30.11.06

Paganese-Spal: presentazione della squadra avversaria.



Domenica 3 dicembre è in programma la quattordicesima giornata di campionato. La Paganese ospiterà al Marcello Torre una nobile decaduta del calcio italiano ma che quest'anno sta uccidendo il campionato di C2 giorne B: la Spal. Gli estensi romagnoli sono infatti primi in classifica e sono l'unica squadra del girone a non avere ancora perso mandando a segno ben tredici elementi. Nelle foto vedete lo stemma della Spal e la maglia tradizionale a righe sottili biancazzurre. Non c'è traccia sul web, nè sul sito ufficiale, di una foto della squadra. Forti sul campo, deboli sul web.

Sul Resto del Carlino già si parla del big match di domenica Paganese-Spal.

Cisco Roma-Paganese: il video del gol di Francis Ibekwe.

Grazie al sito ufficiale della Paganese Calcio, è disponibile il video del gol del momentaneo pareggio della Paganese contro la Cisco Roma ad opera di Francis Ibekwe. Per vedere il gol basta cliccare qui.

27.11.06

Cisco Roma-Paganese: le foto della partita.
















L'angolo dell'Ultrà. A cura di Alfonso Ceglia.


Male. Molto male. In una domenica in cui bisognava riscattare la brutta prova casalinga di domenica scorsa col Rovigo la Paganese perde di nuovo al Flamino di Roma, al cospetto di una Cisco che e' apparsa ai piu' niente di che. Ci sono molti colpevoli, primo fra tutti tale Di Napoli, difensore che avrebbe anni e anni di esperienza, che doveva essere il fiore all'occhiello di questa difesa "inpenetrabile", ed invece dobbiamo resgistrare la sua espulsione...da pivellino alla prime armi. Tale espulsione ha pregiudicato inevitabilmente l'andamento dell gara ed alla fine, complice anche l'arbitro, il quale ha assegnato il 2-1 ai capitolini, quando invece il guardialinee non so perche' (forse per un fallo) aveva annullato. Brusco ritorno coi piedi per terra e consapevolezza di avere una squadra mediocre!
Altra delusione e' stato vedere circa 600 paganesi presenti a Roma nel settore ospiti tutti sparpagliati. In un settore davvero enorme come quello di Roma non siamo riusciti a dimostrare compattezza ed alla fine sembrava che fossimo un centinaio. Una tiratina d'orecchie quindi a quei Paganesi che forse hanno creduto di stare in gita o alla Pasquetta! Alla fine, inevitabilmete, ne ha risentito il tutto tifo. Anche se gli Ultras hanno cantato per tutta la gara purtroppo si sono fatti sentire poco e quella che doveva essere una domenica da ricordare e' risultata alla fine una triste domenica. Mitici i fratelli Frusinati (circa 30) che non sono voluti mancare a quest'appuntamento e che hanno sostenuti insieme a noi, fino al 90esimo, i colori azzurro-stellati. Poco e niente invece per quanto riguarda i tifosi della Cisco, difatti di fronte a noi, dall'altra curva, saranno stati si e no 7-8 persone che di tanto in tanto cercavano di intonare qualche coro. Pietosi!

La classifica dopo la tredicesima giornata.

Cisco Roma-Paganese: rassegna stampa da Il Roma.

Cisco Roma-Paganese: rassegna stampa da Il Corriere dello Sport.

Cisco Roma-Paganese: rassegna stampa da Il Mattino di Napoli.

Roma. Nonostante una grande prova al Flaminio, contro un avversario decisamente titolato, la Paganese torna a casa con una sconfitta immeritata, per quello che ha fatto vedere e per il cuore che ha dimostrato di avere per tutta la durata dell'incontro. I ragazzi di mister Palumbo hanno dato davvero tutto e, anche se ridotti in dieci dal 16' della ripresa, a seguito dell'espulsione dell'ingenuo Di Napoli, hanno giocato a calcio fino al triplice fischio dell'arbitro, mettendo spesso e volentieri in difficoltà i più quotati avversari. La Cisco, dal canto suo, incamera il secondo successo consecutivo interno nel giro di sette giorni e mister Fratena può lavorare con serenità per mettere a punto alcuni meccanismi che sono sembrati non ancora perfetti. Primo tempo decisamente piacevole, con le due compagini che si sono affrontate a viso aperto. All' 8', fiammata dei padroni di casa con Di Canio che si libera dI un nucleo di avversari, saltandoli come birilli, ma poi, a tu per tu, con Petrocco, viene ipnotizzato dal portiere ospite. La Paganese non ha alcun timore ed al 10' risponde con una conclusione di Izzo, che termina alta. Due minuti dopo, ancora la Cisco in avanti con Bettini, il cui colpo di testa viene deviato in angolo da un attento Petrocco. È il prologo del gol dei romani, che arriva un minuto dopo. Bruno, dalla sinistra, rimette in area un pallone teso sul quale si avventa Teani che, di testa, insacca. È un buon momento quello dei padroni di casa, che falliscono il raddoppio al 16' con Costanzo. La Paganese, scampato il pericolo, si riorganizza, va vicinissima al pareggio al 37' con Izzo, il migliore in campo, il quale, servito da Ibekwe, tira a botta sicura con Cottini che salva quasi sulla linea con un intervento disperato. Ma l’1 a 1 è solo rimandato di qualche minuto: arriva al 42’ con un eurogol di Ibekwe, che approfitta di una incertezza della difesa dei padroni di casa ed in area, di sinistro, fulmina Rossi. Nella ripresa, gli ospiti, all'11', hanno l'occasione giusta per far suo l'incontro con Izzo, ma la conclusione dell’attaccante termina incredibilmente a lato. Poi arriva l'ingenuità di Di Napoli che costa cara alla Paganese, che rimane in dieci. Pur ridotti in inferiorità numerica, i ragazzi di Palumbo mettono sotto gli avversari, anche grazie alle mosse del tecnico, che mette Risi nella linea difensiva, lascia Corallo come unica punta in avanti inserendo a centrocampo prima Vicedomini e poi Rega. I padroni di casa, nonostante la superiorità numerica, soffrono il ritmo ed il gioco degli avversari, ma riescono con fortuna ad agguantare la vittoria con un gol contestato dai giocatori della Paganese. Infatti, al 34', Di Canio, dalla destra, batte una punizione mandando il pallone in area dove una sfortunata deviazione di Risi manda il pallone alle spalle dell'incolpevole Petrocco. Il guardalinee indica la posizione di fuorigioco di un attaccante dei romani ma l'arbitro, nonostante le vivaci proteste degli ospiti, culminate con l'ammonizione di Corallo, decreta la validità della rete. La Paganese getta in campo tutto il suo orgoglio, alla ricerca del meritatissimo pareggio che purtroppo, nonostante i quattro minuti di recupero, non arriva. Gli azzurrostellati avrebbero meritato migliore fortuna, per la Cisco un successo dalla importante valenza, però la squadra ha ancora una volta deluso le aspettative.

26.11.06

Tredicesima giornata. Cisco Roma-Paganese 2-1. Seconda sconfitta consecutiva. In rete per gli azzurrostellati il nigeriano Ibekwe.


La Paganese inciampa nella seconda sconfitta consecutiva dopo quella interna col Rovigo e domenica sarà già dentro o fuori al Marcello Torre contro la capolista Spal, già in fuga. Al Flaminio in uno stadio mitico e contro la Cisco di Paolino Di Canio, gli azzurrostellati hanno accarezzato il sogno di portare via almeno un punto da Roma, ma un'autorete di Risi ha infranto le speranze dei 400 paganesi accorsi in massa nella capitale. La rete azzurrostellata è del nigeriano Ibekwe.

24.11.06

Cisco Roma-Paganese: presentazione della squadra avversaria e del mitico Paolo Di Canio



Domenica 26 novembre è in programma la tredicesima giornata di campionato. La Paganese giocherà in trafserta nel mitico stadio Flaminio di Roma contro la Cisco Roma, squadra che in classifica sta messa un punto più su degli azzurrostellati. Da segnalare, per quei pochi che non lo sapessero, che tra le file dei romani gioca Paolo Di Canio, un mito del calcio italiano e non solo. Nelle foto vedete lo stemma della Cisco Roma e la foto di Di Canio.

20.11.06

Paganese-Rovigo: le foto della partita.




















La classifica dopo la dodicesima giornata.

L'angolo dell'Ultrà. A cura di Alfonso Ceglia.


Una domenica strana! una domenica in cui la Paganese ha di nuovo fatto il classico passo indietro. Davanti a circa 3000 persone la Paganese rinuncia a giocare al calcio e, l'ottimo Rovigo, sfodera una prestazione da squadra da categoria superiore meritando ampiamente la vittoria. Nell'occasione dell'inaugurazione della tribuna coperta, gli Ultras, sfoderano la migliore prestazione stagionale, sotto il profilo del tifo. Davvero compatti i tre Gruppi ed ammirabili soprattutto quando, sotto il due a zero, cantano come se niente fosse, e c'e' addirittura qualcuno che, entrando allo stadio alla fine della gara, crede che la Paganese stesse vincendo, facendosi ingannare dal clima del settore Ultras. Alla fine via verso casa tutti contenti, come se si fosse vinto. Peccato solo che di fronte a noi, per la seconda domenica "casalinga", consecutiva, non ci fosse traccia di Ultras ospiti che avrebbero potuto dire (come molti altri gia' hanno fatto): ho visto i magnifici Ultras di Pagani! Appuntamento alla prossima invasione. Domenica 25 colmiamo la capitale di passione...colmiamola di Ultras Paganesi.

Paganese-Rovigo: rassegna stampa da Il Resto del Carlino