovato l'accordo con due calciatori di categoria. Si tratta del difensore Giuseppe Rinaldi, la scorsa stagione ad Avellino, e dell'attaccante Salvatore Galizia, svincolatosi dalla Nocerina.

Giuseppe Rinaldi è un difensore centrale, nato a Napoli il 16/06/1979. E' un calciatore espertissimo, abile in tutti i ruoli della retroguardia. La sua prima esperienza importante in C2, dopo quelle con Ebolitana (serie D) e Pomigliano (Eccellenza), è con la Palmese, squadra con cui disputa due campionati (2002/2003 e 2003/2004), totalizzando 37 presenze e realizzando una rete. Nel gennaio del 2004 passa alla Salernitana, esordendo anche in Serie B, a cui seguono tre stagioni alla Juve Stabia (dal gennaio 2005 al giugno 2007), raggiungendo anche una promozione dalla C2 alla C1. In seguito, si trasferisce a Foggia, dove in una stagione e mezza scende in campo 19 volte, così ritorna a Castellammare. Al termine del campionato 2008/2009, indossa per la prima volta la maglia di una squadra settentrionale, quella della Pro Patria. 28 le presenze e il trasferimento all' Avellino in Seconda Divisione.

Salvatore Galizia, nato a Napoli il 17/04/1979, è un vero e proprio jolly d'attacco, in quanto si adatta a tutti i ruoli del reparto avanzato. La sua carriera è tinta di gialloverde, i colori sociali del Real Marcianise, squadra con la quale Galizia ha giocato otto anni, risultando uno dei protagonisti della scalata dei casertani dalla D alla Prima Divisione. Sono state oltre 200 le presenze con la casacca del Real Marcianise, 55 le reti. Nel 2004/2005 una breve parentesi con la Cavese in C2 con 31 presenze e 7 reti. La scorsa stagione la Nocerina l'ha pescato dalla lista gratuita a seguito del fallimento del Marcianise e si è ritagliato un piccolo spazio fatto di 19 presenze e 4 reti. Si è svincolato a fine stagione dalla società rossonera.

Un grande colpo del dg D'Eboli che ha lavorato sottotraccia e lontano dai rumors di mercato per assicurarsi due esperti calciatori, che già da domani raggiungeranno i nuovi compagni in ritiro ad Acquasanta Terme.
paganesecalcio.com

Diario di bordo dal ritiro: 28 luglio.

Terzo giorno di ritiro per la compagine azzurrostellata ad Acquasanta Terme. Duro lavoro per la rosa a disposizione di mister Grassadonia, che anche oggi ha fatto sostenere alla squadra una doppia seduta di allenamento. Nello specifico, in mattinata si è lavorato sulla parte atletica, per poi lasciare spazio al pallone e alle prime prove di 4-4-2. Nel pomeriggio lo staff tecnico ha lavorato sulla parte tecnica e sulle distanze. Ha svolto il primo allenamento con i nuovi compagni anche il centrocampista Nicola Pizzolla, che si è aggregato al gruppo e sarà ufficializzato nei prossimi giorni.

paganesecalcio.com

Vincenzo Criscuolo è il nuovo allenatore in seconda della Paganese.

La Paganese Calcio 1926 s.r.l. è lieta di annunciare l'ingresso di Vincenzo Criscuolo nello staff tecnico facente capo a mister Gianluca Grassadonia. L'ex portiere, nato a Johannesburg (Sudafrica) il 21/02/1971, sarà il vice del tecnico salernitano.
Criscuolo ha appeso i guanti al chiodo al termine della stagione appena terminata, dopo due anni vissuti a Sorrento. Nella sua carriera ha vestito anche le maglie di Cavese, Battipagliese, Nocerina, Palmese, Vis Pesaro, Lodigiani, Cisco Roma e Aversa Normanna, disputando circa 400 incontri nei campionati professionistici.
L'ex estremo difensore, alla prima esperienza da membro di uno staff tecnico, raggiungerà a breve la squadra in ritiro ad Acquasanta Terme.

paganesecalcio.com

27.7.11

Andrea Tricarico, il ritorno del guerriero a Pagani.

Da paganinotizie.it

Paganese, si allontana Francesco Scarpa.

Secondo giorno di lavoro per la Paganese, il primo effettivo, dopo la sgambatura effettuata nel pomeriggio di lunedì nel giorno dell’arrivo a Acquasanta Terme. Gianluca Grassadonia e il preparatore Malafronte hanno messo subito sotto torchio il gruppo al quale ieri s’è unito anche uno degli ultimi acquisti il difensore Dario Balzano che in fretta e furia ha fatto le valigie dal ritiro del Sorrento per aggregarsi ai suoi nuovi compagni. Il programma giornaliero tra la quiete dei boschi marchigiani è dettato dalla doppia seduta giornaliera, una tecnico-tattica e l’altra atletica, inframmezzata dal sano e meritato riposo.

Non sono mancati i prim i intoppi con il giá annunciato forfait alla partenza dell’under Daddario bloccato da un problema personale, mentre ieri noie muscolari per Valentino Pisano della Berretti e Vincenzo Pastore, che ha accusato una lieve distorsione ad una caviglia. La notizia del giorno è la difficoltá emersa per il passaggio di Francesco Scarpa a Pagani, la trattativa s’è complicata sul fronte Taranto. Domani intanto in ritiro arriverá il centrocampista ’81 Pizzolla.

Il 12 agosto i calendari di Lega Pro. Al via il 4 settembre.

Sarà resa nota venerdì 12 agosto la composizione dei calendari 2011/2012 di Lega Pro. La 1ª giornata dei tornei di Prima e Seconda Divisione è fissata per il 4 settembre.

paganese.it

Peppe Nocera intervista Cocchino D'Eboli.

Da paganinotizie.it

Altri 7 arresti a Pagani nel filone che ha portato in carcere Raffaele Trapani.

Non si ferma lo scandalo che ha colpito la città di Pagani ben dieci giorni fa. Alle luci dell’alba i carabinieri hanno eseguito altre ordinanze di custodia cautelare. Nel mirino della Dda di Salerno Guido Cutolo nipote del consigliere Giuseppe Santilli, l’ex Presidente della Multiservice, Giovanni Elettrico Pandolfi, l’ex assessore comunale Massimo Quaratino, il Direttore del Centro Commerciale Pegaso, Giovanni Barone, il Direttore dell’Asi di Napoli, Angelo Andrea Falcone e Antonio Fisichella. Inoltre, al Presidente della Paganese, Raffaele Trapani, è stata emessa una nuova ordinanza di custodia cautelare, in particolare, e’ anche accusato di estorsione nei confronti di una ditta attiva nel centro commerciale, costretta a dare soldi alla squadra perche’ minacciata di sanzioni amministrative. Notificato un avviso di garanzia ad un consigliere provinciale del Pdl, nella cui abitazione e ufficio sono state compiute perquisizioni.

paganinotizie.it

Alcune foto storiche della Gioventù Azzurra.

Ricevo e volentieri pubblico:

Ciao Enrico, sono un membro della GA degli anni addietro, ti invio qualche foto (coreografia Vincere di Paganese-Angri, GA a Caserta, Antonio Campitiello detto Gioventù vecchio capo ultras, Gioventù a Cassino. Sarei contento se le inserissi tra le tue foto sul sito.

Forza Paganese
Mimmo GA Ultras '92






























26.7.11

Il punto sul mercato: pochissime le probabilità di vedere Francesco Scarpa in azzurrostellato.

Sistemata per grandi linee la rosa degli under, il direttore generale D'Eboli continua a dragare il mercato alla ricerca di calciatori d'esperienza da affiancare a Petrocco, Fusco e Tricarico. Per il ruolo di difensore centrale, vecchio pallino del dg è l'argentino Mariano Antonio Fernandez. Il calciatore, legato contrattualmente al Casale, è sul mercato per il suo elevato ingaggio che però frena, e non poco, anche le società interessate alle sue prestazioni. Il patron dei piemontesi, Giorgio Zanon, è orientato ad attendere le ultime ore del calciomercato prima di prendere una decisione definitiva. Altro obiettivo per il pacchetto difensivo è Roberto De Giosa, in scadenza di contratto con il Sorrento. Il mancino, non negando l'interessamento del club azzurrostellato, tiene a precisare: " Confermo l'interessamento nei miei confronti da parte della Paganese, nei giorni scorsi ho parlato con il direttore D'Eboli. Però, dopo la buona stagione a Sorrento, sono in attesa di qualche chiamata da società di Prima Divisione ".
A centrocampo, invece, accordo, seppure verbale, raggiunto già nella settimana scorsa con Nicola Pizzolla e Salvatore Russo. Il centrale, ex Brindisi, raggiungerà i suoi nuovi compagni dopodomani: " Ho parlato nel pomeriggio con il direttore, raggiungerò i ragazzi giovedì mattina ".
Per l'ex Salernitana, invece, l'arrivo nelle Marche è fissato per i primi giorni di agosto ossia al termine del ritiro precampionato in corso a Coverciano che permette, anche, di ottenere il patentino per allenatore di base.
Non rivestirà, invece, la maglia della Paganese Francesco Scarpa. L'ingaggio dell'esterno di Torre Annunziata, legato al Taranto con contratto in scadenza a giugno 2013, è troppo elevato come evidenziato dal suo agente Mario Giuffredi: " E' difficile che la trattativa possa andare in porto. Scarpa ha un ingaggio elevato rispetto a quelli che sono i parametri della Paganese. Di certo non rimarrà a Taranto, però è molto, molto difficile che sia Pagani la sua prossima destinazione ".

Gianluca Russo - paganese.it

La Paganese, è già a lavoro. Idea Ferraro per l'attacco e De Giosa per la difesa.

La partenza del pullman azzurrostellato ieri mattina ha avuto il sapore di una liberazione, un obiettivo raggiunto, un traguardo conquistato per tutti i soci che hanno trovato la forza di risalire la china delle avversitá e uscirne ancora più rafforzati grazie a una gran voglia di non mollare nel momento più delicato. Al varo della Paganese 2011-2012 erano presenti il fratello del presidente Antonio Trapani e il dirigente Antonio Buccino tra i soci che nell’ultimo mese ha cercato di mantenere sempre alto il livello d’attenzione sulle sorti della societá. Presenze importanti, tangibili di una societá compatta al fianco della loro creatura giunta al nono anno di gestione che ieri ha avuto un nuovo battesimo. All’Hotel Le Tre Lanterne a circa 400 metri sul livello del mare ieri la Paganese di Grassadonia, giunta in tempo per il pranzo e perla sistemazione delle camere, nel pomeriggio ha svolto, nel vicino impianto sportivo, solo una leggera sgambatura defatigante.
Dei ventuno calciatori comunicati dall’ufficio stampa solo il giovane difensore sinistro Giovanni Daddario classe’91 non ha preso parte alla spedizione per un grave problema familiare: "Attenderemo due, tre giorni poi con il ragazzo faremo il punto della situazione prima di prendere insieme una decisione sul prosieguo dell’avventura alla Paganese", questo il commento del direttore D’Eboli. Capitolo mercato: In difesa nelle ultime ore è spuntato il nome di Roberto De Giosa, pronto a tornare a Pagani dopo due stagioni a Sorrento. Sul fine settimana, in ritiro, arriveranno Sasá Russo e Nicola Pizzolla che completeranno il centrocampo in attesa di Scarpa. Ma in queste ore è caccia all’attaccante, ruolo che potrebbe essere di nuovo appannaggio di Emanuele Ferraro, ma tanti sono i nomi sul taccuino di D’Eboli che non ha fretta di concludere le trattative intavolate.

La Città di Salerno 

Tutti al lavoro, in arrivo Russo. D'Eboli a caccia di un difensore centrale.

Francesco Pepe PAGANI. Tutti di nuovo al lavoro. La nuova Paganese comincerà la preparazione in giornata nel ritiro di Acquasanta Terme. Nel primo pomeriggio di ieri la formazione azzurrostellata è giunta nelle Marche e, dopo la sistemazione nelle camere dell'Hotel Tre Lanterne, il tecnico Gianluca Grassadonia ha tenuto subito la squadra a rapporto sul rettangolo verde del piccolo centro dei monti della Laga. Per i calciatori una leggera sgambatura per scaricare lo stress del viaggio. Venti i calciatori convocati dal tecnico salernitano. Il portiere Petrocco si aggregherà solo in giornata ai compagni mentre in extremis il difensore Daddario non è salito sul torpedone per alcuni problemi familiari. La sua posizione sarà valutata nei prossimi giorni dal direttore generale Cosimo D'Eboli. L'operatore di mercato azzurro non intende lasciare nulla al caso e si starebbe cautelando per bloccare un altro terzino sinistro under che rimpiazzi in rosa il calciatore pugliese. L'ivoriano Bamba e l'attaccante Tortori, sempre più concrete le sue chance di riconferma, si sono aggregati direttamente in ritiro. A tenere banco è sempre il capitolo mercato. La Paganese è ancora incompleta in alcune zone del campo. D'Eboli è rimasto in sede per continuare a pianificare le prossime mosse della campagna acquisti. Già definiti gli accordi con il veterano jolly di centrocampo Russo (arriverà ad inizio agosto dopo il conseguimento del patentino di allenatore nel ritiro dei disoccupati a Coverciano) e con il metodista Pizzolla (atteso in gruppo venerdì), in mediana si cerca un under per completare la batteria centrale. Per il ruolo di centrale difensivo mancino sono in ballottaggio l'argentino Fernandez e l'ex De Giosa, svincolato dopo l'esperienza di Sorrento. Sul difensore pugliese è forte la concorrenza della Ternana, in odore di ripescaggio in Prima Divisione, ma anche di diverse società di Seconda Divisione. Per l'ingaggio di Scarpa bisognerà attendere ancora qualche giorno. L'esterno deve trovare l'accordo con il Taranto per la risoluzione del contratto. Chiaria e Ferraro sono i nomi cerchiati in rosso sull'agenda di D'Eboli per rinforzare l'attacco. L’ORGANICO PORTIERI: Petrocco ('77), Robertiello ('89), Volturo ('91). DIFENSORI: Fusco ('77), Balzano ('92), Errico ('91), Esposito ('93), La Mattina ('93), Pastore ('91), Manetta ('91), Sicignano ('88). CENTROCAMPISTI: Allegretta P. ('93), Bamba ('93), Neglia ('91), Tricarico ('83). ATTACCANTI: Pisano ('93), Siciliano ('91), Tortori ('88), Orlando ('90), Allegretta G. ('93).

Il Mattino

Scommesse: deferite Atalanta, Chievo tre squadre di B e 11 di Lega Pro.

ROMA - Due società di serie A, Atalanta e Chievo Verona, tre di serie B, Ascoli, Hellas Verona e Sassuolo, undici di Lega Pro, Alessandria, Cremonese, Benevento, Ravenna, Virtus Entella, Piacenza, Esperia Viareggio, Portogruaro, Taranto, Spezia e Reggiana, due della Lega Dilettanti, Cus Chieti e Pino Di Matteo, sono state deferite oggi alla Disciplinare dal Procuratore federale Stefano Palazzi nell'ambito del caso calcioscommesse. Atalanta e Chievo sono state
deferite per responsabilità oggettiva. Gli unici due club deferiti per responsabilità diretta sono Ravenna e Alessandria, entrambe di LegaPro.

Oltre ai diciotto club sono stati deferiti 26 tesserati per differenti violazioni: Erodiani, Paoloni, Parlato, Bellavista, Buffone, Bressan, Gervasoni, Micolucci, Signori, Sommese, Tuccella, Furlan, Bettarini, Fabbri, Gibellini, Santoni, Manfredini, Tisci, Doni, Deoma, Zaccanti, Veltroni, Rossi, Ciriello, Quadrini e Saverino.

SIGNORI-PAOLONI ILLECITI -
Marco Paoloni, Giuseppe Signori e altri nove tra calciatori, dirigenti ed allenatori sono stati deferiti dalla procura della Federcalcio per "associazione finalizzata alla commissione di illeciti". Tra gli altri del gruppo Antonio Bellavista (ex capitano del Bari), Carlo Gervasoni (giocatore del Piacenza), il ds del Ravenna Giorgio Buffone ed anche Massimo Erodiani, tesserato per un club di calcio a cinque.

DONI ILLECITO -
Cristiano Doni è stato deferito per violazione dell'art. 7 del codice di giustizia sportiva,
quello che parla di illecito sportivo, in relazione ad Atalanta-Piacenza. La procura della Federcalcio ha deferito per lo stesso motivo e per la stessa partita altre sette persone, e l'Atalanta per responsabilità oggettiva e per responsabilità presunta.

repubblica.it

Rassegna Stampa: Il Roma.

Il filmato della partenza della squadra per il ritiro.



da paganinotizie.it

25.7.11

Se non dovesse arrivare Scarpa, ecco Galizia.

Secondo indiscrezioni raccolte dai colleghi di TuttoNocerina.com, l'attaccante napoletano Salvatore Galizia (32) sarebbe finito nel mirino del diesse azzurrostellato Cocchino D'Eboli. Il calciatore potrebbe accasarsi a Pagani solo nel caso in cui saltasse la trattativa con l'attaccante di Castellammare di Stabia Francesco Scarpa (32), già con la Paganese nella stagione 2007/2008.

tuttolegapro.com

Paganese, oggi si parte per il ritiro in attesa di Francesco Scarpa.

Francesco Pepe PAGANI. L'avventura della Paganese in Seconda Divisione può avere inizio. È fissata alle ore 8,30 di stamane dallo stadio Marcello Torre la partenza del torpedone che condurrà la rinnovata rosa azzurrostellata alla volta di Acquasanta Terme, sede del romitaggio estivo degli azzurrostellati. Sui monti della Laga la compagine, affidata alla guida del tecnico Gianluca Grassadonia, comincerà la preparazione in vista dei primi impegni di Coppa Italia che scatterà dopo Ferragosto. Nelle Marche arriverà una rosa ricostruita a tempo di record dal direttore generale Cosimo D'Eboli. Il lavoro del diggì ha portato in dote altri tre elementi a Grassadonia. Una domenica senza pausa per D'Eboli ed il segretario Mario Ferraioli, rimasti in sede per ratificare altri tre acquisti. La Paganese infatti ha ufficializzato l'accordo con il Sorrento per l'arrivo in prestito del terzino destro Dario Balzano, classe '92. L'esterno di difesa è un prodotto del vivaio costiero ed è reduce dalla parentesi di Avellino. Con i lupi irpini ha raccolto nove presenze, prima del rientro alla base al termine della stagione. Ora l'avventura con la casacca della Paganese. D'Eboli ha poi ingaggiato l'esterno destro di centrocampo Seydou Bamba, ivoriano dotato di grande corsa che ha firmato un contratto triennale con il club di via Albanese. Classe '93, Bamba ha un passato nel settore giovanile della Fiorentina e cerca in azzurrostellato il riscatto dopo aver trovato poca fortuna alla Sangiovannese. Bamba dovrà sgomitare con il gioiellino Neglia per accaparrarsi una maglia nel pacchetto mediano del 4-4-2 di Grassadonia. La Paganese ha poi provveduto ad ufficializzare un'operazione, già virtualmente chiusa da qualche giorno. D'Eboli ha accontentato mister Grassadonia che aveva espressamente richiesto l'ingaggio di Luca Orlando. La seconda punta, 21enne scuola Salernitana, è stato alle dipendenze dell'allenatore della Paganese nella formazione Primavera del club granata dove si è messo in mostra per la sua prolificità sotto rete. Per Orlando anche due marcature in serie B con la maglia della Salernitana. Nella scorsa stagione ha militato tra le fila della Pro Vercelli (13 presenze senza reti). In ritiro con la Paganese anche il terzino destro Marco Manetta, classe '91 ex Matera. La campagna acquisti della società liguorina proseguirà con gli ingaggi del jolly Sasà Russo e del centrocampista Pizzolla, attesi nei prossimi giorni ad Acquasanta Terme. Si attende anche il sì del talentuoso Scarpa, che deve prima rescindere l'accordo con il Taranto. D'Eboli è a caccia poi di un centrale difensivo esperto (piace l'argentino Fernandez), un centrocampista centrale under ed un bomber di spessore.

Il Mattino

Paganese, si parte per il ritiro.

E’ partito stamane alle 9 dallo stadio "Torre" il bus della Paganese per il ritiro, destinazione Acquasanta Terme, in provincia di Ascoli Piceno. Al timone della carovana il nuovo tecnico, Gianluca Grassadonia, con il preparatore dei portieri, Franco Senatore, e quello atletico, Salvatore Malafronte. Sabato in avanscoperta all’Hotel Le Tre Lanterne è invece giunto il team manager Filippo Raiola, anima della societá in questa delicata estate, con la nuova coppia di magazzinieri Catello Manzo e Lello D’Amaro, mentre confermatissimo, a cura del fisico e dei muscoli degli azzurri, l’osteopata Vincenzo Galizia. Ci sará spazio anche per le prime prove con il pallone nei test amichevoli giá approntati: il 31 luglio con una Rappresentativa locale,il 5 agosto con la Sambenedettese al "Riviera delle Palme" di Sambenedetto del Tronto, e il 9 a Norcia contro la Ternana, presso la struttura dell’Hotel Silicone.
Questo l’organico che lavorerá fino al 13 agosto: i tre portieri, Giancarlo Petrocco (’77), Piero Robertiello (’89) e Giovanni Volturo (’91). I difensori Luca Fusco (’77), Pietro Sicignano (’88), Vincenzo Pastore (’91), Giovanni Daddario (’91), Pasqualino Esposito (’91), Francesco Errico (’91), La Mattina (’93). I centrocampisti Andrea Tricarico (’83), Samuele Neglia (’91), Pasquale Allegretta (’93). E gli attaccanti Loris Tortori (’88), Pasquale Siciliano (’91), Valentino Pisano (’93), Giuseppe Allegretta (’93) e Luca Orlando (’90). Proprio quest’ultimo è uno dei quattro acquisti ufficializzati ieri: con lui presi Dario Balzano, difensore (’92) di proprietá del Sorrento ma l’anno scorso ad Avellino, l’esterno ivoriano Seydou Bamba (’93), della Fiorentina ma l’anno scorso alla Sangiovanese, e il difensore Manetta (’91) ex Matera. Intanto D’Eboli cerca un paio di attaccanti esperti e un difensore, piace Fernandez ex Savona. Da rimpinguare soprattutto la mediana. Trattative in corso con Nicola Pizzolla, ex Brindisi, e con l’ex granata Sasá Russo. Si attendono poi sviluppi sulla vicenda Scarpa. L’attaccante, di proprietá del Taranto, deve svincolarsi dalla societá jonica, con la quale ha un altro anno di contratto.

La Città di Salerno - Peppe Nocera

24.7.11

Domani mattina la Paganese parte per il ritiro di Acquasanta Terme.

La Paganese Calcio 1926 S.r.l. comunica che domani mattina lunedi 25 Luglio alle ore 9,00 la troupe azzurrostella partirà dallo stadio M. Torre alla volta di Acquasanta Terme per dare inizio al ritiro pre-campionato. Con il Mr. Grassadonia e i suoi collaboratori il preparatore dei portieri Senatore, il preparatore atletico Malafronte, il fiositerapista osseopata Galizia e il Resp. aera tecnica Raiola ci saranno i seguenti calciatori:

PORTIERI: Petrocco, Robertiello, Volturo
DIFENSORI: Fusco, Daddario, Pastore, Sicignano, Balzano, Errico, Manetta, Esposito P. .
CENTROCAMPISTI: Tricarico, Neglia, Allegretta P., Allegretta G., Seydou, La Mattina.
ATTACCANTI: Tortori, Pisano, Orlando, Siciliano.

paganesecalcio.com

Ritratto di Dario Balzano, nuovo difensore della Paganese.

Terzino destro, nato a Torre Annunziata il 2 gennaio 1992, cresce calcisticamente nel settore giovanile della Pompeiana con la quale, nel 2006/07, esordisce in Promozione. Ingaggiato dal Sorrento, prende parte al campionato Allievi Nazionali 2008/09. Ad ottobre 2008 è tra i convocati (l'unico calciatore della Prima Divisione) dalla nazionale italiana Under 17, guidata dal ct Pasquale Salerno.
Nella stagione successiva (2009/10) prende parte al campionato Berretti ma nell'ultima gara del torneo di Prima Divisione il trainer dei costieri Gianni Simonelli lo fa esordire mandandolo in campo al 35' della ripresa nel match Pergocrema-Sorrento. Dopo soli due minuti dall'ingresso in campo Balzano realizza la rete del definitivo uno a uno che permette ai rossoneri di conquistare la qualificazione alla Coppa Italia Tim.
Lo scorso anno, infine, il trasferimento, con la formula del prestito, all'Avellino in Seconda Divisione (9 presenze).

Gianluca Russo - paganese.it

Ritratto di Seydou Bamba, nuovo centrocampista della Paganese.

Centrocampista esterno destro, nato a Douele Logouale (Costa d'Avorio) l'8 dicembre 1993, aquilano di adozione, è cresciuto calcisticamente nella Federlibertas L’Aquila. Nel novembre 2007 lo cercano sia Chievo Verona che Fiorentina. La scelta dell'ivoriano cade sui gigliati con i quali prende parte al campionato Giovanissimi Nazionali 2007/08.
Si trasferisce poi alla Sangiovannese partecipando ai campionati Allievi Regionali (2009/10) e Berretti (2010/11). Nello scorso anno, tre le presenze (otto i minuti giocati) anche con la Prima Squadra che milita in Seconda Divisione.
A seguito dell'espulsione rimediata ("per aver proferito un'espressione blasfema") nell'ultima gara del campionato Berretti, Isola Liri-Sangiovannese, salterà per squalifica il primo incontro del prossimo campionato.

Gianluca Russo - paganese.it
Nella foto, Seydou è il primo a sinistra.

Doppio colpo della Paganese: ingaggiati Balzano e Sydou.

La Paganese Calcio 1926 s.r.l. comunica di aver ingaggiato due giovanissimi calciatori: si tratta del difensore Dario Balzano, nato a Torre Annunziata il 02/01/1992, e del centrocampista Bamba Seydou, originario della Costa d'Avorio, classe 1993. Entrambi giungono a Pagani con la formula del prestito, rispettivamente dal Sorrento e dalla Fiorentina.
Dario Balzano è un terzino destro cresciuto nel settore giovanile del Sorrento. Ha esordito in Prima Divisione, nella parte finale della stagione 2009/2010 con la maglia dei costieri, andando anche a segno nel match contro il Pergocrema. La scorsa stagione il Sorrento l'ha girato in prestito all'Avellino in Seconda Divisione, scendendo in campo per nove volte. Vanta anche una convocazione nella Nazionale Under 17, quando militava nella formazione degli Allievi Nazionali del Sorrento.
Bamba Seydou, invece, è un esterno destro di centrocampo. Promettente prodotto del vivaio della Fiorentina, con la quale ha fatto tutta la trafila delle giovanili, Seydou la scorsa stagione ha disputato il campionato di Seconda Divisione con la maglia della Sangiovannese, raccogliendo tre presenze. E' stato strappato a blasonate formazioni di categoria superiore.

paganesecalcio.com

Ufficiale: ingaggiato il terzino destro Marco Manetta dal Matera.

Terzino destro, nato il 14 luglio 1991, è cresciuto calcisticamente nella Lazio con la quale ha disputato i vari campionati del settore giovanile sino a quello di Giovanissimi Regionali (2005/06). Dopo i quattro anni in biancoceleste, il passaggio prima alla Romulea (2006/07 - 2007/08 Coppa Lazio Allievi), poi al Frosinone dove ha preso parte al campionato Primavera 2008/09 (13 presenze). Svincolatosi dai gialloblu, nel 2009/10, il trasferimento, in Serie D, al Monterotondo (7 presenze). Dal febbraio 2010 ha, invece, indossato la maglia del Matera (7 presenze) con il quale ha conquistato la Coppa Italia di Serie D e la promozione in Seconda Divisione al termine dei Play Off. Lo scorso campionato, sempre con i lucani, le gare disputate sono state 17.

Gianluca Russo - paganese.it

Ritratto di Luca Orlando, nuovo attaccante della Paganese.

Seconda punta, è nato a Salerno il 26 dicembre 1990. Cresciuto calcisticamente nella squadra della sua città, ha disputato i campionati Giovanissimi Regionali (2004/05), Allievi Regionali (2005/06), Allievi Nazionali (2006/07), Berretti (2007/08 25 presenze 15 reti) e Primavera (2008/09 23 presenze 13 reti - 2009/10 20 presenze 12 reti).
Con la maglia granata, il 21 agosto del 2009, nella 1ª giornata del torneo, arriva anche l'esordio nel campionato cadetto in Salernitana-Frosinone. A fine stagione saranno 8 le presenze mentre 2 le reti realizzate, entrambe rifilate al Gallipoli.
Nel campionato scorso, infine, il prestito, in Seconda Divisione, alla Pro Vercelli con la quale disputa 14 gare.

Gianluca Russo - paganese.it

Ufficiale: ecco Luca Orlando, il primo attaccante della nuova Paganese.

La Paganese Calcio 1926 s.r.l. comunica di aver ingaggiato l'attaccante Luca Orlando, nato a Salerno il 26/12/1990. Orlando ha fatto tutta la trafila delle giovanili della Salernitana, risultando uno dei giovani più promettenti del vivaio granata. Nei due campionati Primavera giocati (2008/2009 e 2009/2010), con Grassadonia in panchina, sono state 43 le presenze per un totale di 24 reti. Peraltro, la seconda stagione è stata caratterizzata da numerose convocazioni in Prima Squadra. Al termine dell'anno, saranno otto le presenze in cadetteria, coronate da due reti, entrambe contro il Gallipoli il 24 aprile 2010. La scorsa stagione il gioiellino scuola Salernitana è stato mandato in prestito alla Pro Vercelli, compagine con la quale ha disputato il campionato di Seconda Divisione: 14 le presenze, nessun goal.

paganesecalcio.com

Paganese, in attesa di Scarpa, arriva il sì di Tricarico.

Francesco Pepe PAGANI. Il nuovo centrocampo della Paganese potrà contare sul dinamismo di Andrea Tricarico. Nella mattinata di ieri il calciatore calabrese ha apposto la sua firma in calce al contratto che lo legherà al club azzurrostellato per la prossima stagione. L'ingaggio di Tricarico, che ritorna alla Paganese dopo la storica promozione della stagione 2006/07, conferma le ambizioni della compagine liguorina, attesa al pronto riscatto dopo due annate deludenti. Le manovre del direttore generale Cosimo D'Eboli però non si sono esaurite. L'operatore di mercato eburino ha perfezionato anche l'acquisto del centrale difensivo Pietro Sicignano, 23enne scuola Parma e reduce dall'esperienza con la casacca del Melfi. «Si tratta di un calciatore forte fisicamente - afferma D'Eboli - che potrà tornare utile al tecnico Grassadonia. Il suo curriculum parla chiaro. Nonostante la giovane età si tratta di un elemento esperto che conosce bene la categoria». Il mercato della Paganese sembra essere sempre più in discesa. Altre operazioni pianificate da D'Eboli saranno ratificate nei prossimi giorni: «Alla Paganese arriveranno calciatori esperti ma anche giovani motivati - prosegue il direttore generale azzurro - e che rispondono alle esigenze tattiche del nostro allenatore. Finora stiamo rispettando la tabella di marcia e lavoriamo senza sosta. C'è già l'accordo con Russo, ex Salernitana ed il centrocampista Pizzolla, anche se quest'ultimo si aggregherà solo mercoledì prossimo ad Acquasanta Terme per motivi personali. Nelle prossime ore perfezioneremo ancora qualche acquisto in ottica under». D'Eboli aveva garantito nei giorni scorsi un lavoro costante per la ricostruzione della rosa e sta bruciando le tappe: «Non è difficile trovare l'accordo con i calciatori contattati - sottolinea - in quanto tutti conoscono i programmi ambiziosi della società e la serietà del progetto tecnico che si sta allestendo. Non escludo che nei prossimi giorni anche Scarpa possa vestire la maglia azzurrostellata. A quel punto mancherebbe solo la ciliegina in attacco per completare la rosa. Su questo fronte restiamo vigili per poter regalare alla tifoseria una punta di spessore, senza dimenticare che avremo in organico anche Orlando, ex Salernitana, e Tortori che resterà alla Paganese in assenza di offerte convincenti». Nelle ultime ore infine è spuntato il nome di Marco Manetta, esterno di centrocampo classe '91 in forza al Matera la scorsa stagione.

Paganese, il diggi D'Eboli batte un doppio colpo.

Non si ferma la campagna acquisti della Paganese. Dopo aver annunciato, i portieri Petrocco e Robertiello, i difensori classe ’91 Pastore, Errico e Daddario, l’esterno alto Neglia (anche lui nato nel 1991), e dopo la riconferma del capitano Luca Fusco, sono giunti altri due nuovi acquisti. Nella tarda mattinata di ieri il sito ufficiale della societá ha uffucializzato gli ingaggi del ventitreenne difensore centrale Pietro Sicignano e del centrocampista ventottenne Andrea Tricarico. Per il mastino calabrese si tratta di un ritorno dopo l’esaltante esperienza culminata con la promozione in C1, nella stagione 2006-2007. "Sono felice di ritornare alla Paganese, dove incontrerò vecchi compagni sia dell’annata della promozione e sia della Salernitana, che sembra si sia trasferita a Pagani. Ai tifosi non promettiamo nulla, ma sulla base di come il direttore D’Eboli sta costruendo la squadra credo che ci divertiremo".
Con Tricarico sale a due il numero degli "eroi del 2007", pronti a ripetere l’impresa in attesa di completare il tris con l’arrivo dell’attaccante Francesco Scarpa, alle prese con la risoluzione del suo contratto che lo lega al Taranto che non l’ha inserito nella lista dei partenti per il ritiro. L’altro colpo di ieri è il difensore centrale Pietro Sicignano, classe ’88, che dopo aver girovagato l’Italia, dalla Primavera del Parma alle due stagioni in seconda Divisione alla Carrarese e le altrettanti disputate a Melfi, è ritornato praticamente a casa essendo originario di Scafati. Con l’ingaggio di Sicignano, è quasi completato il pacchetto dei centrali difensivi con Fusco e Pastore, ai quali nelle prossime ore potrebbe aggiungersi il roccioso Fernandez ex Savona e Sorrento. In via di definizione l’accordo con un altro under: il difensore Marco Manetta (’91), l’anno scorso al Matera.

La Città di Salerno - Peppe Nocera

Ufficiale: Andrea Tricarico torna alla Paganese.

La Paganese Calcio 1926 s.r.l. comunica di aver trovato l'accordo con il centrocampista Andrea Tricarico. Nato il 13/02/1983 a Cetraro (CS), nella sua carriera ha vestito le maglie della Rossanese, della Fidelis Andria, del Castel di Sangro e dell'Igea Virtus, prima di approdare alla Paganese nel 2006/2007. In quell'annata, Tricarico è stato un punto fermo della rosa di Palumbo e uno dei protagonisti della promozione in Serie C1. Al termine di quella stagione è passato alla Salernitana, che l'ha girato in prestito al Virtus Lanciano, ma a metà stagione è ritornato alla base a causa dei problemi economici degli abruzzesi. Con i granata ha giocato le ultime tre stagioni e mezzo, fra Prima Divisione e Serie B, totalizzando 70 presenze in totale e realizzando due reti, entrambe in cadetteria.
Il suo nome era stato ripetutamente accostato a quello della Paganese, anche nelle precedenti sessioni di mercato: ora è ufficialmente un calciatore azzurrostellato.

paganesecalcio.com

Ritratto di Pietro Sicignano, nuovo difensore della Paganese.

Indosserà la maglia azzurrostellata anche il difensore centrale Pietro Sicignano (qui a fianco con la maglia gialloverde del Melfi). Nato a Scafati il 3 febbraio 1988, è cresciuto calcisticamente nel settore giovanile del Parma disputando i campionati Giovanissimi Nazionali (2001/02 - 2002/03), Allievi Nazionali (2003/04 - 2004/05) e Primavera (2005/06 8 presenze e 2006/07 17 presenze 2 reti).
Con la maglia gialloblu partecipa, rispettivamente nel febbraio 2006 e 2007, alle edizioni numero 57 e 58 del Torneo Mondiale di calcio "Coppa Carnevale".
E' ceduto, poi, in comproprietà, in C2, alla Carrarese con la quale, nelle stagioni 2007/08 e 2008/09, colleziona rispettivamente 23 e 20 presenze. Nel 2008, convocato dal ct Veneri nell'Under 21 della Lega C, prende parte all'International Challenge Trophy, risultando, nel match con l'Inghilterra, uno dei migliori in campo.
A giugno 2009 Carrarese e Parma, proprietarie del cartellino, non trovano l'accordo per cui sono costrette a ricorrere alle buste. Ad aggiudicarsi il calciatore sono i toscani che però lo cedono a titolo definitivo, in Seconda Divisione, al Melfi. In Basilicata, nella prima stagione disputa 24 gare, nella seconda 13 condite da due reti: al Vigor Lamezia e, sette giorni dopo, all'Isola Liri.

Gianluca Russo - paganese.it

Prende forma la Paganese targata Grassadonia e D'Eboli.

La Paganese, giorno dopo giorno, prende forma. Il Direttore D’Eboli sta lavorando H24 per formare questa nuova  paganese. Dalla sua presentazione ad oggi sono stati ufficializzati ben 9 giocatori, gli ex Giancarlo Petrocco, Luca Fusco e Andrea Tricarico poi il giovane portiere Piero Robertiello, classe ’89, giá nella primavera granata, i difensori Vincenzo Pastore, l’anno scorso tra Sapri e Melfi, Francesco Errico cresciuto nel settore giovanile dell’Ascoli, Giovanni Daddario classe 1991 proveniente dal Monopoli e il centrale difensivo Pietro Sicignano proveniente dal Melfi. Per il reparto avanzato è stato ingaggiato Samuele  Neglia, ultima stagione a Sapri ed è un ragazzo promettente, Neglia è stato voluto fortemente dal Direttore  D’Eboli. Questi sono i giocatori che lunedì partiranno per il ritiro di Acquasanta Terme, non è detto pero’, che nelle prossime ore possa essere ufficializzato qualche colpo importante. In città tutti aspettano il ritorno di Francesco Scarpa e sul suo ritorno D’Eboli sta lavorando a ritmi forsennati.

paganinotizie.it

Calciomercato, preso il giovane Sicignano.

La Paganese Calcio 1926 s.r.l. comunica che ha ingaggiato il difensore Pietro Sicignano, nato a Scafati (SA) il 03/02/1988. Centrale difensivo, Sicignano ha disputato due campionati Primavera con il Parma. Nel 2007/2008 è stato ceduto in comproprietà alla Carrarese, squadra con la quale ha disputatato due stagioni in C2, raccogliendo in totale 42 presenze. Nell'estate del 2009 è stato ceduto a titolo definitivo al Melfi, compagine di Seconda Divisione. Nei due anni con la squadra lucana sono state 37 le presenze, coronate da due reti, entrambe nella scorsa stagione.
Inoltre, Sicignano ha fatto parte dei venti convocati dai selezionatori Veneri e Ripari per l'incontro Croazia - Italia, disputatosi il 22 ottobre e valido per la seconda giornata della Mirop Cup 2008/2009.

paganesecalcio.com

22.7.11

Buon weekend, ci ritroviamo domenica sera.

Gli aggiornamenti riprenderanno domenica sera.

Chi è Samuele Neglia, il talentino di scuola Salernitana, nuovo attaccante della Paganese.

Dal sito www.salernomania.it

Soltanto perseverando e continuando ad allenarsi i grandi campioni sono divenuti tali. Lo sa bene Samuele Neglia, gioiellino classe ’91 che, dopo aver disputato su ottimi livelli il campionato primavera nella scorsa stagione, è stato ceduto in prestito al Sapri. Cresciuto calcisticamente nella scuola calcio Peppino Campagna Bernalda in provincia di Matera, Neglia è stato prelevato dalla Salernitana 1919 nell’ autunno del 2006. Da quel momento il giovane, nato a Torino l’ 11 agosto del 1991 si è subito messo in mostra per velocità, doti tecniche e per l’ estrema facilità di saltare l’ avversario. Il suo tiro preciso, unito alle doti pocanzi menzionate hanno fatto si che il peperino mettesse a segno, nella scorsa stagione, quattro realizzazioni. Memorabile la rete al 91° minuto siglata contro la Reggina di mister Breda, che permise ai granatini di aggiudicarsi l’ intera posta in palio. Le altre reti furono invece messe a segno contro Lecce, Frosinone e Roma. Dopo l’ eccellente campionato disputato, in molti si sarebbero aspettati la sua convocazione in prima squadra che di fatto non c’ è stata. Neglia, con molta umiltà, ha deciso così di accettare l’ offerta pervenuta dal Sapri e di mettersi in gioco nei dilettanti, una serie di certo non idonea al suo talento ma pur sempre utile ai fini della maturazione. In quel di Sapri il giovane ha subito entusiasmato tifosi e dirigenza a suon di giocate spettacolari ed assist millimetrici.

E' ufficiale: l'ex granata Samuele Neglia alla Paganese.

Dal sito granatissimi.com:

Corteggiato da molte squadre di Lega Pro, ha sperato fino all’ultimo di essere chiamato nella Nuova Salernitana, alla fine Samuele Neglia, classe ‘91, ha firmato per la Paganese. Gli azzurrostellati, guidati da mister Gianluca Grassadonia, si sono assicurati le prestazioni del fantasista ex granata ed ex Sapri, con un contratto biennale. Ricordiamo che la Paganese disputerà il campionato di Seconda Divisione, ma ha buone possibilità di ripescaggio in Prima. Granatissimi augura al calciatore un grosso in bocca al lupo!

Ingaggiato il gioiellino Samuele Neglia.

La Paganese Calcio 1926 S.r.l. comunica di aver ingaggiato l'esterno di centrocampo Samuele Neglia, nato a Torino il 11/08/1991. Cresciuto calcisticamente nella scuola calcio Peppino Campagna Bernalda in provincia di Matera, è stato prelevato nel 2006 dalla Salernitana. Gioiello del Settore Giovanile granata e calciatore molto promettente, Neglia è stato ceduto in prestito la scorsa stagione al Sapri in Serie D, dove ha disputato un ottimo campionato.

L'operazione è stata fortemente voluta dal Direttore Generale Cosimo D'Eboli, il quale ha convinto Neglia, che aveva ricevuto offerte da squadre di categorie superiori, a sposare l'ambizioso progetto della Paganese.

paganesecalcio.com

Ritratto di Vincenzo Pastore, nuovo difensore centrale della Paganese.

Difensore centrale, nato a Salerno il 20 giugno 1991, è cresciuto calcisticamente nella Scuola Calcio Primavera. Passato, poi, alla Salernitana, ha preso parte al campionato Primavera 2008/09 e 2009/10 (16 presenze). In quest'ultima stagione, con la Salernitana virtualmente retrocessa, il tecnico Cerone lo fa esordire in serie B nel match esterno con il Gallipoli (24 aprile 2010) che precede quelli con Brescia e Vicenza. Nella passata stagione, infine, si trasferisce, con la formula del prestito, prima, in serie D a Sapri (6 presenze) poi, in Seconda Divisione, a Melfi dove però magro risulterà il bottino: 1 presenza, 6 i minuti giocati.

Gianluca Russo - paganese.it

Ritratto di Francesco Errico, nuovo terzino della Paganese.

Terzino sinistro, nato a Caserta il 28 marzo 1991, nel 2008/09, proveniente dal Settore Giovanile dell'Ascoli, è ingaggiato, in Serie D, dal Real Montecchio. L'esperienza con i rossoblu marchigiani dura solamente pochi mesi e così a dicembre arriva il trasferimento al Napoli. Con i partenopei prende parte al campionato Primavera 2008/09 e 2009/10, in quest'ultimo collezionando 20 presenze. Nel febbraio 2010 partecipa alla 62ª edizione del Torneo di Viareggio-Coppa Carnevale.
Svincolatosi dal Napoli, nella passata stagione si accasa, in serie D, prima alla Casertana (0 presenze) poi al Gaeta (1 presenza).

Gianluca Russo - paganese.it

Ritratto di Piero Robertiello, nuovo portiere di riserva della Paganese.

Portiere, nato a Oliveto Citra l'8 aprile 1989, ha mosso in primi passi nella Scuola Calcio Primavera prima di trasferirsi alla Salernitana. Con i granata tutta la trafila nel Settore Giovanile, partecipando tra l'altro ai campionati Berretti 2006/07 - 2007/08 e Primavera 2008/09 - 2009/10.
Aggregato alla Prima Squadra sia in C1 (2007/08) che in serie B (2008/09), a gennaio 2009 è ceduto in prestito, in Seconda Divisione, al Cassino con il quale però non colleziona alcuna presenza. Nel campionato 2009/10 torna alla base, esordendo in cadetteria il 13 aprile 2010 in Empoli - Salernitana. Al termine della stagione, con cinque presenze in B, si svincola dai granata firmando un contratto pluriennale con il Chievo Verona. Gli scaligeri, però, lo cedono in prestito, in Seconda Divisione, al Giulianova (6 presenze).

Gianluca Russo - paganese.it

Tricarico e Scarpa nel mirino del duo Grassadonia-D'Eboli.

Francesco Pepe PAGANI. La Paganese riparte da Gianluca Grassadonia. Il neo tecnico azzurrostellato è stato presentato ufficialmente nella mattinata di ieri presso la sede sociale di via Albanese. Idee chiare e piglio sicuro per l'allenatore salernitano che avrà il compito di riportare entusiasmo nell'ambiente, deluso da due retrocessioni consecutive: «La mia Paganese dovrà avere un'anima - ha esordito Grassadonia - e sarà formata da un gruppo di calciatori esperti che guiderà un manipolo di giovani. Il direttore D'Eboli sta soddisfacendo in pieno le mie richieste ed i calciatori contattati stanno sposando il progetto di una società che ha lavorato bene negli anni scorsi, dimostrando chiarezza e serietà. In squadra mi piace avere uomini prima ancora che calciatori». Il pensiero del neo trainer della Paganese, da sempre convinto sostenitore del classico 4-4-2, è stato recepito fin da subito dal direttore generale Cosimo D'Eboli. L'operatore di mercato eburino sta ponendo le basi per una Paganese ambiziosa che comincerà a lavorare da lunedì prossimo ad Acquasanta Terme. Nella giornata di ieri la società ha ufficializzato i primi movimenti in entrata. Alla corte di Grassadonia arrivano il portiere Petrocco ed il giovane terzino sinistro Daddario, classe '91 la scorsa stagione alla Liberty Monopoli e sponsorizzato dall'ex centrocampista liguorino Zotti. Resta in azzurrostellato anche il centrale difensivo Fusco. Accordo raggiunto anche con Tricarico e Russo, entrambi ex Salernitana, e con il mediano Pizzolla. Nelle prossime ore D'Eboli potrebbe assestare un altro colpaccio. Il talentuoso esterno offensivo Scarpa rescinderà il contratto con il Taranto ed ha già dato il suo assenso al ritorno alla Paganese. Grassadonia avrà a disposizione anche l'attaccante Orlando, scuola Salernitana e reduce dall'annata in prestito alla Pro Vercelli.

Il Mattino

Mister Grassadonia: "Arriverà gente esperta".

S’ispira al suo vecchio maestro, Carlo Mazzone , il suo credo tattico è il 4-4-2 o 4-2-4 con gli esterni offensivi. Lui è Gianluca Grassadonia il nuovo allenatore della Paganese targata 2001-2012. Nel suo stile impeccabile s’è presentato alla stampa e ai suoi nuovi tifosi. "Ho accettato la Paganese circa venti giorni fa dopo un colloquio con il direttore D’Eboli che giá tre anni fa mi disse che mi avrebbe seguito. Lui è stato di parola, io altrettanto: è bastata una semplice stretta di mano, pur avendo altre richieste e pur alla luce della situazione che sta vivendo il presidente Trapani. Avrei potuto avere delle remore, invece no: i veri uomini si vedono nei momenti difficili e per me non c’è stato alcun problema ad accettare, anche perché - continua il neo tecnico azzurrostellato - la Paganese da anni è sinonimo di serietá e trasparenza nei programmi". E’ un Grassadonia che come tutta la societá per tanti motivi ha voglia di ricominciare, di ripartire al più presto con grinta e voglia di fare. "Sono arrabbiato, come lo sono il direttore e tutta la societá. Stiamo mettendo su il mosaico Paganese, poi vi renderete conto nelle prossime ore di quello che faremo. Al di lá della categoria che andremo a disputare, per me l’obiettivo è dare il massimo e voglio gente che sia sulla mia stella lunghezza díonda".

A tal proposito l’ex tecnico della Casertana spiega anche cosa ha chiesto in sede di mercato. "Il direttore D’Eboli sta cercando di accontentarmi in tutto, per cercare di far giungere a Pagani quei calciatori che hanno giá lavorato con me sia alla Primavera della Salernitana che in prima squadra. Si cercherá di allestire una squadra che abbia prima un’anima. Formata da gente esperta che possa guidare un manipolo di giovani da far crescere. Servono uomini che mi conoscono, che sanno come lavoro. Io sono un uomo di campo, che ama parlare poco: sono una persona perbene ma non un coglione. Perché a volte si confonde l’essere perbene con altro". Il suo credo tattico è il 4-4-2 con gli esterni offensivi, ma Grassadonia si rifa al suo vecchio allenatore che diceva "Nel campo c’è scritto tutto, bisogna solo saper leggere e speriamo che la mia squadra sappia leggere". Intanto il direttore D’Eboli continua il suo lavoro e ieri oltre al tecnico Grassadonia al preparatore dei portieri, Franco Senatore ed a quello atletico Salvatore Malafronte sono stati ufficializzati gli arrivi dei primi calciatori. Rivestono l’azzurro il portiere Giancarlo Petrocco, classe ’77 ex Reggina, i difensori Luca Fusco classe ’77 e il giovane classe ’91 Giovanni Daddario proveniente dal Monopoli. Nelle prossime ore arriveranno altre ufficializzazioni come quelle di Sasá Russo ed Andrea Tricarico per continuare ad ingrossare la colonia salernitana, oltre all’esterno del Sapri Neglia. Petrocco, che ritorna a Pagani dopo l’entusiasmante cavalcata del 2007, dichiara: "Alla Paganese ritorno volentieri con una squadra che fará divertire i suoi meravigliosi tifosi".

La Città di Salerno - Peppe Nocera

Calciomercato: la Paganese ingaggia tre giovani.

La Paganese Calcio 1926 S.r.l. comunica di aver ingaggiato tre giovani calciatori. Trattasi del difensore  Pastore Vincenzo (nato a Salerno il 20/06/1991) ; del giovane scuola Napoli Errico Francesco (nato a Caserta il 28/03/1991) e del portiere Robertiello Piero nato a Oliveto Citra (SA) il 08/04/1984.

Paganesecalcio.com

21.7.11

Ecco Giovanni Daddario, nuovo terzino della Paganese proveniente dal Monopoli.

Fissata la prima amichevole della nuova stagione.

Si disputerà allo stadio comunale Riviera delle Palme di San Benedetto del Tronto l'amichevole precampionato prevista per venerdì 5 agosto tra la compagine locale, militante nel campionato di serie D, e i ragazzi di mister Grassadonia. Il fischio d'inizio è fissato per le ore 18.

paganese.it

Grassadonia si presenta: "Amo confrontarmi sul campo!".

Come il primo giorno di scuola, Gianluca Grassadonia, nuovo tecnico della Paganese, riesce a stento a trattenere l'emozione, accompagnato dal direttore D'Eboli e dal coordinatore tecnico Raiola. "Mi aveva fatto una promessa il direttore qualche anno fa – dice il neo allenatore azzurrostellato – quella che mi avrebbe seguito e il fatto che io sia qui lo dimostra ed è già una mia personale garanzia". Non ha bisogno di presentazioni Grassadonia, sia per la sua carriera da calciatore con numerose presenza in A e in B, sia per quella di allenatore, quasi da predestinato. "E' chiaro che per agevolare il lavoro cercherò di far arrivare qualche giocatore che già è stato con me a Salerno sia in Primavera che in Prima Squadra. Ho trovato massima disponibilità nel direttore e nella società, che mi hanno accontentato già accettando interamente il mio staff con il quale già stiamo lavorando".
La nuova Paganese non sarà solo una squadra dentro il campo, ma soprattutto fuori: "L'intento è quello di costruire una formazione con un'anima, un gruppo unito e compatto e ciò si può fare solo miscelando bene i giovani e i senatori". Bisognerà stringere i tempi, in quanto lunedì è fissata la partenza per il ritiro di Acquasanta Terme: "Stiamo lavorando, anche se capisco che è difficile in questo periodo, ma abbiamo avuto già delle risposte da alcuni calciatori, che devono sentirsi gratificati di far parte di questo progetto. Pagani è una piazza seria, la società sa fare calcio e l'ha dimostrato in questi ultimi anni".
Gianluca Grassadonia è un uomo di poche parole, dedito solamente allo spogliatoio e al campo. "Non mi piace fare proclami, mi piace confrontarmi sul campo. Mazzone, un mio ex allenatore, diceva sempre che bisogna saper leggere il campo, e questo è ciò che penso anche io. Sono una persona perbene, ma non un coglione".
Non si prefigge degli obiettivi in termini di classifica il trainer salernitano: "Vogliamo solo fare bene. Il mio obiettivo è quello di dare il massimo, è quello che chiederò ai miei ragazzi. Dovremo giocarcela con tutte le squadre e avere sempre fame". Ciò può essere possibile soltanto attuando un calcio offensivo, votato all'attacco: "Mi piace giocare col 4-4-2 con gli esterni che spingono tanto".
Grassadonia è l'uomo per il futuro, timoniere di un progetto a lungo termine: "Posso garantire il futuro con il tanto lavoro e i risultati. Già il fatto di poter lavorare con persone che già conosco è una garanzia".
 
Danilo Sorrentino - www.paganese.net

D'Eboli: "Da qui a domenica tutte le ufficialità!".

Contestualmente alla presentazione di Gianluca Grassadonia quale nuovo trainer della Paganese, il direttore generale Cosimo D'Eboli ha fatto il punto del mercato azzurrostellato. "Al momento – esordisce il dg – abbiamo già trovato gli accordi con dei calciatori. Da qui a domenica ci saranno i vari comunicati con gli acquisti. Il tempo stringe, ma credo che per lunedì mattina partiremo per il ritiro con le sedici-diciassette unità, di cui parlavo sabato a margine della mia presentazione".
Il direttore, stuzzicato dalle domande dei giornalisti, entra più nello specifico. Ovviamente c'è grande fermento in città per l'evolversi della trattativa-Scarpa, con la volontà del giocatore che appare ormai chiara: "Scarpa sta vivendo una situazione difficile perchè è un tesserato del Taranto, ma non è stato convocato per il ritiro. Anche per questo motivo noi non ne parliamo. Ha un altro anno di contratto con i pugliesi, per cui sta cercando di rescindere consensualmente il contratto. Qualora riuscisse a risolvere la situazione con il Taranto, farà parte del nostro progetto, nonostante abbia ricevuto richieste anche da categorie superiori".
Aprendo il capitolo under, il direttore si lascia scappare una considerazione che lascia un barlume di speranza ai tifosi della Paganese: "Dipenderà tutto dalla categoria in cui giocheremo il prossimo anno, perchè in Seconda Divisione dovranno essere schierati tre calciatori del '91, in Prima solo due. Punteremo senz'altro alla qualità, come abbiamo sempre fatto, poi valuteremo insieme col mister se possono fare al caso nostro oppure no". D'Eboli tiene ancora in piedi la questione riammissione perchè "ho sempre avuto una sensazione positiva riguardo a questa vicenda. I primi giorni di agosto sapremo con certezza quale categoria giocheremo e, se fosse Prima Divisione, correremo ai ripari, inserendo nel gruppo alcuni elementi di spessore".

Danilo Sorrentino - www.paganese.net

Ufficiale, arrivano i primi tre acquisti: Petrocco, Daddario e Fusco.

Inizia a prendere forma la nuova Paganese di Mr Grassadonia, che vede arrivare alla sua corte i primi tasselli del mosaico che andrà a comporsi da qui a breve. Nel tardo pomeriggio di oggi, infatti, si è giunti alla felice conclusione delle trattative intavolate già nei giorni scorsi dal Direttore D'Eboli, che hanno portato in azzurro il portiere Giancarlo Petrocco nella foto (nato a L'Aquila il 05/08/1977), il difensore Luca Fusco (nato a Salerno il 31/08/1977) e il giovane terzino sinistro Daddario Giovanni (nato a Bari il 2/9/1991). Per i primi due si tratta di un più che gradito ritorno. In particolare, Luca Fusco ha guidato nella seconda parte della stagione scorsa la difesa azzurra diventandone in brevissimo tempo leader indiscusso, mentre Giancarlo Petrocco  e' stato tra i protagonisti indiscussi della trionfale promozione dalla Seconda alla Prima Divisione , infine Giovanni Daddario proveniente dal Monopoli dove ha disputato un ottimo campionato.

Paganesecalcio.com

Presentato mister Grassadonia. Entro sera i primi acquisti.

Conferenza stampa di presentazione, questa mattina, nella sede sociale di Via Albanese. A sottoporsi alle domande rivoltegli dagli organi di informazione il neo tecnico Gianluca Grassadonia.

Sul possibile arrivo a Pagani di atleti ex Salernitana e sull'attuale situazione di mercato, questo il pensiero del trainer: "Attraverso il lavoro del direttore cercherò di fare arrivare qui calciatori già alle mie dipendenze a Salerno, sia in Primavera che in Prima Squadra. Il direttore sta cercando di accontentarmi in tutto e per tutto. Si cercherà di allestire una squadra che abbia prima di tutto un'anima e poi che sia formata da un gruppo di giocatori esperti che possano guidare un manipoli di giovani sui quali si lavorerà. Non è semplice farlo in questo periodo, mi rendo conto delle difficoltà. Una cosa, però, è certa. Tutti hanno dato il benestare perchè Pagani negli ultimi anni ha sempre fatto le cose in un certo modo. Esempio di chiarezza, società importante. E' chiaro che chi viene a Pagani sposa una linea, che il direttore e la società stanno portando avanti e devono essere gratificati da un'eventuale chiamata. Servono uomini che mi conoscono, che sanno il mio modo di lavorare, in campo perchè fuori non mi piace parlare tantissimo. Sono una persona perbene ma non sono un coglione, a volte si confonde l'essere perbene con altro. Mi definisco un uomo di campo, mi piace lavorare prima con gli uomini poi con i calciatori ".

Ad ore l'ufficializzazione dei primi acquisti così come confermato dal direttore generale Cocchino D'Eboli: "Come detto nella conferenza stampa della mia presentazione, il mio intento è stato sempre quello di mettere a disposizione, prima della partenza per il ritiro, sedici-diciassette unità. Stiamo lavorando su questo ed entro stasera saranno ufficializzati i primi acquisti ".

paganese.it

Il punto sul mercato azzurrostellato.

Continua senza sosta il lavoro del direttore generale Cocchino D'Eboli che, a cinque giorni dall'inizio del romitaggio estivo, ha l'obiettivo di consegnare al neo tecnico Grassadonia una rosa quanto più completa possibile.

Praticamente fatta per i ritorni di Giancarlo Petrocco e Andrea Tricarico, si lavora anche per quello di Francesco Scarpa. Il calciatore è stato ieri in sede a colloquio con il dg azzurrostellato mentre nella giornata di oggi è toccato al suo procuratore. Restano da limare i dettagli con il Taranto, società proprietaria del cartellino che lo cederebbe con la formula del prestito.
Ha lasciato in serata Coverciano, dove ha preso parte al ritiro precampionato Aic, Luca Fusco, atteso per domani in Via Albanese per sancire la sua riconferma con la maglia della Paganese. E' ancora in Toscana, invece, l'ex Salernitana Salvatore Russo che nel pomeriggio ha raggiunto l'accordo, seppure verbale, per il suo trasferimento alla corte di Grassadonia.

Manca solo la firma anche per un altro centrocampista. Parliamo di Nicola Pizzolla a lungo inseguito negli anni scorsi da D'Eboli e finalmente prossimo al matrimonio con la Paganese: "Stiamo parlando, tutto procede per il verso giusto quindi sì, credo proprio che sia l'estate giusta. Spero che in pochissimo tempo il tutto si possa concludere positivamente. Sono contento della scelta sia per la piazza di Pagani, i tifosi seguono la squadra in modo passionale, che per la società. Mi segue da tempo e sapere che mi stima non può che farmi piacere".
Sia per la Paganese che per Pizzolla, reduce dall'esperienza negativa di Brindisi, il prossimo campionato dovrà essere giocoforza quello del riscatto : "Di sicuro. Sperando che il tutto vada in porto, non vedo l'ora di iniziare. Ho tanta voglia di fare bene sia a livello personale, cosa tra l'altro già successa nei campionati scorsi, che per la Paganese. Entrambi dobbiamo riscattarci, e la voglia è tanta dopo un anno non proprio positivo. Da quello che sento, la società lo sta dimostrando facendo buone cose in sede di mercato. Poi toccherà a noi ".

Gianluca Russo - paganese.it

Nella foto: Nicola Pizzolla.

Dopo mister Grassadonia in caldo altri colpi di mercato.

Sará la settimana delle trattative ma anche delle ufficializzazioni in casa Paganese. Il direttore D’Eboli non lascia nulla a caso ha iniziato il tour de force, per consegnare al nuovo tecnico Grassadonia un numero cospicuo di calciatori per l’inizio del ritiro fissato per lunedì prossimo. "Saliranno ad Acquasanta Terme circa diciotto elementi". Aggiunge D’Eboli: "Poi completeremo nel più breve tempo possibile la rosa che sará di venti,ventidue calciatori. E’ una lotta contro il tempo che vincerò sicuramente con i miei più stretti collaboratori e con l’aiuto degli impareggiabili soci di questa Paganese che seppur in ritardo sta operando a 360 gradi per mettere su una rosa all’altezza della situazione". E’ un D’Eboli grintoso come non mai e lo si capisce dall’intensitá delle risposte. "C’è tanto da fare in questi giorni ma la passione della societá che mi affianca mi fa superare tanti ostacoli consapevole che vogliamo fare il meglio per questa Paganese che sta nascendo e giá oggi la dimostrazione sta nella presentazione del nuovo allenatore e dei suoi collaboratori. Gianluca Grassadonia è un tecnico che ho seguito da qualche tempo, ed è bastata una chiacchierata per capirci e darmi la sua disponibilitá, aveva anche altre richieste, ma la prima scelta è stata sempre la Paganese, segnale di grande correttezza come non pochi nel mondo del calcio".
Alle 11.30 nella sede sociale di via Albanese inizia dunque l’avventura di Gianluca Grassadonia che sará presentato alla stampa e ai tifosi insieme agli uomini del suo staff, Salvatore Malafronte, preparatore atletico e Franco Senatore, preparatore dei portieri. Grassadonia ha iniziato la sua carriera da allenatore con la Primavera granata. Di quel gruppo potrebbero seguirlo a Pagani i vari Siano, Orlando e Agresta. Il binomio Salernitana-Paganese, seppur interrottosi a livello di tifoserie potrebbe continuare in sede di scambi infatti sembra fatta anche per l’eterno Sasá Russo pronto a essere ufficializzato nelle prossime ore, con il portiere Petrocco e con un altro doppio ex Andrea Tricarico. Potrebbero essere annunciati altri colpi come Francesco Scarpa e Pizzolla ex Brindisi.

La Città di Salerno - Peppe Nocera

Ufficializzati Grassadonia e Petrocco. La campagna acquisti entra nel vivo.

Francesco Pepe Pagani. La campagna acquisti della Paganese non conosce soste. È scatenato il direttore generale Cosimo D'Eboli che ha chiuso diverse operazioni in entrata. La giornata di ieri è stata molto proficua. Il club di via Albanese ha ufficializzato innanzitutto l'ingaggio del tecnico Gianluca Grassadonia che sarà presentato nel corso di una conferenza stampa prevista in mattinata presso la sede sociale. A comporre lo staff anche il preparatore atletico Salvatore Malafronte e Franco Senatore, che curerà la preparazione dei portieri azzurrostellati. Oltre al giovane estremo difensore Volturo, Grassadonia potrà contare sull'esperienza di Giancarlo Petrocco che ieri pomeriggio ha ratificato l'accordo già raggiunto nei giorni scorsi con la Paganese. Petrocco ha rifiutato le offerte di Ternana, Latina e Pavia per far ritorno in azzurro dove ha raccolto tante soddisfazioni nella stagione 2006/07 culminata con la promozione in Prima Divisione. D'Eboli però non si è fermato. In via Albanese anche ieri pomeriggio si sono vissute ore convulse. Praticamente certo l'ingaggio del centrocampista Andrea Tricarico, svincolato dopo la mancata iscrizione della Salernitana. Anche il mediano di Cetraro fece parte della Paganese che riconquistò la Prima Divisione con mister Palumbo in panchina. Rinforzo d'esperienza anche in difesa. Raggiunto l'accordo infatti con Salvatore Russo, 40enne ex Salernitana ed una lunga trafila in cadetteria con le casacche di Ancona, Ternana e con lo stesso club granata. Al centro del pacchetto arretrato conferma per Luca Fusco, attualmente in ritiro a Coverciano con i disoccupati. Le prossime mosse di D'Eboli dovrebbero portare agli ingaggi dell'esterno sinistro Legittimo, già alla Paganese qualche stagione fa, e del centrocampista Pizzolla, reduce da un'annata in chiaroscuro a Brindisi.

Il Mattino

20.7.11

Ritratto di Gianluca Grassadonia, nuovo trainer della Paganese.

E' arrivata anche l'ufficializzazione da parte della società azzurrostellata. Gianluca Grassadonia è il nuovo tecnico della Paganese targata 2011/2012.

Nato a Salerno il 20 maggio 1972, da calciatore, nel ruolo di difensore centrale, ha vestito le maglie di Foggia (serie A), Cagliari (serie A e B), Cosenza (serie B), Chievo Verona (serie A), Venezia (serie B), Andria (serie C1), Juve Stabia (serie C1) e Salernitana (serie B e C1).
Dopo aver appeso le fatidiche scarpette al chiodo, la sua carriera da tecnico ha inizio sulla panchina della Salernitana con la quale partecipa al campionato "Berretti" 2007/08. Nella stagione successiva, ricopre il ruolo di allenatore in seconda della "Primavera", incarico che però lascia nel dicembre 2008 per prendere parte al corso di abilitazione ad allenatore di 2ª categoria a Coverciano.
Nel 2009/10 ritorna alla guida della Primavera, svolgendo il romitaggio estivo ad Acquasanta Terme e stabilendo il quartier generale all'hotel Tre Lanterne, stessa struttura che da lunedì ospiterà gli azzurrostellati. Il 1º novembre arriva la promozione in Prima Squadra, che partecipa al campionato di serie B, subentrando all'esonerato Marco Cari. Il 14 marzo 2010, dopo il pareggio interno (0-0) con il Cesena che a fine stagione approderà nella massima serie, Grassadonia, dopo diciassette incontri, è rimosso dall'incarico. 17 i punti raccolti (4 vittorie, 5 pareggi, 8 sconfitte) dei 23 con i quali la Salernitana concluderà la sua esperienza in cadetteria.
Nella passata stagione, infine, dalla 27ª giornata si trasferisce alla Casertana, in Serie D, in sostituzione del tecnico Cioffi. Nella regular season raccoglie 17 punti, frutto di 5 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte, che proiettano i falchetti nei Play Off. L'avventura però termina in semifinale con l'inattesa sconfitta interna (1-2) con il Sambiase.

Definiti anche altri due incarichi. Il preparatore atletico sarà Salvatore Malafronte mentre quello dei portieri Franco Senatore.
Il nuovo staff tecnico sarà ufficialmente presentato alla stampa, presso la sede sociale di Via Albanese, domani alle ore 11,30.

Gianluca Russo - paganese.it

Paganese, il diggi D'Eboli: "Solo calciatori motivati".

"Chi verrá alla Paganese dovrá sposare in pieno il progetto, perciò sceglierò gente che conosce bene l’ambiente, perché non è da tutti giocare a Pagani, dove c’è un pubblico competente ed esigente". Questo l’identikit che ha tracciato il direttore generale Cocchino  D’Eboli per chi vorrá indossare la casacca azzurrostellata. Da quando s’è insediato sulla poltrona più importante della dirigenza della Paganese D’Eboli s’è buttato a capo fitto nel nuovo impegnativo compito: costruire una Paganese tutta grinta e con la voglia di riscattare le ultime delusioni stagionali per riportare fiducia in un ambiente depresso ma allo stesso tempo riconoscente verso la societá che nonostante, trattative e possibili cambi societari è rimasta comunque fedele alla sua missione, ossia mantenere in vita la Paganese nel suo ottantacinquesimo anno di attivitá calcistica.
Questa volta D’Eboli è costretto a lavorare con un nemico in più: il tempo che scorre inesorabile verso la scadenza del 25 luglio, data della partenza per il ritiro di Acquasanta Terme. Per la settimana prossima ci si augura di mettere a disposizione del tecnico Gianluca Grassadonia, maggior indiziato a sedere sulla panchina della Paganese il settanta, l’80% della rosa da integrare strada facendo. La nuova Paganese avrá una connotazione retrò con alcuni calciatori che in stagioni passate hanno giá calcato l’erba del "Torre", prossimo al restyling, per seguire quel marchio di fabbrica impresso da direttore come componente da evidenziare in questa stagione. Se tra i pali Petrocco deve definire solo dei dettagli per ritrovarsi il numero uno addosso dopo la fantastica cavalcata del 2007, altri due ex compagni potrebbero fargli compagnia: Andrea Tricarico e Francesco Scarpa. Il centrocampista calabrese non ha escluso nulla, facendo trapelare il suo interesse a determinate condizioni. L’ attaccante deve risolvere prima il contratto che lo lega al Taranto. "Sono e sarò sempre riconoscente alla Paganese, se sono arrivato a giocare in serie B, lo devo alla rinascita avvenuta calcisticamente a Pagani, la categoria non è un problema".

La Città di Salerno - Peppe Nocera

E' Francesco Scarpa il sogno della dirigenza azzurrostellata.

E’ Francesco Scarpa il sogno azzurrostellato di questa calda estate calcistica. L’esterno di Torre Annunziata, arma in più in quella storica cavalcata in C1 e trascinatore l’anno seguente, è il sogno di mercato dell’intera dirigenza azzurrostellata, patron Trapani in primis. L’eventuale arrivo dell’ex Salernitana e Portogruaro sarebbe il colpo giusto per scaldare nuovamente gli animi dei tifosi dopo le delusioni dell’ultimo biennio e, perché no, legare al suo estro il lancio della campagna abbonamenti 2011/2012. La trattativa prosegue, già da una quindicina di giorni, con continui contatti telefonici sia con il ds Cocchino D’Eboli che con il presidente Trapani, prima del coinvolgimento in un operazione condotta dalla Procura Distrettuale Antimafia di Salerno.
Per il calciatore Pagani sarebbe la prima scelta nel caso avvenga la riammissione, difficile, in Prima Divisione; in Seconda, invece, tutto è legato alle garanzie che gli saranno fornite come la durata del contratto, biennale o triennale la richiesta. Lo scoglio da superare è la concorrenza del Perugia, pista, però, raffreddatasi nell’ultima settimana, e del Casale oltre al Taranto, club con cui è ancora legato da vincolo contrattuale. Bisognerà capire se gli ionici, dopo la non convocazione per il ritiro, lasceranno partire l’esterno di Torre Annunziata a costo zero o cercheranno di ottenere denaro cash dalla sua cessione. La trattativa c’è e potrebbe essere facilitata soprattutto dall’ottimo rapporto che lega il calciatore a D’Eboli, che lo portò a Pagani nell’estate 2006 nonostante una squalifica che lo tenne lontano dai campi di gioco fino a dicembre.
 
www.paganese.net

Ufficiale: Gianluca Grassadonia è il nuovo allenatore della Paganese.

La Paganese Calcio 1926 S.r.l. comunica che è stato raggiunto l'accordo con il Mr Gianluca Grassadonia, a cui sarà pertanto affidata la guida tecnica della prima squadra per la prossima stagione. Il neo allenatore azzurrostellato sarà coadiuvato dal Sig. Salvatore Malafronte e dal Sig. Franco Senatore, rispettivamente nel ruolo di Preparatore atletico e di Preparatore dei portieri.
Il nuovo staff tecnico della Paganese targata 2011/2012 sarà ufficialmente presentato in una conferenza stampa che si terrà nella giornata di domani giovedì 21 luglio, presso la sede sociale di Via Albanese n. 13, con inizio alle ore 11,30.

paganesecalcio.com

Luca Fusco: "Pagani è la piazza giusta per Grassadonia".

Gianluca Russo di paganese.it ha intervistato il difensore Luca Fusco:

Luca, facciamo un passo indietro. Era una retrocessione diretta che proprio non poteva essere evitata?

" Abbiamo fatto il massimo per evitarla. E poteva essere evitata sia perchè la squadra da gennaio era forte, molto più di compagini che alla fine hanno raggiunto la salvezza, che per quanto emerso dopo. Per tutto questo meritavamo la salvezza. Si sono verificate cose molto gravi e sicuramente non belle. Ora la giustizia farà il suo corso e vedremo".

Nella parte centrale del campionato di Serie B 2009/10 il capitano della Salernitana era Luca Fusco, il tecnico Gianluca Grassadonia. Nella stagione che verrà potremmo rivederli di nuovo insieme ?

" Mai dire mai. Per quanto riguarda Grassadonia, è una grandissima persona e un bravissimo allenatore quindi sono felice se la scelta ricadrà su di lui. Poi se lavoreremo insieme questo è da vedere. Mi sono sentito sia con il direttore D'Eboli che con Raiola. Sono rimasto in ottimi rapporti però al momento niente di concreto. Mi dispiace per il Presidente che sta vivendo questa situazione un po' particolare. A Pagani mi sono trovato bene, quindi non escludo niente. Non posso dire né di si né di no perchè sai come va il calcio quindi non voglio sbilanciarmi più di tanto. Nei prossimi giorni ci incontreremo e valuterò. Sicuramente è un'ipotesi interessante anche perchè il mio principale desiderio è quello di stare vicino casa e quindi Pagani è una soluzione percorribile".

Una tua presentazione di mister Grassadonia ...

" E' una grandissima persona, un amico quindi sono un po' di parte. E' uno che lavora tanto sul campo, una persona seria. Nel periodo che è stato a Salerno, in quell'annata disgraziata, con lui raccogliemmo più punti di tutti gli altri e giocammo un buon calcio. E' uno al quale piace che la squadra giochi a calcio. Anche da calciatore ha fatto un'ottima carriera quindi sa come comportarsi nello spogliatoio. Ha tutti i requisiti per diventare un grande allenatore. Certo, essendo giovane c'è sempre da migliorare però penso che Pagani sia la piazza giusta per lui. La Paganese farà un'ottima scelta puntando su Gianluca ".

Gianluca Russo - paganese.it

A volte ritornano: Petrocco e Tricarico verso il sì.

Francesco Pepe PAGANI. Sono ore di duro lavoro per il direttore generale azzurrostellato Cosimo D’Eboli. L’operatore di mercato della Paganese ha in agenda diversi incontri per cercare di chiudere gli accordi con i calciatori che dovranno costituire la spina dorsale della formazione da affidare alle cure di Gianluca Grassadonia. Il neo allenatore (è atteso in giornata l’annuncio ufficiale) lavorerà da lunedì prossimo ad Acquasanta Terme con un gruppo di almeno quindici unità, compresi gli elementi del settore giovanile che saranno aggregati alla prima squadra in attesa di una valutazione definitiva dello stesso Grassadonia. I vari Maio, De Nigris, Di Mieri, Pisano e Volturo saliranno sul pullman diretto nelle Marche. Farà parte della spedizione anche il giovane attaccante Siciliano, classe ’91 e reduce da un’esperienza in prestito al Neapolis. D’Eboli ha già raggiunto l’accordo economico anche con il portiere Giancarlo Petrocco. L’estremo difensore abruzzese sarà nel pomeriggio in sede per legarsi ufficialmente alla Paganese. Per Petrocco, corteggiato con insistenza dalla dirigenza azzurra dopo la strepitosa annata 2006/07 culminata con la promozione in Prima divisione, si tratta di un gradito ritorno. A fargli compagnia anche un altro ex azzurrostellato: in mediana, infatti, è vicina alla fumata bianca la trattativa per l’ingaggio di Andrea Tricarico, mediano calabrese desideroso di riscatto dopo una stagione in chiaroscuro con la maglia della Salernitana. Il calciatore, nativo di Cetraro, aveva manifestato l’intenzione di restare in granata ma D’Eboli sembra essere riuscito a strappargli il sì decisivo. Nelle ultime ore infine la Paganese ha sferrato l’assalto al centrocampista Nicola Pizzolla, ex Ravenna, Perugia e Brindisi. Grassadonia avrà a disposizione anche l’esterno d’attacco Siano, la scorsa stagione alla Casertana e scuola Salernitana.

Il Mattino

Petrocco, Tricarico, Fusco ad un passo. Scarpa il sogno.

Comincia a prendere forma la nuova Paganese almeno stando alle continue voci di mercato che si rincorrono riguardanti ad accordi già conclusi o trattative appena intavolate. Il ds Cocchino D’Eboli nella conferenza di presentazione era stato chiaro: “Tornerà qualcuno della cavalcata trionfale che ci portò in C1e “La colonna portante della squadra sarà d’esperienza”. Due dichiarazioni che l’uomo mercato azzurrostellato sta rispettando in pieno.
Tra i pali è forte la candidatura del pipelet Giancarlo Petrocco, si parla di accordo raggiunto, che ritornerebbe così a Pagani, città che gli attribuì l’appellativo di “Santo” per gli interventi prodigiosi al “Giglio” nella finale play-off. Un altro calciatore di quell’annata ad un passo dai colori azzurrostellati è  Andrea Tricarico, instancabile motorino di centrocampo ora senza contratto dopo il fallimento della Salernitana.
Restando in tema “gli eroi della promozione”, si parla di un interessamento per l’esterno Francesco Scarpa. Il calciatore, arma in più in quella stagione e in quella successiva dopo i gradi di capitano, è propenso a scendere anche di due categorie a patto che sul contratto ci siano le giuste garanzie. La trattativa è stata appena intavolata ma non è escluso il suo arrivo anche in virtù degli ottimi rapporti con D’Eboli e l’intera dirigenza. Per ora solo un sogno ma già capace di scaldare gli animi dell’intera piazza dopo le delusioni dell’ultimo biennio.
Passando all’esperienza con cui sarà formata la colonna portante della squadra di Gianluca Grassadonia, per l’allenatore manca solo l’ufficialità, si va verso la riconferma del difensore Luca Fusco al centro della retroguardia, pupillo sia del mister ex Salernitana che del direttore. Al suo fianco potrebbe esserci ancora un ex granata, Matteo Legittimo, classe 1989, che quest’anno ha collezionato una ventina di presenza agli ordini di mister Breda. Il difensore laterale ritornerebbe così a Pagani dopo la breve esperienza agli ordini di Capuano nel gennaio 2008.
Legittimo sarebbe soltanto il primo di una lunga lista, almeno dieci, di calciatori nati dopo il 1° gennaio 1989 che giungeranno nella città di Sant’Alfonso

www.paganese.net