20.7.17

Svelata Vintage Home, la nuova prima maglia della Paganese.


Ha uno stile vintage, come l'anno scorso. Sarà merito del colletto bianco che rappresenta una sorta di riconferma della maglia celebrativa dei 90 anni. In effetti si chiama proprio Vintage Home la nuova prima maglia dellaPaganese, svelata oggi dalla società azzurrostellata. Le divise, curate dallo sponsor tecnico Legea, sono ovviamente di colore azzurro e sono dotate del colletto Polo Bianco (è rotondo, mentre quello dell'anno scorso era più squadrato), così come bianchi sono i richiami sulle maniche. Sono realizzate in Tessuto Treetech e prevedono il ritorno del classico logo della Paganese, non più quello del novantennale, ricamato sul petto. Un modello, quest’anno, più aderente e slim rispetto alla passata stagione e con una maggiore vestibilità.
La nuova prima maglia farà il suo esordio domenica, nella prima uscita stagionale contro il Gubbio in amichevole. Nel promo ufficiale ci sono, da destra a sinistra, i calciatori Bensaja, Cicerelli, Carcione e Ngamba che posano sullo sfondo della Basilica di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori, "a testimonianza del legame tra la squadra cittadina con più di 90 anni di storia ed uno dei simboli più importanti della città di Pagani", come sottolineato dal club. La nuova maglia sarà in vendita dal 21 agosto e potrà essere acquistata sul sito ufficiale www.paganesecalcio.com/store.

© Paganesemania

Ambrosio: "Contento di ritornare, si può fare un buon lavoro".

Il vescovo Ceccobelli fa visita alla Paganese. Venerdì il sorteggio della Tim Cup.


A ritmo di doppie sedute giornaliere prosegue il ritiro precampionato della Paganese che, sotto il sole di Gubbio, continua a 'sgobbare' seguendo il programma specifico di lavoro del prof. Ambrosio. Non solo, però, lavoro atletico per il gruppo a disposizione del tecnico Matrecano ma anche prime vere nozioni di tattica sul rettangolo verde delBeniamino Ubaldi sia in mattinata che nel pomeriggio, quando il vice De Sanzo ha focalizzato l'attenzione sui difensori. Domani è in programma il primo test-match in famiglia durante il quale il tecnico potrà osservare l'evoluzione della rosa così come continuare a valutare i tanti calciatori in prova, tra cui il 38enne Francesco Scarpa, ancora in gol nella classica partitella di fine seduta insieme a Cicerelli, autore di una doppietta, Carcione eNegro.

CURIOSITA' - In serata la Paganese ha ricevuto la visita di Mons. Mario Ceccobelli, vescovo di Gubbio, il quale si è intrattenuto un po' con la squadra portando il saluto della comunità eugubina. A lui l'ad Filippo Raiola ha regalato una polo della formazione azzurrostellata.

TRANSFER OK - Dopo la firma sul contratto avvenuta nella mattinata di sabato, il centrocampista Alvaro Ngambapuò considerarsi a tutti gli effetti a disposizione di Matrecano. In giornata, infatti, è arrivato il transfer dallaFedercalcio francese con il calciatore ex Nizza che potrà essere così convocato per la sfida di Tim Cup in programma il 30 luglio. Il primo avversario stagionale degli azzurrostellati verrà reso noto venerdì quando presso la sede della Lega Serie A a Milano si effettuerà il sorteggio della competizione tricolore.

Alfonso Esposito - © Paganesemania



foto: Pagina Ufficiale FB Paganese Calcio

19.7.17

Maiorano: "Non vedevo l'ora di iniziare. Voglio ripagare la fiducia della società".

Intervista esclusiva di Zona Calcio a Dino Fava Passaro: "Con questo progetto ed un buon mercato si può fare il grande salto. Quando vincemmo a Nocera...".



Ritorna puntuale la rubrica azzurrostellata targata zonacalcio.net e zonalegapro.it ed intitolata “Parola agli ex”. Quest’oggi in nostra compagnia abbiamo avuto Dino Fava Passaro. Calciatore che ha vestito la maglia della Paganese in ben 54 occasioni, segnando 9 reti. Ecco quanto emerso dalle sue parole:
Cosa ti aspetti dalla Paganese nella prossima stagione?
Guarda, ripetere ciò che è stato fatto quest’anno è difficile, ma nella vita non si sa mai. Potrebbe accadere di tutto, spero realmente che la squadra possa fare un bel campionato, ne sarei davvero felice”
In merito alla sua esperienza azzurrostellata cosa ricorda?
“Sono stati anni meravigliosi. Sono stato benissimo, ricordo che il primo anno abbiamo vinto il campionato dalla C2 alle C1. Nel secondo poi abbiamo ottenuto la salvezza, anche se secondo me potevamo fare qualcosa di più”
Qual è stato poi il rapporto con la società e la piazza?
“Bhe, col presidente Trapani ho sempre avuto un ottimo rapporto, una buonissima persona ed un gran lavoratore. Poi anche con il resto della dirigenza non ho mai avuto problemi, la Paganese è un’ottima società. Per quanto riguarda i tifosi invece posso dirti che sono molto attaccati alla squadra. Quando vincemmo con la Nocerina ci fu una grande festa. Quasi più grande di quella per la vittoria del campionato”
Pagani è quindi diventata negli anni una bella e grande realtà del calcio campano, cosa gli manca per fare il grande salto come il Benevento?
“Diciamo che il presidente Trapani già sta facendo delle grandi cose, c’è solo da apprezzare il suo lavoro. Magari continuando questo progetto con i giovani e facendo una buona campagna acquisti si potrebbero raggiungere grandi traguardi”

Ringraziamo per la grande disponibilità e cortesia il Sig. Dino Fava Passaro

da www.zonacalcio.net

18.7.17

Mercato: tris di ufficialità per la Paganese.

Ieri è stata una giornata alquanto intensa per la Paganese. La società azzurrostellata ha infatti ufficializzato ben 3 colpi di mercato. Andiamoli a scoprire meglio con i vari comunicati. Il primo riguarda Antonio Negro:

“La Paganese Calcio 1926 srl comunica l’avvenuto deposito contrattuale per l’acquisizione a titolo temporaneo fino al 30 Giugno 2018, dell’attaccante Antonio Negro dalla SSC Napoli.
Nato a Marcianise il 10/6/1998 lo scorso anno al Latina in Serie B nel mercato di gennaio. Nella Primavera del Napoli ha collezionato 58 presenze e 29 gol (6 presenze e 1 rete nella UEFA Youth League).”

Il secondo invece Edoardo Pavan:
“La Paganese Calcio 1926 srl comunica l’avvenuto deposito contrattuale per l’acquisizione a titolo temporaneo fino al 30 Giugno 2018, dell’esterno destro di difesa Edoardo Pavan dall’Hellas Verona.
Nato a Legnago il 14/6/1998 ha disputato 26 gare con 3 gol nel Campionato Primavera TIM.”

Mentre l’ultimo annuncia l’arrivo di Carlos Opoku Buxton:
“La Paganese Calcio 1926 srl comunica l’avvenuto deposito contrattuale per l’acquisizione a titolo temporaneo fino al 30 Giugno 2018, dell’attaccante Carlos Opoku Buxton dall’Hellas Verona.
Nato il 6/9/1998 a Peschiera del Garda lo scorso anno 30 presenze ed 14 reti stagionali nel Campionato Primavera TIM con la formazione scaligera.”

da www.zonacalcio.net

Limone, quinto anno coi numeri uno della Paganese. "Vogliamo portieri in gamba, l'età conta relativamente".

17.7.17

Ieri primo allenamento in ritiro, domenica amichevole col Gubbio.



Ieri primo giorno di lavoro a Gubbio per la Paganese, giunta sabato sera nel ritiro presso l'Hotel Beniamino Ubaldi. Gli azzurrostellati oggi hanno svolto una doppia seduta di allenamento, con lo staff che ha fissato come orari di inizio degli allenamenti le 10.30 per la mattina e le 16.30 per il pomeriggio.
Ieri mattina la seduta è stata concentrata più che altro sulla parte atletica. Dopo un breve confronto fra Matrecano e i giocatori, il gruppo ha svolto lavoro aerobico, intervallato ad esercizi col pallone. Lavoro specifico per i portieri, affidati al preparatore Limone.
Nel pomeriggio, invece, il lavoro è stato prevalentemente incentrato sull'aspetto tecnico-tattico. Dopo le specifiche esercitazioni, la seduta si è conclusa con una partitella di venti minuti a campo ridotto. La prima rete di questa nuova stagione è stata siglata da Emmanuele Cicerelli con un eurogol: serpentina e tiro a giro all’incrocio. L’altro gol di giornata è stato realizzato dal francese Ngamba con un rasoiata da fuori area. Domani si replica, ancora con una doppia seduta.
Ha raggiunto il ritiro di Gubbio questa mattina il centrocampista Imperio Carcione, che ieri non era partito con la squadra per motivi familiari: si è già allenato coi nuovi compagni. E' stata inoltre fissata la prima amichevole del ritiro pre-campionato. Domenica 23, con inizio alle ore 18, la Paganese affronterà il Gubbio allo stadio Pietro Barbetti.

Danilo Sorrentino © Paganesemania - Riproduzione riservata

foto: Pagina Ufficiale Fb Paganese Calcio

Dal Verona alla Paganese: un trampolino di lancio per Buxton e Pavan.


Nell'elenco dei convocati che la Paganese ha diramato per il ritiro di Gubbio iniziato effettivamente oggi, figurano due elementi che arrivano dalla Primavera del Verona: Edoardo Pavan e Carlos Buxton Opoku. I due sono già dei giocatori azzurrostellati in pectore. Per loro, così come per Negro del Napoli, manca solo la controfirma della società scaligera ma è praticamente tutto fatto. E' probabile che già all'inizio di questa settimana il loro trasferimento in prestito dall'Hellas possa essere ufficializzato dal club di via Filettine. Su di loro la Paganese punta molto.Bocchetti li ha seguiti con grande interesse, lo stesso Matrecano ha avuto buone referenze e li considera fra i migliori under dell'ultimo torneo Primavera. Non è un caso che i giovani gialloblù siano arrivati sino alla fase finale.
Di Buxton abbiamo già parlato in un precedente articolo (leggi qui). Attaccante classe '98 nativo di Peschiera del Garda, nonostante le chiare origini africane e precisamente ghanesi, è stato il giocatore di punta della squadra diPavanel con cui ha realizzato quattordici reti e sette assist complessivi. Dotato di buona tecnica di base, può giocare come punta centrale dotata di un'eccellente fiuto del gol, ma anche come attaccante esterno grazie alla naturale velocità di cui è dotato.

PAVAN - L'arrivo a sorpresa è quello di Pavan, anche lui classe '98, di ruolo terzino destro. Il difensore è stato uno dei protagonisti del grande cammino della squadra scaligera che si è fermata al primo turno della fase finale del torneo di categoria, con 28 presenze e 3 reti. E' dotato di buona capacità di corsa e di una costante spinta offensiva. Diverse le squadre di Serie C che avevano messo gli occhi sul giovane difensore del Verona.

Alfonso Esposito - © Paganesemania

In nove proveranno a convincere Matrecano. Da Scarpa e Bova al 17enne Mari. Ecco chi sono...


Sono nove i giocatori aggregati alla squadra per il ritiro precampionato che si terrà a Gubbio fino al 28 luglio. Tre sono over, mentre gli altri sei sono giovani in cerca di una chance, alcuni anche alla prima esperienza in Italia. Lo staff tecnico li valuterà in questi primi giorni e la settimana prossima saranno prese delle decisioni definitive, anche perchè, in concomitanza con i possibili arrivi, bisognerà fare una scrematura per non appesantire il numero della rosa.

GLI OVER - Col gruppo a disposizione di mister Salvatore Matrecano ci saranno gli esperti Dario Bova eFrancesco Scarpa. Definirli "in prova" sarebbe riduttivo per la carriera che i due hanno alle spalle, ma in realtà è così: sarà valutata la loro funzionalità al progetto Paganese. Entrambi hanno disputato gli ultimi anni della loro carriera fra i dilettanti. Bova, in particolare, è da quattro anni in Serie D, fra Andria, Lupa Roma e San Marino. All'attivo ha due campionati vinti in quarta serie ma anche voglia di rimettersi in gioco fra i professionisti. Potrebbe fare al caso della Paganese, con Matrecano che non ha nascosto la volontà di avere a disposizione un pacchetto centrale esperto. In attesa di Sirignano. Scarpa, invece, ha chiesto agli azzurrostellati un'occasione per chiudere bene la sua carriera, con il presidente Trapani che gli ha accordato questa possibilità. L'ultima parola spetta però allo staff tecnico, che ne testerà in ritiro l'integrità fisica dopo gli ultimi due anni in Eccellenza al Sorrento.
Il terzo giocatore over è Filippo Fondi. Classe '89, originario di Foligno, nell'ultima stagione ha giocato proprio con la maglia della sua città in Serie D. Nella stagione precedente si era diviso fra Gubbio e Gualdo, sempre fra i dilettanti. L'ultima esperienza in Serie C, categoria in cui ha militato con Foligno, Lumezzane, Pisa e Bassano, nel 2014 con la Reggiana (8 presenze da gennaio).

UNDER - Sei i giovani aggregati in prova per il ritiro di Gubbio, a cominciare dai due portieri: Emanuele Buoninconti e Rogerio Ziotti. Il primo, classe '99, nell'ultima stagione ha difeso i pali della Sanseverinese(Promozione) e potrebbe restare in azzurrostellato come terzo. L'altro estremo difensore è un classe '95, brasiliano con passaporto italiano, che ha giocato nell'Atletico Reguengos, squadra della Seconda Divisione portoghese. E' brasiliano anche il difensore Marcel de Almeida Furtado, classe '96, difensore centrale ex primavera Botafogo,Vasco e Corinthias. Troveranno spazio in prova pure i centrocampisti Andrea Avella ('98 ex Pomigliano), Jaison Vondenmon De Lara Lo' e Marco Mari, il più giovane del gruppo. Nato nel 2000, è stato nelle giovanili dellaSalernitana e del Brescia: dallo scorso gennaio si è trasferito alla Paganese, aggregato alla formazione Under 17.

Danilo Sorrentino - © Paganesemania 

Il punto di Boschetti: "Mercato lento, abbiamo preso giovani bravi. Ora testa agli over. Reginaldo? Sta aspettando".

Scattata la stagione 2017-2018: in 26 in ritiro.


E' scattata poco dopo le 15 di sabato pomeriggio la stagione 2017/2018 della Paganese. 26 i calciatori convocati per il ritiro che si svolgerà a Gubbio, dal 15 al 28 luglio). Diversi i giocatori aggregati alla squadra in prova, oltre ad alcuni giocatori della Berretti (Carotenuto, Riccio, Cardone, Stoia e Sburlino) convocati per rimpinguare la rosa. Fra i calciatori in prova ci sono i due portieri Buoninconti e Rogerio Ziotti, i difensori Avella e De Almeida Furtado, i centrocampisti Mari, Fondi e De Lara Lo; aggregati al gruppo anche gli esperti Dario Bova (leggi qui) eFrancesco Scarpa (leggi qui), che saranno valutati nel corso del romitaggio estivo.
Insieme ai giocatori già sotto contratto, ci sono anche Pavan e Buxton, che arrivano in prestito dal Verona, e l'attaccante Negro dal Napoli, i quali saranno ufficializzati a breve. Col gruppo pure l'ex capitano della Berretti,Bernardini, acquistato dal Genoa a gennaio ma rimasto in prestito con gli azzurrostellati.

Ecco la lista completa che da domani sarà al lavoro in terra eugubina:
Portieri: Buoniconti, Rogerio Ziotti
Difensori: Acampora, Della Corte, Pavan, Garofalo, Carotenuto, Riccio, Cardone, Bova, Avella, De Almeida Furtado
Centrocampisti: Carcione, Bensaja, Ngamba, Bernardini, Mari, Fondi, De Lara Lo'
Attaccanti: Cicerelli, Maiorano, Negro, Buxton, Stoia, Sburlino, Scarpa

Lo staff tecnico, capeggiato dall'allenatore Salvatore Matrecano, è completato dall'allenatore in seconda Fabio De Sanzo, dal preparatore atletico Giuseppe Ambrosio e dal preparatore dei portieri, Enrico Limone. A loro si aggiunge Michele Bianco, in qualità di collaboratore tecnico, il quale ha già lavorato in Berretti con Matrecano. Dello staff medico saliranno in ritiro il medico sociale Andrea Massa e il massofisioterapista Davide Bisogno. Sono partiti con la squadra anche l'addetto stampa Lorenzo Ansaldi e il magazziniere Francesco Ammendola. Ad accogliere il gruppo all'Hotel Beniamino Ubaldi sarà l'amministratore delegato Filippo Raiola, che da giovedì è aGubbio insieme all'altro magazziniere Francesco Pastore.

Gli azzurrostellati arriveranno in serata a Gubbio. Il programma prevede cena, sistemazione delle camere e domani mattina primo allenamento. Giovedì ci sarà la prima partitella in famiglia, mentre domenica 23 è in programma un test contro una squadra di Serie D, probabimente il Sansepolcro. Lo staff sta anche cercando di organizzare un'altra amichevole per mercoledì 26, pochi giorni prima dell'esordio in Tim Cup previsto per il 30 luglio.

Danilo Sorrentino - © Paganesemania

Colpo a sorpresa dalla Francia: la Paganese ingaggia il centrocampista Ngamba dal Nizza.


Un colpo a sorpresa che arriva direttamente dalla Francia per la Paganese. Gli azzurrostellati hanno ingaggiato il centrocampista centrale camerunense Alvaro Ngamba dal Nizza. Con la squadra francese, che quest'anno ha chiuso al terzo posto la Ligue 1, Ngamba non ha mai esordito ma è stato in pianta stabile nella squadra B, venendo talvolta aggregato con la prima squadra. La Paganese lo ha ingaggiato a titolo definitivo e lo ha blindato con un contratto triennale, con scadenza giugno 2020. Stamattina la firma nella sede sociale del club in via Filettine, col giocatore che è stato accompagnato dal suo agente, Manuel El Shaarawy, fratello di Stephan, attaccante dellaRoma. Ngamba è stato l'ultimo giocatore a sostenere le visite mediche presso l'Istituto Cardiologico De Martinoe ha raggiunto il piazzale dello stadio Marcello Torre dove lo attendeva il pullman che è poi partito alla volta diGubbio.

Danilo Sorrentino - © Paganesemania

14.7.17

Altro rinforzo in attacco: dall'Hellas Verona l'italo-ghanese Carlos Buxton.


Dopo il si di Antonio Negro del Napoli, la Paganese inserisce un altro tassello nel reparto avanzato a disposizione del tecnico Matrecano. Gli azzurrostellati infatti, hanno ottenuto l'ok dall'Hellas Verona per il trasferimento in prestito di Carlos Buxton Opoku, attaccante italo-ghanese classe '98. Per il brevilineo esterno destro, che può svariare sull'intero fronte offensivo come già avvenuto la scorsa stagione nel 4-3-3 del tecnico Massimo Pavanel, sarà la prima esperienza tra i 'grandi' avendo indossato la casacca degli scaligeri soltanto nei campionati giovanili.
Nell'ultima stagione, con quattordici gol e sette assist complessivi, è stato una delle colonne portanti dellaPrimavera gialloblu trascinandola, in virtù del quarto posto in campionato, alla Fase Finale venendo successivamente eliminati dal Torino soltanto ai calci di rigori. L'ufficialità dovrebbe giungere nelle prossime ore in modo tale da consentire al calciatore di effettuare sabato mattina le consuete visite mediche per poi partire alla volta di Gubbio con i suoi nuovi compagni di squadra.

Alfonso Esposito - © Paganesemania

La Paganese attinge dal Napoli: accordo totale per il prestito dell'attaccante Negro.


Un colpo in canna per la Paganese, a un giorno dalla partenza per il ritiro di Gubbio. Gli azzurrostellati si sono infatti assicurati il prestito di Antonio Negro, attaccante classe '98 di proprietà del Napoli. Un prospetto interessante, sul quale il club azzurro punta tantissimo dato che si tratta di uno dei talenti più cristallini della scugnizzeria dei partenopei. La prima esperienza fra i professionisti, da gennaio, Negro l'ha avuta a Latina, dove però ha collezionato solo due presenze per un totale di 49 minuti giocati. Meno di quanto si aspettasse lo stesso calciatore, così come il Napoli, dato che solo nella stagione precedente Negro aveva vinto la classifica marcatori del girone C del campionato Primavera con ben 22 gol. E aveva iniziato lo scorso campionato segnando 4 reti con i ragazzi di Saurini.
Già da tempo la Paganese aveva allacciato i contatti con l'agente del calciatore, seguito anche da altre squadre diSerie C. La decisione finale avrebbe dovuto però prenderla il Napoli, che detiene il cartellino del 19enne attaccante di Marcianise, legato alla società di De Laurentiis da altri quattro anni di contratto. Il giocatore e il Napoli hanno accettato di buon grado il trasferimento in prestito alla Paganese ed è possibile che il giocatore possa già partire per il ritiro di Gubbio, il cui inizio è fissato per sabato. La notizia è stata confermata anche dal portale SpazioNapoli.

Danilo Sorrentino - © Paganesemania

13.7.17

Ginestra in pole per la porta, ipotesi Dini come vice. Marruocco non resta.

La Paganese è ancora alla ricerca di un portiere. A pochi giorni dall'inizio del ritiro di Gubbio, gli azzurrostellati hanno ancora vuota la casella relativa all'estremo difensore per il prossimo anno. Il primo nodo da sciogliere era quello della riconferma di Vincenzo Marruocco. Riconferma che non ci sarà. I vertici della società hanno avuto un colloquio nei giorni scorsi con il portiere campano, che non rientra nei piani tecnici. Dopo i primi tre anni a buoni livelli, l'ormai ex capitano della Paganese non forniva garanzie da un punto di vista sia fisico che tecnico. 

Così il coordinatore dell'area tecnica Bocchetti è al lavoro per soddisfare la richiesta del tecnico Matrecano di avere a disposizione un portiere di esperienza già per il ritiro. Il cerchio si stringe attorno a Paolo Ginestra che, dopo l'addio alla Casertana, è alla ricerca di una nuova squadra e con tutta probabilità sarà lui a difendere i pali della porta azzurrostellata nella prossima stagione. Nei prossimi giorni ci sarà anche la firma. Per il classe '79 si tratta di un ritorno alla Paganese dopo essere stato ingaggiato da Capuano nel dicembre 2010. A Caserta è andato Max Benassi, che pure interessava agli azzurrostellati, ma l'ingaggio elevato che percepiva a Lecce ha rappresentato un ostacolo. 

Per il ruolo di vice, la scelta ricadrà su un giovane portiere, così come accaduto l'anno scorso con Andrei Chiriac, salvo poi essere rispedito al mittente nella sessione invernale di calciomercato. Si fanno insistenti le voci di un possibile arrivo di Andrea Dini, classe '96, cresciuto nel vivaio del Rimini e nelle ultime 2 stagioni al San Marino inSerie D dove ha disputato 65 partite e subito 68 gol. Come terzo portiere dovrebbe essere confermato il giovaneCoppola.

Alfonso Esposito - © Paganesemania

Fatta per Bova, l'avvocato difensore. Pressing sul Milan per De Santis.

Ecco l'avvocato difensore. Stavolta però le aule di tribunale non c'entrano nulla, perchè per fortuna alla Paganesequest'anno non serviranno per far valere le proprie ragioni. L'unico avvocato che gli azzurrostellati hanno contattato e con il quale a breve sigleranno un accordo è Dario Bova. Professione difensore centrale, dalla lunghissima esperienza; in questi ultimi della carriera si è anche riuscito a ritagliare il tempo per riprendere gli studi inGiurisprudenza, riuscendo a laurearsi e a superare l'esame di abilitazione. Sarà lui, dall'alto della sua esperienza, a guidare il reparto difensivo della Paganese. Nelle prossime ore l'affare sarà anche reso ufficiale dal club di via Filettine. Tutto fatto quindi per il ritorno tra i professionisti del centrale casertano, che ha disputato le ultime quattro stagioni in Serie D. I primi due campionati li ha vinti (con Lupa Roma ed Andria), gli ultimi due col San Marino li ha giocati da protagonista, incasellando 68 presenze e 8 gol.L'ultima esperienza fra i professionisti è stata nel 2012/2013 con l'Aversa Normanna (l'anno in cui ha deciso nuovamente di conciliare libri e calcio), prima aveva vestito le maglie di Melfi, Carpi, Lucchese, Sudtirol, Grosseto ed Imolese in Serie C; vanta anche 16 presenze in B col Cesena.

CHI AL SUO FIANCO? - Bova ha già incrociato in passato Ciro Sirignano come compagno di squadra. I due infatti erano nel giro della Nazionale Universitaria che poi partecipò ai Giochi del 2011. L'ingaggio di Bova non esclude quello di Sirignano, pur trattandosi di due giocatori esperti. Con il difensore nolano la Paganese ha trovato l'accordo, sulla base di un contratto biennale, già da qualche settimana, l'intoppo è legato alla resistenza che starebbe opponendo il Santarcangelo, col quale il calciatore ha ancora un anno di contratto. La trattativa è ora in stand-by, ma ogni momento è buono per sbloccarla. La trasferta meneghina servirà anche a questo. Oggi a Milano il presidente Trapani e il direttore Bocchetti hanno in agenda un incontro con il Milan per chiedere nuovamente il prestito del difensore Ivan De Santis, ma sul pugliese c'è forte il pressing dell'Ascoli. Coi rossoneri si discuterà pure del centrocampista Mauri.

Danilo Sorrentino - © Paganesemania

Ufficiale Bensaja per il centrocampo: arriva in prestito dal Pescara.


Finalmente Bensaja, verrebbe da dire. Dopo aver sfiorato più volte la possibilità di indossare la casacca azzurrostellata, il centrocampista romano è diventato oggi un nuovo giocatore della Paganese. La firma è avvenuta questa mattina in sede alla presenza dell'amministratore delegato Filippo Raiola, col giocatore che è stato accompagnato dal suo agente. L'accordo era stato già raggiunto nei giorni scorsi, bisognava soltanto espletare le formalità di rito. Bensaja arriva con la formula del prestito fino a giugno 2018 dal Pescara, società che ne detiene il cartellino, e sarà ovviamente a disposizione di Matrecano sin da subito per il ritiro che scatterà sabato.
Nell'ultima stagione il centrocampista classe '95 è stato al Catanzaro, dove ha raccolto soltanto sei presenze. A gennaio era stato vicino alla Paganese, poi però rimase in giallorosso nonostante diverse offerte. Ed anche la scorsa estate il suo nome era circolato, prima che le vicende relative all'iscrizione bloccassero il mercato degli azzurrostellati. Bensaja è di proprietà del Pescara ma con gli abruzzesi non ha mai giocato. Dopo le giovanili dellaRoma, ha iniziato in D con Sulmona, Monopoli e Civitanovese: nei due anni fra i dilettanti ha anche partecipato al Torneo di Viareggio con la Rappresentativa di Serie D, affermandosi come uno dei migliori centrocampisti della manifestazione. La prima esperienza fra i professionisti a L'Aquila, nel 2015/2016: un buon campionato conclusosi con 24 presenze e un gol da antologia, su punizione contro l'Arezzo.

Danilo Sorrentino - © Paganesemania

Caracciolo (ex Paganese): "Società esperta, farà un gran lavoro sul mercato. Non bisogna porsi limiti. E su Cicerelli ed il presidente Trapani...


Ritorna questa settimana la nostra rubrica azzurrostellata di Zonacalcio.net  “Parola agli ex“.

Quest’oggi in esclusiva per i microfoni di Zonacalcio.net e Zonalegapro.it abbiamo intercettato Fabrizio Caracciolo. Ex calciatore della Paganese ha trattato in nostra compagnia molti temi. Ecco quanto emerso dalle sue parole:
Partiamo dal tecnico Matrecano. Cosa ne pensa?
“È un uomo esperto, farà sicuramente un ottimo lavoro perchè messo nelle giuste condizioni dalla società. Quest’ultima negli anni ha sempre svolto il proprio ruolo in modo eccellente. Ci sono tutte le carte in regola per fare una grande stagione”
E dove potrà arrivare questa squadra?
“Non ci sono limiti, prima di partire bisogna prefissarsi sempre degli obiettivi importanti. Poi tutto può accadere, l’anno scorso la Paganese ha avuto dei problemi iniziali, ma poi ha saputo riscattarsi e conquistare i play off. Tanti hanno parlato di questa squadra come sorpresa, ma per me non è cosi. È una realtà della Lega Pro che ogni anno riesce sempre a fare meglio”
Sul mercato invece come si deve muovere la società per migliorarsi?
“Man mano che l’allenatore conoscerà i propri giocatori, potrà capire dove rinforzarsi. Ma ripeto, la Paganese è una società esperta”
Cosa ricorda della sua esperienza campana?
“Ci sono tanti bei ricordi. Il più bello non può essere che la salvezza conquistata grazie al pareggio con la Juve Stabia. Siamo stati uniti, la citta ci ha sempre aiutato. I tifosi sono sempre stati calorosi, dalla prima all’ultima giornata”
Fra i tanti giovani della Paganese troviamo Cicerelli, come dovrebbe gestirlo la dirigenza?
“Il presidente Trapani ha esperienza da vendere, saprà bene cosa fare con lui. Io consiglio al calciatore di restare a Pagani per crescere ancora di più”
Cosa ci dice invece del suo rapporto con la società
“Approfitto per salutare Raiola ed il presidente Trapani. Proprio lui lo ricordo con veramente tanto affetto e gioia. Devo dire che poi stanno facendo anche un ottimo lavoro col settore giovanile. Questo permetterà ai ragazzi di riuscire ben presto ad entrare nel giro della prima squadra”

Ringraziamo per la grande disponibilità e cortesia il Sig. Fabrizio Caracciolo

12.7.17

Ok della Covisoc, Paganese ufficialmente iscritta. Otto squadre bocciate, due già fuori.

La Paganese è ufficialmente iscritta al campionato di Serie C 2017/2018. Nella serata di ieri è arrivato l'ok definitivo della Covisoc, che ha esaminato le domande di iscrizione della squadra di terza serie. La Covisoc, esaminata la documentazione prodotta dagli azzurrostellati e tenuto conto di quanto certificato dalla Lega Nazionale Calcio Professionistico, ha inviato esito positivo per i criteri legali ed economico-finanziari, infrastrutturali e sportivi ed organizzativi previsti per l’ottenimento della Licenza Nazionale ai fini dell’ammissione al campionato professionistico di Serie C. Dopo due anni, dunque, il club di via Filettine trascorrerà un'estate tranquilla sul fronte iscrizione, venendo ammesso in prima istanza.

LE ALTRE - La scure della Covisoc si è abbattuta su otto società di Serie C. Verdetto scontato per i quattro club che non avevano presentato la fideiussione la scorsa settimana, cioè Akragas, Maceratese, Mantova e Messina. Tutte e quattro rischiano grosso, dato che la situazione non si è ancora sbloccata. Le altre quattro squadre bocciate dallaCovisoc sono Arezzo, Fidelis Andria, Juve Stabia e Modena. Tali compagini, però, hanno già comunicato che il parere negativo dell'organo di controllo fa riferimento all'assenza di documenti più o meno secondari che saranno prodotti ed allegati a stretto giro. Infatti tutte le società bocciate dalla Covisoc dovranno presentare ricorso entro venerdì 14 luglio, dimostrando di aver sanato ogni adempimento richiesto. Il Consiglio Federale del 20 luglio emetterà poi i verdetti definitivi. Già fuori dalla partita Como e Latina, che hanno rinunciato a presentare domanda d'iscrizione e ripartiranno dai dilettanti.

Danilo Sorrentino - © Paganesemania