31.3.08

Paganese sfortunata, la Ternana passa con due eurogol (Il Mattino).



MATTEO LATTANZI Terni. Una pagina da dimenticare quella scritta a Terni, nella trasferta che ha visto la squadra di Miggiano arrendersi ai padroni di casa umbri. Da dimenticare perché la sconfitta brucia non poco, con la Paganese che è stata vittima di una serie di episodi sfortunati, senza i quali difficilmente il risultato si sarebbe schiodato dallo 0 a 0 di partenza. Esposito e compagni, alle prese con le tante defezioni che hanno costretto il tecnico a convocare una panchina formato-baby, si sono dovuti inginocchiare di fronte a due eurogol dei padroni di casa. Inoltre, hanno dovuto bere l'amaro calice rappresentato da un paio di episodi molto dubbi nell'area umbra: morale della favola, tanti rimpianti e nessun punto. Fin dai primi minuti di gioco, la Paganese ha mostrato grande attenzione nella fase difensiva. Con il trascorrere dei minuti, poi, la Paganese ha timidamente provato a farsi sentire dalle parti di Ginestra, pur senza concludere in modo pericoloso. Con il ritmo partita molto basso a causa anche del primo vero caldo stagionale, il primo tempo ha fatto registrare poche emozioni. La Ternana ha provato a scavalcare il centrocampo dei campani con lanci lunghi, agevolmente prede del pacchetto arretrato. Così l'unico sussulto si è registrato al 20', quando Fedeli ha infilato di testa la difesa della Paganese, con la sfera terminata fuori di un soffio. Allo scadere del primo tempo il difensore Cibocchi ha estratto dal cilindro un gran tiro al volo dal vertice sinistro dell'area di rigore sul quale Botticella nulla ha potuto. Nella ripresa al 3' la Ternana ha chiuso la pratica con un altro spettacolare gol di Papini. Miggiano ha inserito D'Andria che ha ripagato la sua fiducia con un gol di rapina al 35', quando Cantoro ha protetto egregiamente la sfera in area e servito l'assist vincente. Il 2 a 1 ha galvanizzato la Paganese che ha fatto letteralmente tremare la Ternana. Non sono nate grandi occasioni ma un paio di episodi dubbi nell'area avversaria. Il primo al 44' quando Marino, pronto a battere a rete di testa, è stato ostacolato da un difensore della Ternana. Il secondo episodio, molto più lampante, si è verificato al 47' quando Cardona ha platealmente buttato giù in area De Giosa. L'arbitro ha fatto proseguire e per la Paganese non c'è stato più nulla da fare.

No comments: